In ottemperanza al provvedimento 08/05/2014 Garante per la protezione dei dati personali, si avvisa il lettore che questo sito potrebbe utilizzare cookie per fornire servizi e per effettuare analisi statistiche anonime. Proseguendo con la navigazione si accetta l'uso dei cookie.
Cult Friction

Dopo le imbarazzanti defezioni di membri di alto profilo e un video trapelato, Scientology è stata attaccata da una cabala di anonimi attivisti Internet. La religione più controversa d'America ha infine trovato un degno avversario?

Di John Cook, 17 marzo 2008 © Radar online
Traduzione a cura di Martini, marzo 2008.

 


Clearwater è pronta per il nemico. È un sabato di febbraio caldo e nuvoloso ma gli esercizi che si affacciano sui marciapiedi di questa sonnacchiosa cittadina della Florida distesa sulla costa del Golfo hanno le saracinesche abbassate. Le strade sono praticamente deserte e i pochi passanti affrettano il passo e allontanano lo sguardo alla vista di estranei. Di primo acchito Clearwater ha tutte le caratteristiche di una comune comunità di mare - lo Starbucks all'angolo e i nuovi progetti immobiliari che punteggiano la costa. Ma oggi le gru sono ferme e le impalcature vuote. Nessuno fa la coda per il cappuccino. Sembrano tutti scomparsi.

«Eccone una» mi indica Patricia Greenway, la mia guida, mentre superiamo una donna dai capelli scuri in pantaloni neri e camicia bianca a mezze maniche. Quando si accorge che la stiamo guardando dal finestrino solleva la mano come una starlet scandalizzata davanti ai paparazzi. «Vedi, si nasconde il viso» mi dice tranquillamente la Greenway, quasi fosse la conduttrice di uno speciale sui safari del canale Animal Planet. «Sono convinti che se entrano in contatto con l'entheta perderanno il ponte».

Il "ponte" è il "Ponte verso la Libertà Totale", il percorso verso l'illuminazione, la levitazione, il viaggio nel tempo e l'invincibilità a tutto tondo spacciata da L. Ron Hubbard sotto il nome di Scientology. "Entheta" invece siamo noi. Il nemico.

Un giovanotto ben piantato punta verso di noi una telecamera, girandosi per tenerci nel mirino. Gli scientologist monitorano i loro nemici. E si aspettano l'arrivo di altri.

Fin da quando Hubbard, il corpulento ed entusiasta marinaro dai capelli rosso fiamma, esperto della bugia, scrittore di pulp fiction e improbabile leader di culto prese terra qui nel 1975, dopo aver condotto il suo gregge in una crociera di otto anni lungo le coste d'Europa e il del Mediterraneo, Clearwater è nota come la "mecca spirituale" di Scientology. I suoi membri la chiamano Flag Land Base. A partire dall'acquisto, quello stesso anno, del Fort Harrison Hotel, la chiesa ha metodicamente comprato quasi tutto il centro di Clearwater salvo la biblioteca e il tribunale, ammassando quasi un milione e mezzo di metri quadrati di uffici e spazi residenziali, e trasformando letteralmente il centro cittadino in un campus Scientology. Oltre 1200 membri dello staff della chiesa e un numero imprecisato compreso tra i 5000 e i 12000 scientologist - tra cui Kirstie Alley (che ha comprato casa da Lisa Marie Presley) - vivono e lavorano qui. Il che è veramente inquietante, soprattutto quando non si riesce a vederne uno solo in giro. Ma anche così resto scettico quando la Greenway e il suo socio, Peter Alexander, entrambi noti critici di Scientology, esitano a lasciare l'auto e a fare una passeggiata. Che cosa potrebbe accaderci? Il marciapiede resta pur sempre una proprietà pubblica.

Alexander, gentile ex vice presidente della Universal Studios che ora vive nei pressi di Clearwater, prima di lasciare la chiesa nel 1997 aveva raggiunto il suo penultimo livello di risveglio spirituale, OT VII, o livello sette di Thetan Operante. Ad un certo punto, mi spiega, era talmente infiammato da Scientology che si portava appresso un cercapersone apposito che lo avvertiva ogni qualvolta i suoi tutori decidevano che avesse bisogno di assistenza. La Greenway, una bionda dai modi spicci, la voce roca e la risata cordiale, non è mai stata scientologist. A metà degli anni '90 Alexander l'aveva assunta nel suo studio di architetto, che all'epoca veniva gestito con i principi di Hubbard; la donna aveva resistito alle pressioni subite per farla entrare in Scientology e alla fine convinse Alexander a lasciare la chiesa. Entrambi entrarono poi nel consiglio direttivo del Lisa McPherson Trust - organizzazione anti-scientologist ora defunta che per anni ha condotto la sua guerra qui a Clearwater - e hanno girato un film intitolato The Profit: il protagonista è un leader megalomane, L. Conrad Powers, che fonda la Chiesa dello Spiritualismo Scientifico.

Da diversi mesi la Greenway e Alexander si tengono alla larga da Clearwater e temono che se verranno visti in zona la chiesa gli sguinzaglierà dietro i suoi investigatori privati (come dicono sia già stato fatto in passato), e ricomincerà una nuova ondata di telefonate moleste e tentativi di immischiarsi nei loro affari. A me sembra paranoia. Alla fine parcheggiamo e usciamo. Alexander mi indica un palazzo con colonne greche che un tempo ospitava la banca cittadina. Adesso è la sede dell'Ufficio degli Affari Speciali, braccio delle pubbliche relazioni della chiesa e attuale incarnazione del vecchio Guardian's Office, che fu l'epicentro dello scandalo per cui Scientology è famosa - infiltrazione del Dipartimento di Giustizia, tentativi di incastrare e ricattare i critici (mai completamente realizzati), collocazione di cimici negli uffici dell'IRS e così via. Dal tetto dell'edificio spunta una telecamera di sicurezza «Qui in centro ne hanno 110 fisse» mi dice Alexander. «Aspetta e vedrai».

Nel giro di pochi minuti dal parcheggio adiacente spunta un panciuto latino di mezz'età con baffi sottili, pantaloni kaki e un golf bianco. Cammina in silenzio verso un punto a pochi metri da noi e ci punta addosso una telecamera digitale, cominciando a filmare. Lo saluto, ma lui non apre bocca. Gli chiedo se è un membro della chiesa. Continua a fissare sardonico il display della sua digitale. Alexander e la Greenway non si scompongono, ci sono già passati.

Mentre continuiamo a passeggiare sul marciapiede veniamo superati da un autobus con i vetri oscurati. La Greenway mi spiega che è un bus di Scientology. I leader della chiesa non si fidano a lasciare che il proprio personale possieda un'auto propria, mi dice, e non vogliono nemmeno che si mescoli con l'entheta. Poi mi indica l'altro lato della strada: le veneziane del locale sul marciapiede opposto sono state alzate e rivelano un ufficio con una mezza dozzina di persone. Un giovanotto ben piantato ci sta puntando addosso una telecamera, girandosi per tenerci nel mirino mentre procediamo verso Cleveland Street.

Per la Chiesa di Scientology gli ultimi due mesi sono stati piuttosto pesanti. A dicembre le autorità tedesche hanno intrapreso passi significativi per mettere fuorilegge il gruppo, annunciando di «non ritenere che Scientology sia un'organizzazione compatibile con la costituzione». A gennaio la St. Martin Press ha pubblicato il libro Tom Cruise: An Unauthorized Biography di Andrew Morton, che fa un sarcastico ritratto della religione dell'attore dipingendola come una setta fascista a controllo mentale affamata di soldi, diretta dal migliore amico di Cruise, David Miscavige, un tizio amante delle armi che abbandonò la scuola superiore ed è afflitto dal complesso di Napoleone, e che dirige la sua religione come un gruppo paramilitare. Il libro di Morton ha scatenato un'altra ondata di commenti mordaci su questa chiesa ossessionata dalla propria immagine, con titoli sugli sforzi per attirarvi Katie Holmes, affermazioni secondo cui Cruise sarebbe il vice capo della chiesa e la inverosimile convinzione di alcuni "fanatici" di Scientology che Suri Cruise sia stata concepita con lo sperma congelato di Hubbard. Il libro ha debuttato al primo posto della classifica dei best-seller del New York Times.

Poi è arrivato il video. Probabilmente lo avete già visto - spezzoni trafugati in cui si vede Tom Cruise che a un raduno del 2004 accetta la Medaglia della Libertà al Valore della International Association of Scientologists. Di produzione scorrevole e in sottofondo la colonna sonora di Mission: Impossibile, la clip riprende un Cruise frenetico che esorta i suoi correligionari a dedicarsi alla causa. «Essere uno scientologist... quando passi vicino a un incidente... non è come tutti gli altri» spiega. «Arrivi con l'auto e sai che devi fare qualcosa. Perché sei il solo, l'unico che può portare aiuto».

Il video di Tom Cruise è apparso originariamente su YouTube il 14 gennaio, il giorno prima che il libro di Morton arrivasse sugli scaffali (secondo un critico di lunga data di Scientology, in contatto con altri attivisti antisetta, l'uscita del video è stata programmata di proposito affinché coincidesse con l'uscita del libro). Lo spezzone è rimasto online appena un giorno prima che la chiesa costringesse YouTube a rimuoverlo, appellandosi alla violazione di copyright. Ma il goffo tentativo censorio ha fatto infuriare molti navigatori del Web tra cui Gawker, il sito mediatico di Manhattan che ne ha ottenuto una copia e continua a proporlo nonostante le minacce legali. Al momento di andare in stampa era stato visto oltre 2,7 milioni di volte.

E poi è arrivato Anonymous. Il 21 gennaio su YouTube è apparso un video intitolato "Messaggio a Scientology". Brillante lavoro di agitprop, una voce monotona, generata da un computer, parla su uno sfondo ipnotico di nuvole in movimento. Il messaggio, che vale la pena citare per esteso, è sinistro:

Salve Scientology. Noi siamo Anonymous. Sono anni che vi teniamo d'occhio. Le vostre campagne di disinformazione, la soppressione del dissenso, la vostra natura litigiosa: tutto questo ha attirato la nostra attenzione. Con la il trapelamento e l'ampia circolazione del vostro recente video propagandistico la portata della vostra influenza malevola su chi è arrivato a fidarsi di voi ci è apparsa più chiara che mai. Pertanto Anonymous ha deciso che la vostra organizzazione dovrebbe essere distrutta... Noi siamo Anonymous. Siamo una legione. Non perdoniamo. Non dimentichiamo. Aspettateci.
Poche ore dopo si è scatenato l'inferno. Quasi immediatamente il maggior sito Web di Scientology, scientology.org, è crollato sotto un attacco di negazione di servizio diffusa, una classica tecnica hacker che travolge il sito bersaglio con traffico fantasma fino a che non va in crash. Gli uffici mondiali di Scientology sono stati inondati di scherzi telefonici e di cosiddetti fax neri - pagine e pagine di pagine nere vuote - che hanno tenuto occupate le linee telefoniche ed esaurito le cartucce di inchiostro. Decine di documenti della chiesa - video, conferenze e materiali dei corsi che nello schema preghiera-a-pagamento di Scientology valgono centinaia di migliaia di dollari - hanno cominciato a spuntare su YouTube, BitTorrent e innumerevoli siti Web.

Anonymous è il termine collettivo di un gruppo amorfo di attivisti/hacker/burloni/dadaisti scioltamente organizzati attorno a due forum online, 4chan.org e 711.chan.org. Gli Anon, come si sono ribattezzati, sono permeati dalla cultura anarchica ed eccezionalmente giovanile di Internet, e assomigliano a un gruppo di hippy della Rete. I meme lolcats, ad esempio - una serie di divertenti fumetti di gatti con didascalie comiche in inglese maccheronico - emersero originariamente sulle bacheche telematiche di 4chan e i suoi membri hanno rivendicato la responsabilità di un lungo elenco di prodezze, tra cui l'abbattimento dei siti dei nazionalisti bianchi e il furto delle password di 72.000 pagine MySpace.

Gli Anonymous sono riusciti a bloccare il sito di Scientology per tre giorni. Con una prova di forza - e un sorprendente cambiamento rispetto ai precedenti progetti incentrati su Internet - sono riusciti anche a inviare legioni di manifestanti in carne ed ossa a protestare davanti alle strutture di Scientology di tutto il mondo.

A questo si aggiungono le recenti defezioni di diversi membri importanti della chiesa, tra cui la nipote dello stesso David Miscavige, Jenna Miscavige Hill - che sta apertamente attaccando lo zio e la chiesa - e di Mike Rinder, l'ex volto pubblico e suo portavoce principale; ora potete capire perché la gente di Clearwater è circospetta con gli estranei.

«Sembra la tempesta perfetta» commenta Dave Touretzky, ricercatore e professore di informatica alla Carnegie Mellon University e critico di vecchia data della chiesa. «Non riesco davvero a credere alla quantità di cose successe negli ultimi sei mesi. Per Scientology sta crollando tutto. Direi che stiamo assistendo alla sua fine».

Scientology, naturalmente, quando è sotto attacco prospera. Hubbard si assicurò furbescamente che i suoi nemici, reali o immaginari, incombessero minacciosamente sulla vita dei seguaci. Inveiva contro «le forze del male [che] hanno lanciato le loro menzogne e cercato, con ogni mezzo corrotto, di colpire e distruggere Scientology» - fossero essi agenti delle tasse, psichiatri o reporter, che ribattezzò "mercanti di caos". Uno dei pilastri della teologia della chiesa è l'esistenza di "persone soppressive", che devono essere evitate o "maneggiate", nell'eufemistico gergo interno. Nel 1967 Hubbard promulgò ciò che definì direttiva del "Fair Game" [Bersaglio Libero] secondo cui chiunque fosse ritenuto antagonista «può essere privato della proprietà o danneggiato [e] ingannato, querelato, gli si può mentire, può essere distrutto» (in seguito la ritirò per questioni di "cattiva pubblicità"). Miscavige ha scelto il suo stile aggressivo e proto militante, pompando le truppe con discorsi come «aggressione alla soppressione planetaria» e «annientamento globale» della psichiatria, la bestia nera di Scientology.

Attenendosi ai dettami di Hubbard sul "bersaglio libero", ogni volta che Scientology è stata attaccata ha reagito prontamente, ed è questo che rende l'attuale fuoco di sbarramento decisamente notevole. Fino a non molto tempo fa chiunque fosse abbastanza coraggioso da criticare l'organizzazione si ritrovata a pagare un prezzo salato. Paulette Cooper, reporter investigativa il cui servizio giornalistico del 1971, The Scandal of Scientology [1] fu il primo libro di successo a criticare la chiesa, si ritrovò sottoposta a ciò che ha descritto come una campagna di molestie durata 15 anni. Gli scientologist si erano subdolamente infiltrati nella sua vita, avevano finto di esserle amici e poi, come apprese in seguito da un agente del FBI, la incastrarono inviando lettere minatorie alla chiesa su sua carta intestata, con le sue impronte digitali. Bollata come folle estremista, sviluppò tendenze suicide, perse il fidanzato e si era ormai ridotta a 40 chili quando una irruzione del 1977 del FBI negli uffici di Scientology di Los Angeles e Washington portò alla luce documenti che indicavano che era stata il bersaglio della "Operazione Freakout" - una campagna concertata per farla «internare in una istituzione psichiatrica o in carcere, o almeno colpirla così duramente che cessi gli attacchi» [2].

Quattordici anni dopo, a seguito del sarcastico articolo di copertina di Richard Behar per il Time intitolato "La florida setta dell'avidità e del potere" [3], la chiesa querelò senza successo la rivista chiedendo danni per 416 milioni di dollari, e sguinzagliò dietro Behar ben sei investigatori privati che riuscirono a mettere le mani sui suoi tabulati telefonici e conti bancari, oltre che scavare nella sua vita personale. Parimenti, ex scientologist che hanno parlato pubblicamente si sono trovati tagliati fuori dalla famiglia, o peggio. Alexander racconta che suoi clienti hanno ricevuto telefonate di gente che sosteneva di essere stata da lui truffata. È convinto che quelle chiamate siano state fatte da membri della chiesa.

Appena lo scorso febbraio, secondo quanto riferito dalla nipote di Miscavige, un reporter che la aveva intervistata ha ricevuto una telefonata sottilmente minacciosa. Il reporter aveva contattato l'ufficio stampa della chiesa per avere commenti sulle dichiarazioni della ragazza, cioè che il movimento distrugge le famiglie. Poco dopo aveva ricevuto una telefonata di un estraneo che gli chiedeva se sua madre era al corrente che stava lavorando a un pezzo sulla Hill. Il chiamante aveva poi compitato l'indirizzo di casa della madre del giornalista. Il pezzo è stato successivamente soppresso.

Il giornalista, un freelance il cui nome Radar ha accettato di non rivelare, dice che il pezzo non è stato pubblicato perché mancava la prospettiva delle celebrità. Ma riconosce di avere ricevuto l'inquietante telefonata e che il suo status di reporter indipendente, senza le spalle coperte da una testata, rende difficile ignorarla. «Se non fossi stato solo non avrei battuto ciglio» racconta. «Ma l'ho battuto, e non è che possa farci molto».

Molto più difficile sarà far batter ciglio agli hackers che si nascondono dietro Anonymous. In realtà è successo molto di rado che un oppositore di Scientology abbia giocato così allegramente con le paranoie e la xenofobia della chiesa.

«Non siamo contro i seguaci o la loro religione» sostiene uno dei membri di Anonymous che, prevedibilmente, non rivela la sua identità. «Rispettiamo il loro diritto in credere ciò che vogliono. Ma ci opponiamo alle loro tattiche fatte di cause legali e bullismo. Ogni religione attraversa il suo stadio infantile. I cattolici hanno fatto le crociate, ma per la prima volta nella storia la gente comune ha potere a sufficienza per fermare Scientology prima che arrivi a quel punto».

Data la natura decentralizzata di Anonymous è difficile valutare le motivazioni individuali dei suoi membri. Praticamente chiunque sia in possesso di un computer può "salire a bordo". E non si tratta solamente di hacker nichilisti: si dice che siano coinvolti anche medici, avvocati e professori universitari. «Anonymous» sostiene un membro che si presenta come Sarah, «è un collettivo di individui senza un leader, fanno ciò che vogliono, come vogliono».

Pochi giorni dopo l'apparizione su YouTube del "Messaggio a Scientology" di Anonymous, 19 strutture Scientology dell'area di Los Angeles hanno ricevuto buste contenenti una polvere strana. La polvere è risultata essere innocua, ma l'FBI è stata chiamata a indagare. Gli Anon intervistati da Radar hanno preso le distanze suggerendo che le buste fossero state inviate dagli stessi scientologist per screditare Anonymous - una tattica che la chiesa aveva usato contro Paulette Cooper - e sostengono che, in quanto movimento pubblico sciolto, i membri non hanno il controllo su ogni azione compiuta in loro nome. Secondo "Sarah", un altro criticabile attacco è stato rappresentato dall'invio tramite fax di centinaia di pagine con la parola "negro", fax inviati a un numero erroneamente ritenuto affiliato alla chiesa. Si dice molto dispiaciuta ma aggiunge di essersi data da fare «per riuscire a fermare altra gente che aveva in mente piani davvero stupidi». La chiesa ha denunciato Anonymous definendoli «un gruppo di cyber terroristi» devoti a «crimini di odio», e li ha accusati di «lettere minatorie, minacce di incendiare gli edifici della chiesa e di morte ».

«La chiesa può confermare che le autorità preposte stanno indagando sulle azioni criminali di Anonymous», ha scritto Karin Pouw, portavoce di Scientology, in una replica di 10 pagine alle domande di Radar. «[Anonymous] non interromperà le normali attività della chiesa al servizio dei suoi parrocchiani e della comunità» (cliccate qui per leggere la risposta integrale della chiesa in formato PDF, la traduzione è a fondo pagina).

Segnale che si tratta di qualcosa di più di una passeggera moda Internet, gli Anonymous si sono ben presto affrancati dalle burlonerie "lulz" per passare alla vita reale, all'attivismo personale. Il 10 febbraio è il compleanno di Lisa McPherson, la scientologist 36enne morta di disidratazione a Clearwater nel 1995 mentre si trovava affidata alle cure della chiesa [4]. Presumibilmente aveva subito un collasso nervoso e la chiesa era riluttante a farla ricoverare nel timore che sarebbe stata presa in carico da uno psichiatra. La morte della McPherson innescò una serie di cause e controcause legali e galvanizzò i gruppi anti-Scientology. In quello che sarebbe stato il suo 49esimo compleanno, gli Anonymous hanno organizzato proteste davanti alle strutture Scientology di 100 città in tutto il mondo, progettando di indossare maschere "V per Vendetta" alla Guy Fawkes, distribuire volantini e issare cartelli. Secondo Anonymous, i partecipanti sono stati 6000 in tutto il mondo. La mia prima visita ad un misteriosamente deserto centro di Clearwater è stata il 9 febbraio, cioè il giorno prima della protesta programmata.

Invariabilmente, quando gli scientologist decidono di abbandonare la chiesa fanno tutti la stessa cosa: si collegano a Internet e cominciano a fare ricerche. «L'opinione pubblica generale sa di Scientology molto di più di quanto non ne sappiano i membri di lunga data» dice Chuck Beatty, scientologist per 27 anni che ha tra l'altro lavorato alla Author Services Inc., la potente organizzazione Scientology che gestisce i copyright di Hubbard. Di norma agli scientologist viene vietato visitare le decine di siti web - il principale dei quali è xenu.net - che denunciano il sordido passato della chiesa e la sua natura nefasta. Se è vero che da anni moltissime informazioni sono disponibili in Internet, è altrettanto vero che bisogna andarle appositamente a cercare. L'interesse per il video di Tom Cruise e la copertura mediatica della campagna Anonymous ha invece spinto quelle informazioni sotto i riflettori, rafforzando l'idea che Scientology è una setta e disturbando seriamente i suoi tentativi di reclutamento. «Le celebrità le stanno portando denuncie e ridicolo» aggiunge Beatty, «ma non le fanno guadagnare nuovi seguaci».

«Robert Vaughn Young una volta disse che Internet sarebbe stata la Waterloo di Scientology» commenta Mark Ebner, giornalista e critico frequente di Scientology, riferendosi a un disertore di alto livello [5]. «Ed aveva ragione».

Il bizzarro mito creazionistico di Scientology è un segreto fortemente mantenuto all'interno dell'organizzazione - si dice che venirne a conoscenza prima di raggiungere OTIII provochi ritardo mentale o, secondo alcuni resoconti, addirittura la morte. Ma per le potenziali reclute si tratta semplicemente di collegarsi a Google - o guardare South Park - per apprendere che Hubbard credeva che 75 milioni di anni fa un governatore interstellare di nome Xenu avesse sterminato miliardi di esseri nel tentativo di risolvere il problema della sovrappopolazione. Le loro anime - insegna Hubbard - infestano i terrestri e possono essere rimosse soltanto attraverso un ibrido di
assistenze e interrogatori conosciuto come auditing, e con l'uso di un e-meter, una rozza macchina della verità.

Trovandosi davanti a un pubblico che in patria è sempre più scettico, dicono gli ex membri, la chiesa ha cominciato a rivolgere i suoi sforzi di reclutamento verso quelle comunità che avevano meno probabilità statistiche di avere accesso al Web. In particolare ha rivolto i suoi sforzi verso l'America Latina dove, secondo i commenti fatti da Mike Rinder a un raduno Scientology del 2004, la first lady dell'Honduras sarebbe una convertita. I critici sottolineano che molto del materiale anti-Scientology presente in Rete deve ancora essere tradotto in spagnolo, rendendo gli ispanici un bersaglio più facile. La chiesa ha messo gli occhi anche sugli afroamericani, nel 2003 ha aperto un centro ad Harlem e ha cercato di accaparrarsi la super coppia hollywoodiana del momento, Will Smith e Jada Pinkett Smith. A un raduno del 2006 Miscavige ha parlato entusiasticamente degli sforzi di Kimora Lee Simmons per distribuire agli alunni del New Jersey una edizione personalizzata della "Via della Felicità" di Hubbard con la sua foto in copertina (dopo la pubblicazione in Internet del video con il discorso di Miscavige, il portavoce della Simmons ha negato che fosse una scientologist) [NB: sul sito di Radar è linkato il video di cui si parla. Le lodi di Miscavige alla Simmons sono al min. 6:35 - N.d.T.].

Scientology è sotto attacco da forze esterne ma, dicono gli ex membri, si sta dissanguando anche all'interno. «Vedo sempre più gente che se ne va e che è disposta a parlare» commenta Tory Christman [6], che per 20 anni ha lavorato per l'Ufficio degli Affari Speciali e che prima di andarsene, nel 2000, sostiene di aver speso oltre 200.000 dollari in corsi della chiesa. La Christman se n'è andata - o ha "fatto blow" secondo il gergo si Scientology - perché soffriva di epilessia e non le era permesso curarsi: dentro il movimento i farmaci psichiatrici e neurologici non sono autorizzati. Ma dopo due decenni spesi per progredire sul Ponte fu costretta ad arrendersi all'evidenza che nemmeno L. Ron Hubbard poteva curare l'epilessia.

«Su al vertice c'è un tasso di "blow" molto alto» conferma Beatty, «Ne hanno avuto abbastanza».

In realtà Scientology deve affrontare un dilemma intrinseco: gli aderenti vengono pungolati su per il Ponte con la promessa specifica che saranno poi in grado di uscire dal corpo a volontà, fermare il tempo, leggere il pensiero e non soccombere alle malattie. Fintanto che c'è un livello superiore da raggiungere, dicono gli ex scientologist, è abbastanza facile convincerti che i poteri magici sono giusto dietro l'angolo (anche se si suppone che si sarebbero già dovuti materializzare.) «Io sono entrato perché pensavo che le esperienze extracorporee fossero reali» dice Beatty. «E dopo 20 anni ho scoperto che non era così. Ma quando arrivi a questa realizzazione hai ormai gettato via un paio di centinaia di migliaia di dollari o, come nel mio caso, 20 anni di vita. Per cui non vuoi mollare. È una fantasia di gruppo».

Per tenere in moto quella fantasia, e il flusso di entrate proveniente dai seguaci, la chiesa ha dovuto escogitare nuovi modi per allettare oltre OT VIII - che secondo Hubbard è il massimo livello raggiungibile - senza apparire troppo venale. Nel 1995 Miscavige annunciò ciò che definì "L'Età dell'Oro della Tecnologia", dicendo essenzialmente che gli auditor di Scientology avevano fatto tutto a rovescio. «Abbiamo appena scoperto un tesoro di L. Ron Hubbard» disse Miscavige, intendendo che tutti dovevano rifare i corsi. E ovviamente pagarli di nuovo.

Ma il colpo di grazia della campagna Scientology per mantenere motivati i suoi seguaci e laschi i cordoni delle loro borse è un'imponente struttura in stile mediterraneo di 350.000 metri quadrati che occupa un intero isolato di Clearwater, di fronte al Fort Harrison Hotel. È nota come Super Power Building. Sebbene la prima pietra sia stata posata ormai dieci anni fa, non è ancora terminata. Secondo il sito web della chiesa, il Super Power Building disporrà di 889 stanze su sei piani, un salone da pranzo per 1400 persone, strutture per 1200 staff e 1600 "parrocchiani", cinque miglia di moquette e 180 miglia di cavi elettrici. La chiesa ha già annunciato, e ignorato, diverse date di inaugurazione. Ora dice che ne prevede l'apertura per la metà del 2008 [7].

Alcuni ex scientologist attribuiscono il ritardo - per cui la chiesa sta pagando all'amministrazione cittadina una multa di 250 dollari al giorno - all'abilità di raccolta fondi del gruppo. Donna Shannon, ex membro che ha donato 50.000 dollari per la costruzione del palazzo, sostiene che fino a che la chiesa può chiedere donazioni ai propri membri, apparentemente per contribuire a finanziare l'edificio, esso resterà incompleto.

Ma altri sostengono che si sta ancora perfezionando il regime segreto di addestramento che la struttura intende ospitare - il rundown del super potere, corso che darà agli scientologist, beh, superpoteri appunto. Tra le amenità che il palazzo ospiterà ci saranno un simulatore antigravità; un giroscopio a grandezza umana per insegnare agli studenti a orientare il corpo; schermi televisivi in movimento che trasmettono rapidamente immagini per addestrare i membri a percepire le immagini subliminali; una struttura che produce una grande varietà di odori per allenare l'olfatto; mobili extra large per aiutare a determinare le relazioni spaziali; e una pista circolare da percorrere di corsa infinite volte. Il rundowm è un corso nuovo che anche gli OT VIII vorranno acquistare, e pagare.

Matt Feshbach, miliardario del settore di investimento mobiliare e devoto scientologist, è uno dei pochi fortunati che ha sperimentato il programma pilota del super power rundown. Apparentemente funziona. «Non dipendo più dal mio corpo fisico per percepire le cose» ha raccontato al St. Petersburg Times nel 2006, aggiungendo che da quando ha queste nuove abilità ha già salvato la vita a un bambino, impedendogli di correre in strada.

Uno scientologist che evidentemente ha abbandonato i suoi superpoteri è Mark Rinder, precedentemente a capo dell'Ufficio degli Affari Speciali e portavoce capo di Scientology. Con quello che molti ex membri hanno definito un significativo pugno nell'occhio per la chiesa, la scorsa estate Rinder "ha fatto blow" ed ora vive a Williamsburg, Virginia. Rinder era uno degli uomini più potenti dell'organizzazione: fu il suo australiano e baritonale tono che nel 1998 annunciò alla trasmissione 20/20: «Ogni qualche migliaio di anni arriva un uomo così straordinario da cambiare il corso della storia, e L. Ron Hubbard è uno di essi».

«Rinder che lascia Scientology è come Goebbels che lascia il partito nazista» commenta Beatty, secondo cui Rinder non sopportava più Miscavige. Gli ex scientologist sostengono che Miscavige è tristemente noto per le urla e i maltrattamenti che riserva ai sottoposti.

(Karin Pouw, portavoce della chiesa, «nega categoricamente» qualsiasi affermazione secondo cui Miscavige abbia mai maltrattato qualcuno: «Mr. Miscavige è un leader amato e rispettato. La sua domanda è estremamente offensiva». In merito all'attuale status di Rinder nella chiesa, dice: «l'affiliazione religiosa è del tutto personale». I tentativi si raggiungere Rinder attraverso un altro ex scientologist che mantiene contatti con lui sono stati infruttuosi).

Da parte sua Miscavige ha problemi a trattenere nella chiesa i suoi familiari, per non parlare dei suoi scagnozzi. Nel 2000 il fratello Ron e la cognata Bitty hanno lasciato la Base di Gold - struttura precedentemente top secret a circa 90 miglia a est di Los Angeles, che ospita la sede internazionale della chiesa - per trasferirsi in Virginia. I due fratelli Miscavige sono cresciuti nella chiesa, portati dal padre, un musicista di origini polacche, che si affiliò quando vivevano a Filadelfia (fu comunque David a catturare l'attenzione di Hubbard, di cui divenne assistente all'età di 14 anni).

Dopo la defezione, Ron Miscavige non ha mai parlato con la stampa. Non ha risposto alle richieste telefoniche e via e-mail di Radar. Ma sua figlia, Jenna Miscavige Hill - nipote di David - ha sollevato un vespaio a febbraio quando ha scritto una lettera aperta alla Pouw, denunciando la direttiva della chiesa chiamata "disconnessione" in base alla quale i seguaci vengono costretti a interrompere i contatti con chiunque venga dichiarato "persona soppressiva", familiari compresi. In precedenza la Pouw aveva emesso un comunicato in risposta al libro di Morton in cui sosteneva che la disconnessione è «il contrario di ciò in cui la chiesa crede o pratica» [8].

Il che, dice la Hill, non è vero. «Se sono così arroganti da mentire in modo tanto spudorato sebbene la gente conosca la verità, allora non cambieranno» commenta. «Per cui ho sentito che dovevo dire la mia».

La Hill sostiene che la chiesa cercò di impedirle di parlare con i genitori dal 2000, anno in cui loro lasciarono la chiesa (lei all'epoca aveva 16 anni) al 2005, anno in cui lei stessa se ne andò. Inoltre ha descritto l'infanzia straziante di scientologist di terza generazione in cui, anche da bambina, la sua vita era pesantemente irreggimentata e le veniva richiesto di fare lavori di fatica.

All'età di sei anni fu mandata a vivere al Castile Canyon Ranch, una scuola privata diretta da Scientology nei pressi di Hemet, California, a una ventina di miglia di distanza dalla Base di Gold, dove i genitori vivevano e lavoravano come staff di Scientology (Scientology è divisa in membri dello "staff" e del "pubblico"; molti degli staff sono sotto il totale controllo della gerarchia di Scientology e ricevono corsi gratuitamente o a prezzo scontato, mentre i membri del pubblico come Greta Van Susteren e Tom Cruise sono liberi di fare ciò che vogliono e pagano per i loro corsi).

«Vedevo i miei genitori una volta alla settimana» racconta la Hill, aggiungendo che per lei e gli altri 80 figli dello staff della Base di Gold la sveglia suonava alle 6,30 del mattino, al che dovevano indossare l'uniforme e pulire e riassettare le stanze fino all'ispezione delle 7. Poi doveva distribuire le vitamine agli altri bambini e infine «spostavamo massi, facevamo demolizioni, scavavamo fossati e piantavamo alberi». Al termine dei duri compiti di fatica, studiava materiale accademico fino alle 9,30 di sera. «È strano avere sei o sette anni e dover studiare fino alle 9 e mezza di sera», commenta. «Eravamo divisi in unità, dovevamo rivolgerci agli altri chiamandoli "Sir", facevamo esercizi su come eseguire gli ordini. La scuola era diretta come un'organizzazione militare».

La Hill conserva bei ricordi dello zio David alla Base di Gold. Racconta che la famiglia trascorreva spesso il Natale con lui, che la portava al cinema e una volta anche a un incontro di hockey. Le cose cambiarono quando, a 12 anni, venne arruolata nella Sea Org, il quadro elitario dello staff di Scientology. Ricorda: «Ero andata a Clearwater per far visita ad alcuni amici e mi dissero "Eccoti la tua uniforme. Sei della Sea Org". Le cose, dopo, non sono più state le stesse. Lui non era più mio zio. Era "Sir". Laggiù è come un dio».

A Clearwater le nuove reclute firmano un contratto in cui si impegnano a restare in servizio per un miliardo di anni; alla morte vengono concessi 20 anni per "far crescere il corpo" dopo la reincarnazione, e a quel punto ci si aspetta che riprendano servizio. Viene loro richiesto anche di riempire un questionario molto esaustivo che riporta la seguente citazione di Hubbard: «Non potrai essere fucilato per ciò che hai fatto, ma potrai esserlo per ciò che non ci hai detto». La chiesa domanda se il richiedente è mai stato affiliato alla CIA o al Mossad, o se è mai stato sottoposto a controlli di sicurezza; inoltre deve fornire un resoconto dettagliato della sua storia sessuale, compreso «qualsiasi perversione» e «chi, cosa è stato fatto, quanto spesso - sii il più completo possibile».

La Hill racconta che nei quattro anni trascorsi a Clearwater andava a scuola una sola volta alla settimana. Trascorreva il resto del tempo studiando Scientology e svolgendo lavoro amministrativo. I genitori erano rimasti alla Base di Gold, e ci dice che in quei quattro anni vide la madre «solo una volta, per mezz'ora» e il padre «tre volte, per al massimo mezz'ora ogni volta».

Nicholai Allen, compagno di scuola della Hill al ranch, conferma il suo racconto. «Quando mia madre prese servizio alla Base di Gold avevo sette anni» racconta. «Quando accettò non aveva idea che non avrebbe vissuto con me - ma non le dettero scelta. Venni messo quasi immediatamente a pulire i bagni, a raccogliere le verdure e a costruire muretti di pietra».

Un giorno, quando la Hill aveva 16 anni, il capo locale del Religious Technology Center, organismo incaricato di far rispettare la dottrina della chiesa, le disse che doveva sottoporti a "sec check", o verifica di sicurezza - una lunghissima indagine personale fatta all'e-meter. «Fui interrogata otto ore al giorno per sei settimane» racconta. «Non potevo parlare ai miei amici. Dovevo indossare una uniforme sporca e, quando non stavo sotto interrogatorio, dovevo pulire i bagni. Quando andavo a dormire avevo sempre a fianco un sorvegliante». Non le dissero mai il motivo.

Dopo sei settimane venne mandata a Los Angeles e, all'arrivo, accompagnata nella sala riunioni dell'Ufficio degli Affari Speciali dove trovò Mark Rinder e Marthy Rathburn, il secondo in comando di Miscavige. «[Rinder] mi disse: "i tuoi genitori se ne stanno andando, e tu vai con loro"». Il sec check era procedura standard per chiunque lasciasse la chiesa, sedicenni compresi [9]. «Volevano sapere se avevo intenzioni malvagie contro mio zio» ci dice la Hill. «Volevano scoprire se avrei parlato».

Al contrario, la Hill scelse la chiesa invece che la famiglia. «Ero plagiata per cui non volevo andarmene» ricorda. Convinse Rinder, Rathburn e i genitori a farla restare a Los Angeles, e rimanere staff della Sea Org.

La Hill non frequentò più la scuola. Nel periodo in cui restò nella Sea Org di Los Angeles, racconta, tutte le lettere inviatele dai genitori venivano intercettate ed era costretta a leggerle a voce alta e a rispondere a domande alla presenza di Rinder. Alla fine sposò un collega scientologist di nome Dallas. Nel 2005, dopo una seduta di auditing particolarmente aggressiva in cui fu interrogata per ore perché aveva criticato i suoi superiori che cercavano di privarla del cellulare - unico contatto con i genitori - annunciò di voler lasciare la chiesa. «Fu al culmine di una serie di cose che si andavano accumulando da una vita», racconta, che la questione del telefono le fece infine scattare qualcosa. Dallas, che era più indottrinato, cercò di farla desistere e la coppia pospose la decisione di qualche mese. In seguito la Hill scoprì che in quel periodo Rinder e altri dell'Ufficio degli Affari speciali stavano interrogando Dallas di nascosto. «Parlavano di nascosto a mio marito» racconta. «Mike Rinder raccontava a Dallas pettegolezzi sulla mia famiglia [incoraggiandolo] a ripensarci, e gli disse che non avrebbe mai più potuto parlare con i suoi genitori. Non per trattenere Dallas, ma per fottermi».

Alla fine Dallas crollò e raccontò alla moglie degli interrogatori segreti. La coppia decise di andarsene. «Partimmo e prendemmo una stanza al Travellodge» racconta la ragazza. «Arrivarono il giorno dopo con un furgone pieno della nostra roba. Il tizio che lo guidava disse a Dallas "farò qualsiasi cosa in mio potere per assicurarmi che la tua famiglia disconnetta da te"».

«Non avevamo un centesimo» prosegue, «Niente carte di credito. Non avevo nemmeno la patente. Niente di niente. Avevo 22 anni. Ci sono moltissimi casi come il mio».

La Hill e il marito ora vivono a San Diego. Non vuole parlare pubblicamente dei suoi attuali rapporti con la famiglia, ma del modo in cui è stata cresciuta dice: «non lascerei che succedesse nemmeno al mio cane».

«Probabilmente in termini di danno sul lungo periodo l'uscita pubblica di Jenna Miscavige è la cosa più devastante che gli sia successa fino ad ora» commenta Dave Touretzky del Carnegie Mellon. «Sentire che la propria stessa nipote [David Miscavige] ha lasciato la chiesa ed ora lo accusa di aver distrutto la sua famiglia - beh, è una cosa grossa».

Alla richiesta di commentare il racconto che la Hill ha fatto della sua infanzia, la Pouw ha risposto che: «La chiesa non fa commenti sul modo in cui i genitori scelgono di educare e crescere i figli. I bambini non sono mai stati costretti a svolgere lavori pesanti». Secondo la Pouw, «le strutture che la chiesa fornisce ai figli degli staff [alla Base di Gold] sono semplicemente spettacolari. Oltre alla scuola privata ci sono piscine, campi da basket, campi da calcio, diamanti da baseball e anche le scuderie. Ci sono anche agrumeti e orti a coltivazione biologica, curati da giardinieri professionisti».

«Sì, c'erano le scuderie» è l'amara replica della Hill. «Infatti siamo stati noi a costruire il recinto per i cavalli. Ed eravamo noi che portavamo fuori merda di cavallo tutte le settimane. Nei sei anni in cui sono stata là ho montato soltanto una volta».

Il mattino del 10 febbraio, giorno del compleanno di Lisa McPherson, Clearwater appare di nuovo come una landa desolata. Si sente l'incessante rumore di un clacson in lontananza.

L'incontro degli Anonymous è previsto per le 11. La chiesa ha ingaggiato nove agenti di polizia fuori servizio per garantire la sicurezza della manifestazione; c'è un'aria imminente da mezzogiorno di fuoco. Gli Anons in arrivo hanno aspetti diversissimi tra loro. Uno dei manifestanti con cui ho parlato mi si è presentato come "Wesley Crusher", il membro più giovane dell'equipaggio di Star Trek: The Next Generation, ma i presenti vanno ben oltre i soliti hacker sospetti - ci sono un'insegnante, alcuni studenti delle superiori e del college, anche alcuni tipi da confraternita. Molti indossano l'abito intero, tutti hanno una maschera o una bandana sul volto. Per le 13, orario di inizio della marcia, vicino alla biblioteca si sono ormai radunate quasi 200 persone. Qualcuno tira fuori una torta di compleanno per Lisa McPherson e, in un momento sorprendentemente serio per una forza di assalto con base in Internet, la folla intona "Happy Birthday". Dave, il giovane autoproclamato leader del gruppo, fa appello alla moderazione. «Mi raccomando, non date fuoco a nessun edificio» specifica. «Devo dirlo perché so che alcuni di voi sono dei piromani. Xenu vi sta osservando per cui state attenti».

La marcia risulterà essere la protesta contro Scientology più numerosa della storia di Clearwater. Attivisti antisette di vecchia data, venuti giù per dare un'occhiata, sono impressionanti. Sui cartelli si legge «Ron se n'è andato ma i truffatori restano» e «Suonate il clacson se odiate Scientology». Per le due ore successive un coro di automobili continua a strombazzare. «Credo sia grandioso vedere questa gente che protesta» dice una donna del posto che non vuole rilasciare le generalità. «Lavoro per un'azienda di proprietà di scientologist. Ho bisogno di soldi, devo lavorare. Non immaginavo che sarebbe stato così tremendo e bizzarro».

Un'altra coppia di locali mi informa di essere venuta in centro per trascorrere il pomeriggio, non per la protesta, ma che qualcuno ha fotografato la targa della loro auto non appena parcheggiato. «Non avevamo idea che questo fosse l'epicentro di Scientology» dice la donna, «Altrimenti non ci saremmo mossi».

La sorveglianza è a pieno regime e faccio un giro per il centro; giovanotti in maglietta, pantaloni kaki e occhiali da sole sembrano uscire dal nulla per fotografarti ogni volta che passi vicino a un edificio di Scientology. Non rispondono alle domande e fingono che non esisti, fissano semplicemente il display della macchina fotografica. Vedo una donna che sta venendo verso di me con in mano un libro di L. Ron Hubbard e le chiedo che cosa pensa della folla che scandisce «Setta! Setta! Setta!». «Nulla di particolare», mi risponde bruscamente.

La protesta è pacifica, senza arresti o tensioni. Secondo Karin Pouw negli edifici di Scientology c'erano 5000 seguaci impegnati nei servizi, per nulla interessati ai «terroristi» all'esterno. Mentre la manifestazione comincia a disperdersi mi incammino verso la mia auto, parcheggiata in una strada deserta. Sono solo sul marciapiede. Un'auto bianca di marca giapponese mi supera e vedo una bionda che mi fotografa dal lato passeggero. Affretto il passo. Mentre cerco le chiavi vedo un'altra auto scura che esce dal passo carraio di un supermarket proprio di fronte al mio parcheggio.Il guidatore solleva una macchina digitale, mi scatta una foto e va via.

Secondo gli Anonymous la protesta ha mobilitato un totale di 6000 manifestanti in oltre 100 città di tutto il mondo, comprese più di 500 persone rispettivamente a Londra e Los Angeles. Il gruppo insiste che la campagna continuerà: per il 15 marzo, compleanno di Hubbard, sta organizzando parodie di festa davanti ai centri di Scientology di tutto il mondo. In aprile lancerà la "Operazione Riconnessione" per far ampiamente conoscere la direttiva della disconnessione. Sarah, una degli Anon, mi dice che il gruppo sta anche organizzando una campagna di lettere per mettere in discussione la classificazione della chiesa come no profit religiosa. «Invieremo lettere a senatori e deputati richiedendo che venga riesaminata l'esenzione fiscale».

La Chiesa di Scientology non è destinata a sparire presto. Possiede ancora centinaia di milioni di dollari. Ha ancora Tom Cruise e Katie Holmes, un patrimonio che ha dato alla chiesa, come ha detto Miscavige ad un recente raduno, «16 ore quotidiane nonstop di... copertura televisiva e quattro miglia di copertura stampa, facendo conoscere la tecnologia di LRH a 42 milioni di persone alla settimana» durante la festa dei tabloid che ha circondato il matrimonio della coppia nel 2006. Pensereste che su US Weekly stavate semplicemente leggendo dell'Armani indossato dalla Holmes, ma non è quello che ha visto Miscavige: «Mentre leggevano I titoli sul matrimonio del secolo» ha infatti rimarcato, in realtà la copertura mediatica «è stata una conferenza introduttiva» agli insegnamenti di Hubbard.

E Scientology non sta prendendo alla leggera gli attacchi degli Anonymous: un suo rappresentante ha riferito al St. Petersburg Times che la chiesa si adopererà per identificare i manifestanti radunatisi a Clearwater il 10 febbraio, perché «tutti loro potrebbero essere un rischio per la sicurezza». "Sarah" mi informa che uno dei suoi compagni ha ricevuto un sms da un numero non identificato che diceva: «Se sai che cosa è bene per te la smetterai di dire bugie su Scientology. Questo è l'ultimo avvertimento». Il maggior sito web usato dagli Anonymous per programmare gli eventi è stato perseguitato da attacchi di negazione di servizio per settimane. E a metà febbraio su YouTube è apparso un nuovo video che sosteneva di provenire da Anonymous. Minacciava di far saltare in aria un edificio Scientology di Los Angeles. Sospettando che potesse trattarsi di una tattica di fair game, membri di Anonymous hanno immediatamente informato l'FBI che non era opera loro. YouTube ha rimosso il video assieme al manifesto originale, quello con la voce computerizzata (quest'ultimo alla fine è stato rimesso online, la chiesa nega qualsiasi intervento nella rimozione).

Ma ormai il genio è uscito dalla lampada. Come ha detto Bruce Hines, ex OT VII che ha lasciato la chiesa, «Con tutta questa pubblicità saranno veramente pochi quelli che tornando dal lavoro diranno "Sai tesoro, ho appena scoperto Scientology e mi sono iscritto a questo corso". La risposta sarebbe "Cosa? Ma sei scemo?"».


Note di Martini:

1.Si vedano estratti qui.

2.Si veda: Guardarsi alle spalle: il racconto di prima mano della storia che mi ha quasi ucciso

3.Si veda l'articolo di Time

4. Si veda l'apposita sezione

5. Si vedano alcuni articoli di Robert Voughn Young: Il "Fair Game",   Ex membro rivela le strategie per trattare con i media,   Verso un nuovo modello di "Controllo Settario".

6. Si veda: Dichiarazione giurata di Tory Bezazian, OT VII di Scientology,   1998 - 1999: nuovo attacco a Internet

7. Si veda: Il Super Power di Scientology,   Super Power o super PR?

8. Si veda: La nipote del leader di Scientology avalla la biografia di Cruise

9. Si vedano anche: Essere bambini nella Sea Org: Astra Woodcraft,    Kendra Wiseman: perchè ho lasciato Scientology



Il 12 febbraio Radar ha ricevuto questa risposta di Karin Pouw, capo portavoce di Scientology, alle nostre domande scritte. Contrariamente a quanto la Pouw sostiene nella sua lettera, Radar la contattò per la prima volta martedì 31 gennaio, quando iniziammo a lavorare su questo pezzo, per richiederle una intervista e una visita del complesso di Clearwater. Per una settimana e mezzo la Pouw non rispose ai nostri ripetuti messaggi telefonici, fino a sabato 9 febbraio. Quando infine ci richiamò, accettò di rispondere solo a domande scritte e rifiutò la richiesta di accesso alla sede Scientology di Clearwater, dicendo «Non è il momento migliore».


12 febbraio 2008

A John Cook - Radar Magazine


Spett.le Sig. Cook,

Se è sua intenzione pubblicare un articolo sulla Chiesa di Scientology, avrei preferito che mi contattasse fin dall'inizio. È chiaro che lei ha trascorso diverso tempo con auto proclamati detrattori della Chiesa e, come risultato, ha di essa e delle sue reali attività una comprensione molto limitata. È chiaro dalle sue domande che non ha intenzione di scrivere un pezzo equo ed equilibrato. Le sue domande si risolvono a poco più che "Picchi ancora tua moglie?" e riflettono la sua faziosità e il suo fanatismo. Forse ancora più eloquenti sono le domande che non ha fatto: Non chiede nulla sull'attuale espansione senza precedenti di Scientology in tutto il mondo, o sui programmi umanitari in continua espansione sostenuti dalla Chiesa e dai suoi membri, programmi che riabilitano i tossicodipendenti, forniscono educazione sulla droga, diffondono i diritti umani e i valori morali e forniscono sollievo da parte di volontari in caso di disastro. Questa è la vera storia di Scientology, non la controversia che lei cerca di creare.

Questo detto, risponderò alle sue domande: 1-3) È direttiva della Chiesa, simile a quella di altre religioni, che la Chiesa di Scientology non commenti con i media, o in qualsiasi altra sede, i rapporti privati e familiari. L'affermazione secondo cui la Chiesa ha una politica di separazione delle famiglie non solo è falsa, ma è il contrario di quanto la Chiesa crede e pratica. La Chiesa conferma la sua precedente dichiarazione del 14 gennaio 2008, in cui di fornisce nello specifico la sua posizione sui rapporti familiari.

4) Mr. Miscavige è un leader religioso amato e rispettato. La sua domanda è estremamente offensiva. Qualsiasi affermazione del genere è negata categoricamente.

5) L'affiliazione religiosa è personale. Sia sufficiente dire che lei sembra confondere "affiliazione" e "impiego". Non rilasciamo commenti sull'impiego o gli incarichi ecclesiastici dello staff della Chiesa o su altre questioni che riguardano la sua amministrazione interna.

Come in qualsiasi altra religione, alcuni membri vanno e vengono. Per quanto riguarda Scientology, i nuovi membri superano di gran lunga i pochi che decidono di lasciare la Chiesa, e questo è il motivo per cui Scientology continua a crescere a tassi senza precedenti.

6) Qualsiasi illazione secondo cui la Chiesa abbia interferito con "amicizie" o servizi di network sociale o diversi è categoricamente negata. Qualsiasi affermazione del contrario è platealmente falso.

7) La Chiesa non rilascia commenti su come i genitori scelgono di educare e crescere i propri figli. Le strutture fornite dalla Chiesa a Hemet per i figli dello staff sono semplicemente spettacolari. Oltre alla scuola privata, il complesso comprende piscine, campi da basket, campi da calcio, diamanti per il baseball e anche una scuderia. Esistono anche un agrumeto ed orti biologici, curati da giardinieri professionisti.

Le strutture della Chiesa per i bambini, a Clearwater o in qualsiasi altro luogo, sono similmente bene organizzate. I bambini non sono mai stati costretti a lavori di fatica. Affermazioni del contrario vengono negate categoricamente.

10) Nel mondo vi sono milioni di scientologist. Decine di migliaia di parrocchiani Scientology vivono nell'area di Clearwater e altre decine di migliaia si recano ogni anno alle strutture della Chiesa di Clearwater.

11) Non vi è stata alcuna emorragia di personale di alto livello. Inoltre la Sig.ra Hill non ha mai ricoperto incarichi di alto livello in nessuna Chiesa di Scientology.

12) L'ondata recente di attacchi contro la Chiesa di Scientology perpetrata dal gruppo cyber-terrorista "Anonymous" costituisce crimine di odio religioso, ma non disturberà le normali attività della Chiesa al servizio dei suoi parrocchiani e della comunità.

Molto prima di prendere di mira Scientology, "Anonymous" ha distrutto i siti web di migliaia di utenti di MySpace. Quando Fox News denunciò le loro attività, gli hacker di "Anonymous" mandarono in crash il sito della Fox e rilasciarono un manifesto perverso con un video messaggio Internet del luglio 2007:

"Siamo il volto del caos... roviniamo la vita degli altri semplicemente perché possiamo... negli incidenti aerei muoiono centinaia di persone. Noi ridiamo. La nazione piange sulle sparatorie scolastiche. Noi ridiamo. Siamo l'incarnazione dell'umanità priva di rimorso, di attenzioni, di amore, di senso morale" (Si veda www.youtube.com/watch?v=uZ1qi9gz7UU )

"Anonymous" sta perpetrando crimini di odio religioso contro chiese di Scientology e scientologist individuali senza alcuna ragione che non il fanatismo religioso. Inizialmente "Anonymous" giustificò i suoi attacchi sostenendo che la richiesta fatta dalla Chiesa ad alcuni siti web di rimuovere un video piratato e rimaneggiato di Mr. Cruise era un affronto alla libertà di parola.

Il video era stato girato in occasione di un anniversario del 2004 della International Association of Scientologists. In occasione di tale evento venne presentata una panoramica generale dei programmi umanitari sponsorizzati dalla Chiesa, e durò tre ore. Erano presenti 5000 scientologist e i loro ospiti. Il video integrale è stato disponibile per qualche tempo in qualsiasi chiesa di Scientology. Tuttavia non è mai stato inteso per la visione televisiva o su internet per il semplice fatto che si tratta di un evento interno alla Chiesa, inteso per la congregazione di Scientology. Il video è coperto da copyright e la richiesta e-mail di rimuoverlo non era diversa da quelle che di routine vengono inviate dai possessori di materiali coperti da copyright le cui opere vengono piratate, come nel caso dei film, della televisione e dell'industria discografica.

La giustificazione di una presunta "libertà di parola" di "Anonymous" è inoltre smentita dal fatto che poiché il video in questione è stato visto da milioni di persone, esso ha spinto gli utenti internet che desideravano avere ulteriori informazioni sulla Chiesa di Scientology o sul contesto in cui è stato piratato a visitare il sito della Chiesa all'indirizzo www.scientology.org. "Anonymous" ha ripetutamente cercato di sopprimere la libertà di parola attraverso assalti illegali ai siti web della Chiesa per impedire a quegli utenti internet di ottenere informazioni sulla Chiesa.

Oltre ai cyber-reati, "Anonymous" ha perpetrato altre forme di molestia contro le chiese di Scientology e i loro parrocchiani, tra cui minacce minatorie, minacce di morte e minacce di incendiare gli edifici della Chiesa. I vandali "Anonymous" hanno infranto finestre della Chiesa con pietre e blocchi di cemento, e dipinto slogan offensivi sugli edifici della Chiesa. In coincidenza con le minacce internet di "Anonymous", la Chiesa è stata soggetta ad altre forme di terrorismo tra cui la spedizione postale di polvere bianca sospetta. Tali attacchi costituiscono azioni criminali.

Le dichiarazioni di "Anonymous" di avere scopi altruistici non sono diverse da quelle che si sentono fare da qualsiasi gruppo terroristico o di odio. Non siamo i primi ad essere presi di mira. Sfruttando l'importanza di Scientology, "Anonymous" spera di conquistare attenzione.

Hanno dichiarato pubblicamente che i loro materiali guida sono il Manifesto Comunista e Mein Kampf (www.youtube.com/watch?v=n3_JaXCMsp4).

Il fanatismo religioso di "Anonymous" è deplorevole; sono contrari alla libertà di religione, alla libertà di parola e sono anti Americani.

13) La Chiesa può confermare che le autorità preposte stanno investigando sulle azioni criminali di "Anonymous".

14) Possiamo confermare che di recente l'FBI ha parlato con un membro dello staff della Chiesa. Avendo appurato che il soggetto sta bene ed è felice, contrariamente alle false accuse che erano state loro presentate, l'FBI si è profuso in scuse per qualsiasi inconveniente gli fosse stato arrecato. La sua conoscenza di questo fatto, altrimenti privato, conferma i sospetti della Chiesa che si tratti di un ulteriore esempio di molestia tramite false dichiarazioni di "preoccupazione" per uno scientologist.

15) Non siamo assolutamente d'accordo che comportamento e contegno di Mr. Cruise nel video piratato sia degno di essere ridicolizzato. Qualsiasi tentativo in questo senso è il risultato dell'estrapolazione fuori contesto in cui il video è stato presentato. Chi ha piratato quel video, lo ha manipolato e ne ha caricato estratti in internet lo ha chiaramente fatto con l'intento di invitare alla ridicolizzazione e alla controversia. I fatti sono questi:

Il video di Mr. Cruise è un estratto piratato e manipolato preso da un evento di tre ore che presentava i programmi umanitari sponsorizzati dalla Chiesa di Scientology, tra cui:

  • La maggior campagna antidroga non governativa della Terra - una campagna che raggiunge decine di migliaia di giovani ogni anno;
  • L'apertura di centri di riabilitazione alla droga in oltre 50 paesi;
  • Programmi di alfabetizzazione globale che aiutano decine di milioni di studenti sfortunati in America, Europa, Asia e Africa e
  • Gli sforzi dei volontari di portare sollievo in zone disastrate di tutto il mondo.

Di maggior rilevanza, l'evento presentava anche la campagna globale della Chiesa di Scientology per i Diritti Umani - una campagna che opera per pubblicizzare la Dichiarazione Universale dei Diritti Umani che obbliga al rispetto di libertà di parola, associazione, religione, democrazia ed altri valori connessi con una libera società.

Come parte del programma dell'evento, diversi membri della Chiesa sono stati onorati con una Medaglia della Libertà. Mr. Cruise era una delle tre persone premiate durante l'evento del 2004. A tutt'oggi, oltre 80 persone hanno ricevuto la medaglia della Libertà.

I commenti di Mr. Cruise facevano parte del discorso con cui ha accettato questo premio umanitario, concesso in riconoscimento ai suoi sforzi per un'alfabetizzazione globale. Sollecitava gli altri a partecipare a tali attività umanitarie per il miglioramento di tutti. Chiunque conosca Mr. Cruise sa che non ha una sola molecola di pregiudizio e che non discrimina nessuno sulla base di religione, razza o colore, o su qualsiasi altra base.

L'intento ovvio di mettere in internet un video piratato e manipolato è creare controversia, disinformare e invitare alla stortura. Si trattava di un evento della Chiesa, non inteso alla diffusione pubblica. Nessuna organizzazione religiosa accetterebbe alla leggera che le sue convention interne fossero sottoposte a pirateria, a interpretazioni fuori contesto e al ridicolo da parte di membri di altre fedi.

I commenti di Mr. Cruise erano rivolti ai suoi correligionari e li esortava a non limitarsi a parlare dei problemi del mondo ma a prendere parte ai programmi per contribuire a renderlo un posto migliore per tutta l'umanità. Che utilizzi una terminologia non familiare ai non-scientologist non deve sorprendere; Mr. Cruise non stava parlando al mondo in generale, ma ai suoi correligionari. Se qualcuno lo ritiene motivo di ridicolo dovrebbe porsi delle domande sulla propria tolleranza alle altre fedi piuttosto che criticare la Chiesa di Scientology.

16) Il nostro punto di vista su Anonymous è discusso ai punti 12) e 13).

In realtà davanti alla Chiesa di Clearwater c'erano al massimo duecento manifestanti mentre all'interno dei suoi edifici più di 5000 parrocchiani erano pacificamente impegnati in servizi religiosi. La motivazione della protesta è descritta sopra: odio, incitato da cyber-terroristi antireligiosi che diffondono disinformazione tra cui false accuse sensazionalistiche che sono state confutate da molto tempo. Questo gruppo di odio munito di maschere, a cui lei cerca di dare dignità con le sue domande è scarsamente interessato all'informazione accurata. I loro cartelli lo dimostrano: affermano ridicolmente che la Chiesa non risponde alle domande sulle sue credenze e pratiche. È abbastanza eloquente che sia stato proprio il sito della Chiesa, che fornisce la risposta alla domanda "Che cos'è Scientology?", ad essere preso di mira da questo gruppo, in modo che la Chiesa non potesse diffondere quelle informazioni. Come lei ben sa, l'attività di posting di "Anonymous" dimostra chiaramente che le motivazioni di questo gruppo sono molto più sinistre. Quando ricevo domande da lei, che cerca di legittimare un gruppo che indossa maschere, spronato da trasmissioni video minacciose, da tattiche cyber-terroristiche illegali, da e-mail minacciose, da telefonate e allarmi antrace, tutte azioni che richiedono l'intervento delle autorità, allora certo capirà che non posso ritenerla un interlocutore obiettivo o leale.

Forse dovrebbe porsi qualche domanda:

  1. Ritiene che minacce di morte e violenza contro i membri della Chiesa siano accettabili?
  2. Ritiene divertente che venga inviata polvere bianca sospetta alle chiese, tanto da richiedere l'intervento delle unità Hazmat?
  3. Ritiene che la libertà di parola contempli prendere di mira siti web in modo che nessuno possa ascoltare il loro messaggio?
  4. Se la Chiesa si fosse impegnata in una qualsiasi delle attività attribuite a "Anonymous", tra cui proteste con manifestanti mascherati, come avrebbe impostato il suo pezzo e che cosa avrebbe detto della Chiesa?

Alla luce delle attuali attività terroristiche contro la Chiesa, mascherate da diritti umani, sarebbe doveroso da parte sua conoscere qualcosa delle molte sentenze che denunciano e condannano la discriminazione attuata nei confronti della Chiesa. Ad esempio dovrebbe rivedere la decisione unanime del 2007 della Corte Europea dei Diritti Umani, organismo sicuramente più informato di quei cyber-terroristi "Anonymous" che indossano maschere di Guy Fawkes, o la recente decisione unanime dell'Alta Corte spagnola, che concede pieno riconoscimento religioso e vendica la Chiesa di Scientology delle stesse false accuse sollevate da "Anonymous".

17) In merito all'attuale espansione della Chiesa di Scientology a cui lei si riferisce come al "Centro Super Power", lasci che le fornisca le informazioni che avrebbe dovuto chiedere:

  1. Sì, la Chiesa di Scientology sta raggiungendo la società con programmi umanitari di vasta portata:

    • Sì, la Chiesa sponsorizza la maggior campagna informativa anti droga non governativa della Terra - Dico No Alla Droga/Dico Sì alla Vita. Oggi tale campagna raggiunge decine di milioni di persone in ogni continente della Terra.
    • Sì, la Chiesa conduce la maggior campagna informativa pubblica non governativa della Terra sui Diritti Umani, che pubblicizza ampiamente tutti e 30 gli articoli della Dichiarazione Universale dei Diritti Umani.
    • Sì, la Chiesa sponsorizza il programma Narconon, che comprende la maggior struttura riabilitativa, senza psicofarmaci, non governativa della Terra. I gruppi informativi antidroga e i centri riabilitativi Narconon esistono in 60 paesi.
    • Sì, la Chiesa di Scientology sponsorizza un programma di alfabetizzazione globale sotto il vessillo di Applied Scholastics, compreso un campus di formazione per gli insegnanti a Spanish Lake, Missouri., Programmi di studio sponsorizzati dalla Chiesa possono essere reperiti in 67 paesi a beneficio di circa 20 milioni di giovani.

  2. Sì, la Chiesa è impegnata nella maggior espansione delle sue strutture della storia, compresa la sua Mecca spirituale a Clearwater.

    Il motivo per i ritardi nel completamento della nostra Mecca è molto semplice. A seguito dell'annuncio di tale struttura, l'espansione senza precedenti della Chiesa ha superato la portata della costruzione progettata, e la Chiesa ha dovuto acquistare e restaurare ulteriori proprietà per far fronte a tale espansione.

    Dall'annuncio dei progetti iniziali, la Chiesa ha acquisito e restaurato l'hotel Osceola, il complesso residenziale Sherwood Garden e i 120 mila metri quadrati dell'Oak Cove, inaugurati il 1 gennaio.

    • Gli attuali progetti di costruzione e restauro a Clearwater comprendono la ristrutturazione dello storico Fort Harrison Hotel, da cima a fondo, e il completamento del nuovo palazzo della Mecca Scientology. Inoltre la Chiesa sta ristrutturando gli hotel Oceanview e Mariner, che saranno utilizzati dai parrocchiani in visita, che arrivano a Clearwater da tutto il mondo.
    • Le strutture Scientology di Clearwater ora ammontano a circa 1,5 milioni di metri quadrati.

  3. Oltre all'attuale espansione di Clearwater, in anni recenti la Chiesa ha acquistato nuove strutture in città di tutto il mondo:

    • Londra, Manchester, Birmingham, e Newcastle in Inghilterra;
    • Madrid, Spagna;
    • Bruxelles, Belgio;
    • Berlino, Germania;
    • Kaohsiung, Taiwan;
    • Tel Aviv, Israele;
    • Johannesburg, Città del Capo, Durban, Pretoria e Port Elizabeth in Sud Africa;
    • Harare e Bulawayo in Zimbabwe;
    • Melbourne, Australia;
    • Auckland, Nuova Zelanda;
    • Quebec e Winnipeg in Canada;
    • San Francisco, Sacramento, Stevens Creek, Los Gatos, Seattle, Kansas City, St. Louis, Dallas, Chicago, Detroit, Buffalo, Boston, Washington DC, Philadelphia, Atlanta, Portland, Tampa in America - solo per citarne alcune.

Sebbene questa mia risposta possa essere considerata lunghissima, le assicuro che è il modo più stringato per illustrarle le attuali attività della Chiesa. Esistono decine di altri programmi globali della Chiesa su cui non ho fatto commenti.

Se le interessasse scoprire che cosa è realmente Scientology, forse sarebbe utile che lei trascorresse qualche tempo nella Chiesa, per estendere la stessa cortesia che ha evidentemente concesso a "Anonymous" e ad altri anti-scientologist. Non è sfuggito alla mia attenzione che il primo annuncio del libro di Andrew Morton fu dato dalla vostra pubblicazione nel 2005. Il fatto che lei fosse informato di quel libro molto prima che lo fosse la Chiesa conferma soltanto la faziosità istituzionale del vostro giornale.

Per cortesia, mi faccia sapere se è interessato a ottenere maggiori informazioni sulla Chiesa di Scientology.

Distinti saluti,
Karin Pouw

 
 
 
INDICE
 
 
 

Copyright © Allarme Scientology. L'utilizzo anche parziale dei materiali di questo sito - testi, traduzioni, grafica, immagini, digitalizzazione e impaginazione - con qualsiasi mezzo e su qualsiasi supporto, non consentita senza il preventivo consenso scritto del gestore del sito. Per richieste e chiarimenti contattare: allarmescientology@email.it