In ottemperanza al provvedimento 08/05/2014 Garante per la protezione dei dati personali, si avvisa il lettore che questo sito potrebbe utilizzare cookie per fornire servizi e per effettuare analisi statistiche anonime. Proseguendo con la navigazione si accetta l'uso dei cookie.
Le pastoie della mente, Cap. 10: l'Etica

La prima analisi/denuncia europea dei metodi e delle credenze di Hubbard e della sua Chiesa di Scientology.

Di Cyril Vosper. Prima edizione, Neville Spearman Limited, 1971 / Seconda Edizione, Granada Publishing Limited, 1973.
© Cyril Vosper. http://xenu.apana.org.au/acsrc/books/vosper/

Traduzione a cura di Martini, 2006.

 
Costruire una nuova civiltà richiede nuove leggi.

Leggi con uno scopo più alto che non mantenere lo status quo o togliere il colpevole dalla pubblica vista.

Per ottenere il meglio dalle persone, le nuove leggi devono essere applicate con scrupolosa giustezza. Non bisogna solo fare giustizia, ma si deve vedere che essa sia fatta, come recita il detto. Le nuove leggi devono proteggere l'accusato dall'ingiustizia e devono proteggere la nuova civiltà dai malfattori.

Le nuove leggi devono essere così magnanime, potenti, devono occuparsi delle sciocchezze e soppesare i problemi con pari preoccupazione per il benessere individuale in modo che alla fine attirino le masse attonite in festoso sollievo verso di esse. Le masse, la gente comune, afflitta dallo sfruttamento, dall'ingiustizia, da civiltà cadenti rette da leader incapaci, incompetenti e incuranti, rifiuterà gli standard ipocriti e si affiderà a chi dà speranza, a chi collocherà le persone pulite e rispettabili nella posizione che appartiene loro - in cima a ciò che è meglio - e porterà giustizia dove prima c'era ingiustizia.

Chiacchiere populiste di un pedante utopista, distante dalla realtà di come la gente agisce?

Per nulla. Questo è quanto sta facendo Scientology. Come parte del suo programma "rendiamo il mondo un luogo migliore in cui crescere i nostri bambini" Scientology sta facendo leggi e quindi gettando le fondamenta della prima civiltà di cui l'Umanità potrà dirsi orgogliosa.

Milioni già credono che l'Etica di Scientology sia di maggior peso ed onestà delle leggi tradizionali e confuse delle nazioni. Essi stanno diventando i nuovi "Cittadini del Mondo", stanno rinunciando al bieco nazionalismo, alle mere barriere etniche a favore della causa più grande della vita. Vi è una chiara tendenza verso l'ethos anglosassone, ma è secondario rispetto a quello di Scientology. Per la prima volta abbiamo un movimento genuino e fortemente organizzato che convertirà tutti i popoli a un credo che, per quanto intrinsecamente ateo, non argomenta su basi religiose ma sostiene di migliorare tutte le forme di esperienza religiosa. Una filosofia, poi, che apporta benefici pratici e realistici in questa vita piuttosto che in un aldilà indefinito.

Hubbard ha detto:

Tutto ciò in cui consiste l'Etica - la totalità delle motivazioni che ne giustificano l'esistenza e l'operatività - è che si tratta di uno strumento aggiuntivo necessario per rendere possibile l'applicazione della tecnologia di Scientology.

L'uomo non ha questo scopo per le sue leggi e la sua giustizia. Vuole schiacciare chi gli causa problemi.

Questo non è il caso dell'Etica di Scientology la quale, avendo lo scopo suddetto, è un'attività straordinariamente di successo.

... i sistemi disciplinari impiegati attualmente sulla Terra non riescono a fare altro che peggiorare l'individuo.

Hubbard ha definito la sua Etica come «ragione e la contemplazione della sopravvivenza ottimale».

In altre parole, le leggi di Scientology migliorano la sopravvivenza di ognuno. Le leggi esistenti minacciano o infliggono una minore sopravvivenza, e con la paura abbassano anche la sopravvivenza dei non criminali.

Gli scientologist accettano volentieri queste eccitanti rassicurazioni.

Quel tipo di accettazione che deriva dalla convinzione che «Se il più grande essere vivente di tutti i 300 miliardi di anni di storia dell'universo fisico dice che questo è il modo giusto per fare le cose, chi sono io per contestarlo?».

Se si segue il ragionamento che sta alla base di tutta Scientology si vede che leggi umanitarie e creative sono possibili. Un Thetan liberato da tutta l'aberrazione mentale è una brava persona. Non è soltanto bene intenzionato, ma buono nelle azioni che porta a termine. Tali brave persone agiranno per il bene generale. Se sono provviste di un codice di condotta che sia allo stesso tempo chiaramente comprensibile, applicabile a ogni circostanza e che garantisca di produrre risultati ottimali, allora è ad esso che quelle brave persone si rifaranno sempre. Esistono un codice di condotta e delle leggi che non solo forniscono un mondo chiaro, felice, splendente e gioioso, ma che hanno il vero e unico vantaggio di basarsi su innumerevoli trilioni di anni di esperienza. È come se le civiltà, da eoni a questa parte, avessero preparato il terreno per il culmine delle leggi, la quintessenza delle quali è l'ETICA DI SCIENTOLOGY.

Etica di Scientology; il nome stesso agita cuore, mente, anima e stomaco con rinnovata speranza. I travagli dell'Uomo, in realtà i travagli di ogni essere, compresi gli abitanti dal sesso incerto e ricoperti di pelliccia purpurea, con sette occhi e che respirano metano della Nube Magellanica Inferiore, stanno per avere termine. Ogni essere di tutti gli infiniti cosmi è ora provvisto di un codice perfettamente chiaro ed essenzialmente terapeutico con cui può portare ordine nella propria vita e nel suo sistema sociale.

Per i "pensatori avanzati" e i sostenitori della "Società Permissiva" l'Etica di Scientology rappresenterà un certo shock. Poiché si tratta di una miscela di repubblicanesimo alla Barry Goldwater, di nazismo, degli elementi meno esoterici del comunismo, della nauseante dolcezza del cristianesimo televisivo e della filosofia delle termiti soldato, essa possiede in effetti una qualità eccezionalmente avvolgente, ma, purtroppo, non lascia spazio per "fare a modo proprio". Ma la vita è così. Migliaia di persone cercano per anni di trovare un modo più soddisfacente di fare le cose, solo per scoprire di aver sprecato il proprio tempo.

L'Etica hubbardiana non segue la grande tradizione di Socrate e Aristotele. Contiene piuttosto la brutalità di Friedrich Nietzsche, l'assolutismo di Immanuel Kant, la romantica impraticabilità di Benedetto Spinoza e la negazione del sé dell'Esistenzialismo. Una miscela assolutamente improbabile. Essa è essenzialmente una serie di ingiunzioni del Maestro. I sì e i no su come essere un buon scientologist.

Come è facilmente immaginabile, l'Etica di Scientology consiste in larga misura della protezione di Scientology.

Poiché tra le sue altre notevoli qualifiche L. Ron Hubbard è lo scientologist Numero Uno, egli viene protetto in modo straordinario. Mary Sue Hubbard, sua attuale moglie, è al secondo posto. Poi c'è la sua famiglia con l'eccezione del figlio avuto da un altro matrimonio - L. Ron (Nibs) Hubbard, Jr., di cui oggigiorno non si parla più. Poi vengono gli scientologist senior e via via gli scientologist di importanza minore. Il pubblico generale non scientologist - chiamato "wog" - non viene protetto. Gli ex scientologist, in particolare quelli che intraprendono apertamente azioni contro Scientology, come ad esempio scrivere un libro su di essa, godono di talmente poca considerazione da essere piuttosto visti come una minaccia alla razza umana. Essi devono essere costretti al silenzio con l'intimidazione, il ricatto, le minacce fisiche, la coercizione mentale (Hubbard ha sostenuto, quasi invocando una maledizione Voodoo, che chiunque sia talmente imprudente da intraprendere azioni contro Scientology si sta attirando con estrema sicurezza una malattia mentale incurabile, seguita da morte dolorosa. Quasi tutti gli ex scientologist che conosco sembrano in eccellente forma fisica e sicuramente più sani di mente. Ciononostante, giusto nel caso il vecchio Ron avesse ragione, tengo sempre presente che quei poveri sfortunati potrebbero improvvisamente cadere vittima di una indescrivibile e orribile follia e potrebbero subito dopo cadere stecchiti. Incontrarsi con ex scientologist dà sempre quest'aria di eccitazione e deliziosa anticipazione).

Il sistema di premi e punizioni messo a punto nelle Condizioni di Esistenza, che costituiscono l'ossatura portante dell'applicazione pratica dell'Etica di Scientology, si basa sull'assunto: «Noi premiamo la produzione e le statistiche alte e penalizziamo la non produzione e le statistiche basse». Una statistica - «un numero o ammontare paragonato a un numero o ammontare precedente della stessa cosa. Le statistiche si riferiscono alla quantità di lavoro svolto o al suo valore in denaro» - viene compilata per tutti i lavori, incarichi e organizzazioni del complesso di Scientology e viene calcolata ogni settimana per determinare la Condizione di Esistenza da assegnare.

Come esempi di "premio alle statistiche basse" Hubbard cita lo stato assistenziale britannico e di altri paesi occidentali, come se richiedere sussidi statali stesse solo e automaticamente a significare che quell'individuo è soltanto pigro, un perdigiorno buona a nulla. In una società controllata da Scientology tutti dovrebbero lavorare sodo per guadagnarsi la pagnotta quotidiana, in modo da spingere sempre più su le proprie "statistiche". Sembra davvero molto noioso.

Le Condizioni di Esistenza, dalla più alta alla più bassa, sono: Potere, Abbondanza, Normale Operatività, Emergenza, Pericolo, Non Esistenza, Rischio, Dubbio, Nemico e Tradimento.

Quando un membro dello staff di Scientology assume un nuovo incarico, sia che si tratti di un trasferimento o di un membro nuovo dello staff, viene dichiarato in una Condizione di Non Esistenza. Per uscire da tale condizione egli deve applicare la formula di Non Esistenza, vale a dire:

  1. Trova una linea di comunicazione.
  2. Fatti conoscere.
  3. Scopri ciò che è necessario o voluto.
  4. Fallo, producilo e/o presentalo.
Dopo aver applicato con successo tale formula al membro dello staff viene assegnata la Condizione di Pericolo, la cui formula recita:
  1. Fa' un bypass (ignora il sottoposto o i sottoposti che di solito sono responsabili dell'attività; occupatene di persona).
  2. Risolvi la situazione e qualsiasi pericolo essa presenti.
  3. Assegna all'area che si è reso necessario mettere a posto una condizione di Pericolo.
  4. Assegna una condizione di Pericolo per la prima dinamica a chiunque abbia a che fare con la condizione di Pericolo, facendogli rispettare la formula ed assicurandoti che lo faccia fino in fondo. Se non lo fa, svolgi una scrupolosa indagine di Etica e intraprendi tutte le azioni necessarie.
  5. Riorganizza l'attività in modo che la situazione non si ripeta.
  6. Proponi una salda linea di condotta che in futuro individui la condizione e/o impedisca che essa si ripeta.
Nel caso di un membro dello staff che stia assumendo un nuovo incarico la Formula di Pericolo viene applicata in modo veloce. Diverso il caso in cui lo staff o il dipartimento siano scivolati in Pericolo da una condizione superiore.

Una volta fuori da Pericolo viene assegnata la Condizione di Emergenza la cui formula è:

  1. Promuovi. Questo vale per un'organizzazione. Per un individuo sarebbe meglio dire: produci.
  2. Cambia la tua base operativa.
  3. Economizza.
  4. Preparati a consegnare.
  5. Rafforza la disciplina.
Se la formula di Emergenza viene applicata con successo si passa a Normale Operatività:
  1. Quando ci si trova in uno stato di Normale Operatività, il modo per mantenere un incremento è non cambiare nulla.
  2. L'etica è molto mite, l'elemento giustizia è piuttosto mite, non vengono intraprese troppe azioni severe.
  3. Quando una statistica migliora esaminatela attentamente, scoprite ciò che l'ha fatta migliorare e poi fatelo, senza smettere di fare ciò che stavate facendo prima.
  4. Ogni volta che una statistica peggiora un poco, scoprite subito perché e ponetevi rimedio.
È difficile capire esattamente come si possa passare da una condizione di Normale Operatività a una di Abbondanza in presenza di una pesante ingiunzione a non cambiare nulla, ma dovesse succedere che le statistiche improvvisamente esplodono allora si applica la formula che segue:
  1. Economizza.
  2. Paga tutte le fatture.
  3. Investi il resto in agevolazioni al servizio; aumenta le possibilità di consegna.
  4. Scopri che cosa ha prodotto la condizione di Abbondanza e rafforzalo.
Se si riesce a rafforzare sufficientemente a lungo una Condizione di Abbondanza si raggiungerà la Condizione di Potere:
    La prima legge di una condizione di Potere è non disconnettere. Non puoi semplicemente negare le tue connessioni, devi assumerne il possesso e la responsabilità.
  1. La prima cosa che devi fare è preparare un resoconto di tutte le connessioni e dei canali di comunicazione del lavoro o dell'area che è in Potere. Questo è l'unico modo in cui potrai mai essere in grado di disconnettere. Quindi, la prima cosa da fare in una condizione di Potere è un completo resoconto scritto di tutto il tuo posto.
  2. La responsabilità consiste nel mettere la cosa per iscritto e fare in modo che arrivi nelle mani della persona che se ne occuperà.
  3. Fai tutto quello che è possibile per fare in modo che quel posto possa essere occupato.
Tale Formula di Potere potrebbe apparire estremamente poco chiara poiché prima dice "non disconnettere" e poi suggerisce che chi occupa la Condizione di Potere sta lasciando il suo incarico. È qualcosa che si deve fare con un oscuro stato noto come Cambio di Potere, cioè la condizione in cui ci si sposta a qualche nuovo incarico al vertice.

I salari nelle organizzazioni di Scientology sono estremamente bassi. Un nuovo membro dello staff non viene pagato più di 8 sterline la settimana. Con maggiore esperienza si possono raggiungere le 30 sterline per settimane di 40 ore. Nella maggioranza delle organizzazioni esiste un sistema di unità, una specie di commissione, con cui il membro dello staff viene pagato in proporzione al totale delle entrate settimanali di quell'organizzazione. Si può spaziare ampiamente da zero a 30/40 sterline, di solito meno che più.

Il salario viene calibrato in base alla Condizione di Esistenza: in Normale Operatività lo staff viene pagato in base a un determinato numero di unità, poche per un archivista o un dattilografo, superiori per un segretario di divisione. In una Condizione di Abbondanza c'è un aumento di un 33 1/3 percento; in Potere, del 66 2/3 percento. In Emergenza avviene una decurtazione del 33 1/3 percento; in Pericolo del 66 2/3 percento e in Non Esistenza e in tutte le Condizioni di Esistenza inferiori non si percepisce nulla.

Se il membro dello staff è abbastanza sfortunato o, come direbbe Hubbard, se è così malignamente stupido da scivolare al di sotto di Non Esistenza entra in una zona assolutamente scomoda nota con il nome di Condizione di Rischio.

L'individuo ha cessato di essere semplicemente un nulla come membro del gruppo, ed ha assunto le caratteristiche di un nemico.

Questa condizione viene assegnata quando a progetti, organizzazioni o attività vengono arrecati danni per negligenza, oppure dolosi e intenzionali. Vengono giudicati dolosi e intenzionali perché sono stati pubblicati degli ordini contrari ad essi o perché si oppongono alle intenzioni ed alle azioni del resto del gruppo, o allo scopo del progetto o dell'organizzazione.

È un rischio non stare attenti ad una persona del genere, poiché quest'ultima può fare o continuare a fare cose per arrestare od ostacolare il progresso del progetto o dell'organizzazione; ad una persona del genere non può essere data fiducia. Chi viene assegnato a una Condizione di Rischio non può indossare gli emblemi o l'uniforme, o abbigliamento simile al gruppo, e deve portare uno straccio grigio e sporco legato al braccio sinistro [1].
La Formula di Rischio è:
  1. Stabilire chi sono i propri amici.
  2. Assestare un colpo efficace ai nemici del gruppo a cui si è voluto far credere di appartenere, malgrado il pericolo personale.
  3. Rimediare al danno che si è arrecato con un contributo personale ben superiore a quanto non sia di solito richiesto ad un membro del gruppo.
  4. Chiedere di tornare a far parte del gruppo, richiedendone il permesso a ciascuno dei suoi membri, e rientrandovi solo una volta che è stato ottenuto il permesso dalla maggioranza; in caso di rifiuto, ripetere (2) (3) e (4) fino a che non venga concesso di essere nuovamente un membro del gruppo.
Essere assegnati a una Condizione di Rischio è un'esperienza veramente illuminante (a me è successo una dozzina di volte). Colleghi che consideravi amici sembrano improvvisamente distanti e diffidenti. Non ti parlano. Non ti offrono una sigaretta o un sorso della loro Coca Cola. Nel caso di persone veramente operose, rifiutano addirittura la tua sigaretta quando gliela offri! È incredibile.

Oltre alle suddette degradazioni che ognuno è lieto di far calare sul tuo capo chino e vergognoso, puoi mangiare o bere soltanto panini al formaggio ammuffito e acqua, e ti è vietato avere rapporti sessuali con il coniuge (in Scientology, o sei spostato o sei single e casto).

Quando esci da una Condizione di Rischio (che non dovrebbe durare più di 48 ore massimo, ma che io a un certo punto ho sperimentato per quattordici giorni di fila) gli altri scientologist ricominciano a sorriderti, forse un po' timidamente ma l'effetto è elettrizzante. Sei di nuovo "tra i vivi" anche se per tutto il periodo della Condizione di Rischio non hai dormito. Una volta provata l'esperienza sei ben determinato a non avvicinarti mai più ad essa, ma non sempre funziona come vorresti.

La Condizione di Dubbio è anche peggiore:

Quando non si riesce a prendere una decisione riguardo a un individuo, un gruppo, un'organizzazione o un progetto, esiste una condizione di Dubbio.

La formula è:

  1. Informarsi onestamente delle effettive intenzioni ed attività di quel gruppo, progetto od organizzazione, ignorando tutti i pregiudizi e le dicerie.
  2. Esaminare le statistiche dell'individuo, gruppo, progetto od organizzazione.
  3. Stabilire in base al "maggior bene per il maggior numero di dinamiche" se dovrebbe o meno essere attaccato, danneggiato, soppresso oppure aiutato.
  4. Valutare se stessi o il proprio gruppo, progetto od organizzazione per quanto riguarda intenzioni ed obiettivi.
  5. Valutare le proprie statistiche o quelle del proprio gruppo, progetto od organizzazione.
  6. Entrare a far parte, restare insieme o dare il proprio aiuto a quello che procede in direzione del maggior bene per il maggior numero di dinamiche ed annunciare pubblicamente il fatto ad entrambe le parti.
  7. Fare tutto il possibile per migliorare le azioni e le statistiche della persona, gruppo, progetto od organizzazione in cui si è rimasti o di cui si è entrati a far parte.
  8. Tener duro risalendo le condizioni nel nuovo gruppo, nel caso si sia passati a un'altra parte, o le condizioni del gruppo in cui si è rimasti, se l'aver esitato nei suoi confronti ha peggiorato il proprio prestigio.
In altre parole, se dubitate che Scientology sia ciò che essa afferma di essere liberatevi da quel dubbio oppure toglietevi di torno.

Le penalità addizionali alla Condizione di Dubbio sono esotiche. Lo scientologist dubbioso deve indossare una manetta al polso sinistro. Poiché le manette sono costose e difficili da avere, si indossa una manetta simbolica fatta di graffette. Si viene buttati fuori dai locali oppure rinchiusi in quelli meno piacevoli. Si racconta che i dirigenti più alti di Saint Hill venissero lanciati in piscina completamente vestiti e in pieno inverno solo perché Hubbard riteneva dovessero essere in una Condizione di Dubbio. Si dice anche che alcuni casi di Dubbio veramente brutti venissero calati sul fondo del pozzo di Saint Hill affinché riuscissero a fare chiarezza in un ambiente fresco e tranquillo.

Sotto a Dubbio troviamo la Condizione di Nemico:

Quando una persona è dichiaratamente e consapevolmente nemica di un individuo, un gruppo, un progetto o un'organizzazione, esiste una condizione di Nemico.

La formula per la condizione di Nemico è costituita da un solo passo: SCOPRI CHI SEI VERAMENTE.

Chi si trova in una Condizione di Nemico, e nella successiva di Tradimento, è una Persona Soppressiva: «Chi si batte costantemente in modo occulto per rendere gli altri meno potenti e meno abili a causa di un immaginario pericolo per se stesso». In modo rivelatore Hubbard ha molto parlato e scritto a proposito della "SP". Apparentemente soltanto il 2 percento della popolazione è veramente soppressivo. Essi influenzano un altro 20 percento rendendolo Fonte Potenziale di Guai: «Chiunque che, mentre è attivo in Scientology o come preclear, resta connesso a una Persona o Gruppo Soppressivo (chi fa "montagne russe", vale a dire migliora, peggiora ecc. solo quando in collegamento con una Persona o Gruppo Soppressivo, per smettere di fare "montagne russe" deve risolvere la fonte della soppressione oppure disconnettere da essa)». Poiché un "SP" distrugge i guadagni di caso degli altri scientologist rendendoli Fonti Potenziali di Guai, chi si trova nelle Condizioni di Nemico o Pericolo viene evitato come la peste da ogni scientologist che si rispetti.

La Condizione di Tradimento è determinata dal tradimento di fiducia o fede che gli scientologist nutrivano verso un individuo. Se uno scientologist fornisse prove contro Scientology a una qualsiasi inchiesta governativa o scrivesse un libro critico, allora avrebbe tradito la fiducia riposta in lui e quindi si ritroverebbe in una Condizione di Tradimento.

La formula per la Condizione di Tradimento è:

  1. Assesta un colpo paralizzante ai nemici del gruppo contro cui hai lavorato e che hai tradito;
  2. Commetti un atto di auto danneggiamento che favorisca gli scopi o obiettivi del gruppo che hai tradito;
  3. Informa il gruppo, progetto o org che è stato tradito del tradimento e 1. e 2. come sopra, chiedendo perdono a ogni membro;
  4. Attieniti alle loro reazioni o decisioni [2].
Chiunque si trovi in una Condizione di Nemico o Tradimento viene classificato come Fair Game [Bersaglio Libero] [3]. Quando pressati su questo punto da intervistatori e giornalisti, gli scientologist hanno sostenuto che esso significa che l'individuo non è protetto dai codici di Scientology. Tuttavia Hubbard, nel suo libro "Introduzione all'Etica di Scientology" ed. 1968, afferma:
Una Persona o Gruppo Soppressivo diventa "Bersaglio Libero".

Con BERSAGLIO LIBERO si intende privo di diritti, possedimenti o posizione e nessun scientologist potrà essere portato dinanzi a una Commissione di Inchiesta o punito per azioni intraprese contro una Persona o Gruppo Soppressivo nel periodo in cui quella persona o gruppo è "Bersaglio Libero".

Uno scientologist che si mettesse in testa di assassinare una "Persona Soppressiva" dichiarata verrebbe considerato dai suoi compagni come in pieno possesso dei suoi diritti? Se un omicidio del genere dovesse avvenire, la punizione del colpevole non dipenderebbe dall'Etica di Scientology, quanto piuttosto dalla polizia e dai tribunali vecchio stile, di tipo repressivo.

... è un fatto molto interessante che un grandissimo numero di persone oggi in Scientology preferisca una legge etica rispettabile e preferisca azioni etiche che reagiscono, poiché [quelle persone] vedono che [l'etica di Scientology] fa andare le cose nel verso giusto.

Non vi è dubbio che Adolf Hitler avesse espresso sentimenti molto simili in merito alle azioni della banda di scagnozzi attratti dalla sua "filosofia". È stupefacente e decisamente inquietante che molte persone comuni e apparentemente rispettose della legge sottoscrivano in modo diretto o indiretto questa forma di estremismo violento.

Come fanatici religiosi gli scientologist superano chiunque altro. Semplicemente essi non si sono limitati ad abbracciare la profonda convinzione che la loro sia La Via. Essi riescono a presentare un insieme comprensibile, una risposta onnicomprensiva a molti dei problemi che affliggono l'umanità. Le normali procedure di democrazia, socialismo, capitalismo, religioni, leggi e standard sociali non sembrano capaci di salvarci da un futuro insensato e disumanizzato. Hubbard non si disturba a giustificare la disumanità della sua Etica. Se le famiglie vengono distrutte, se gli amici vengono messi contro gli amici, se qualcuno si suicida, se lo spirito stesso che rende umani gli umani viene intrappolato, tutto ciò è secondario rispetto allo scopo di dimostrare che Hubbard ha ragione. Dopo tutto, come egli cerca di istillare accuratamente nei suoi seguaci, qualsiasi cosa succeda dipende totalmente e completamente dalla propria responsabilità, ci si attirano addosso le cose, si fa "pull in", non è vero?

In ogni organizzazione l'Etica di Hubbard viene fatta rispettare dal Dipartimento Ispezioni e Rapporti, nello specifico dagli Ufficiali di Etica. Tali individui, uno ogni DODICI membri dello staff o studenti, sono muniti di corti manganelli di legno [4]. Essi svolgono ispezioni di Etica di routine su lavoro e sulla condotta delle persone loro assegnate e spesso agiscono in modo seccante e invadente. Possono assegnare Condizioni inferiori senza altro motivo se non il fatto che ritengono che siano necessarie Condizioni inferiori, naturalmente per il bene dell'anima immortale della loro vittima. Per esempio:

Un giorno della primavera del 1968 stavo lavorando a una bozza. Si trattava di uno schema piuttosto complicato per un opuscolo. Disporre le griglie di stampa esattamente come volevo richiedeva molto tempo e concentrazione. Sul mio tavolo da disegno arrivò un gran colpo che fece oscillare il tavolo, sobbalzare il mio braccio e mandò all'aria la griglia a cui stavo lavorando da mezz'ora. Trenta minuti di lavoro rovinato.

«Cosa cavolo pensi di stare facendo?» dissi rivolgendomi a Con Whitlock, Ufficiale di Etica.

«Sto facendo una ispezione delle comm[unicazioni]. Stai attento a come parli. Quali sono i tuoi basket

«Togliti dai piedi e porta con te la tua ispezione delle comm. Adesso ho troppo da fare per darti retta».

«Che cosa hai detto?» mi chiese lui, sbarrando gli occhi incredulo.

«Ho detto togliti dai piedi. TOGLITI DAI PIEDI. Hai appena rovinato un sacco di lavoro e se non stai attento sarò io ad applicare la mia personale Etica su di te, amico».

«Sai quali sono le penalità per ostruzione all'Ufficiale di Etica nell'esercizio delle sue funzioni?»

«No, ma posso immaginarlo. Qualcosa di degradante e sadico come essere pubblicamente fustigato davanti alla finestra dell'ufficio di L. Ron Hubbard al Castello».

Da quando Con era diventato Ufficiale di Etica sembrava aver perso ogni senso dell'umorismo. «No» disse. «Ma verrai assegnato a una Condizione inferiore».

Mentre si allontanava c'era un'aria di incredulità quasi palpabile. Dopo circa quindici minuti un altro Ufficiale di Etica mi portò un foglio. Si trattata di un Ordine di Etica scritto in fretta e furia sulla carta intestata a caratteri dorati di H.C.O. e diceva:

Cyril Vosper, Direttore della Promozione, SH, viene qui assegnato a una Condizione di Rischio per aver ostruito un Ufficiale di Etica, Con Withlock, nell'esercizio delle sue funzioni.
Non diceva nulla sul fatto che Con Withlock aveva ostruito me nell'esercizio delle MIE funzioni. Ma immagino che glielo avessi chiesto io... tirai fuori il mio speciale straccio sporco di colore grigio e me lo legai al braccio sinistro. Mi tolsi dall'occhiello il garofano bianco e lo gettai via.

Questo sistema da stato di polizia di costante controllo sul lavoro e la condotta dei membri dello staff non può essere giustificato in termini di maggiore efficienza. Nell'esempio appena citato, sicuramente estremo, persi circa tre giorni di lavoro nel risalire dalla Condizione di Rischio a quella di Normale Operatività, e a quel punto potei riprendere le bozze di stampa su cui stavo lavorando. Di sicuro non si può descrivere l'accaduto come «lo strumento aggiuntivo necessario per rendere possibile l'applicazione della tecnologia di Scientology». Poiché la stragrande maggioranza dei membri dello staff di Scientology non svolge il suo lavoro per i soldi o per profitto personale ma perché è convinta di stare facendo il solo lavoro di valore al mondo, è ovvio che non ha bisogno di tanta Etica targata Scientology, correzione e punizione. Per qualche strana alchimia Hubbard ha indotto i suoi seguaci a credere implicitamente in lui. Qualsiasi cosa succeda in qualsiasi organizzazione di Scientology, e praticamente tutto quel che succede è una diretta conseguenza delle sue direttive, gli scientologist ritengono che da Hubbard non possa scaturire nulla di sbagliato, lo sbagliato deve per forza scaturire dall'inadeguatezza delle persone il cui lavoro consiste nell'applicare le sue direttive. Esperienza curiosa è:

  • leggere le Policy Letter scritte e pubblicate con copyright L. Ron Hubbard (ad esempio una, pubblicata verso il 1967, che diceva che OGNI statistica in calo non poteva avere altra spiegazione se non una Persona Soppressiva che la faceva calare);

  • dire agli altri scientologist che l'affermazione di Hubbard sembra un po' estremistica (ovviamente non si direbbe mai: «Deve essersi bevuto il cervello!»);

  • vedere applicare la direttiva con gusto e totale mancanza di sano giudizio (poiché tra gli scientologist si ritiene che una policy applicata male sia meglio di una policy non applicata);

  • vedere regnare il caos più totale;

  • veder pubblicare ulteriori direttive emesse da Hubbard che non ammettono che la direttiva precedente era sbagliata (si dovrebbe essere pronti a ritrattare le affermazioni precedenti e a condurre ulteriore ricerca) ma incolpare gli Ufficiali di Etica di essersi impegnati in insensate cacce alle streghe tra i suoi staff belli e preziosi.

  • E per concludere, vedere il Vecchio Saggio Ron emettere pochi mesi dopo istruzioni secondo cui gli Ufficiali di Etica devono dare la caccia senza pietà all'orribile SP, e ricominciare da capo l'intera farsa idiota.

Forse Hubbard si riempie di fanciullesco divertimento e trae immensa, malevola gioia dal disagio dei suoi servili seguaci. Se così fosse, allora si guadagnerebbe anche un premio di totale e acritica adulazione. Alcune persone hanno davvero tutte le fortune!

Sebbene gli Ufficiali di Etica adottino una linea più o meno dura secondo il capriccio di L. Ron Hubbard - forse la linea dura dipende dal mal di denti e quella morbida dai denti a posto, visto che egli rifiuta di andare dal dentista per paura di prendersi qualche engram dall'anestesia - l'assegnazione alle Condizioni di Nemico o Tradimento e la seguente dichiarazione di Persona Soppressiva è generalmente portata a termine da una Commissione di Inchiesta.

Tali Commissioni sono composte da quattro o cinque membri ordinari dello staff e il procedimento viene registrato su nastro. Le registrazioni vengono usate nel caso si presenti appello contro gli accertamenti della Commissione di Inchiesta. In teoria suona bene, ma nella pratica se si viene assegnati alla Condizione di Nemico o Tradimento non si ha diritto a presentare appello fino a quando non siano state applicate le relative Formule, e a quel punto resta solo un interesse accademico nel presentare appello (nel mio caso persero addirittura le registrazioni).

Le Commissioni di Inchiesta vengono convocate dal Segretario di Area di HCO, capo della Divisione 1 di HCO sotto cui opera il Dipartimento 3, Dipartimento di Ispezioni e Rapporti (Etica tra le altre cose). Esistono quattro classi generali di crimini e infrazioni su cui una Commissione di Inchiesta è chiamata a giudicare: Errori, Infrazioni, Crimini e Alti Crimini.

Una Commissione di Inchiesta non può essere convocata unicamente per giudicare colpevolezza o innocenza su un Errore, poiché si tratta di omissioni o errori non intenzionali che di solito vengono risolti con azioni dirette del superiore o dell'Ufficiale di Etica.

Esistono tre classi di Infrazioni: Tecniche, Generali e Etiche.

Sotto "Infrazioni Tecniche", e ne sono elencate quindici, troviamo: >Consapevoli e ripetute deviazioni da tecnologia standard, procedure standard relative all'istruzione o policy standard. e

Qualsiasi risposta alla richiesta dello studente di soluzioni verbali o insolite che non siano quanto permesso: "Il materiale è in (Bollettini, Lettere Direttive o nastri HCO)", "Che cosa dice il tuo materiale?"; "quale parola non hai capito in (Bollettino, Lettera Direttiva o nastro HCO)" e richieste di soluzioni insolite nell'auditing: "Che cosa hai fatto realmente?".
Le Infrazioni Tecniche possono quindi essere imputate sia agli auditor che agli istruttori.

Tra le ventisei Infrazioni Generali elencate troviamo:

Associazione continuata a Squirrel (squirrel: chi si impegna in azioni che alterano Scientology e in pratiche insolite)
Come informazione aggiuntiva sui gruppi Squirrel, il più malfamato tra i britannici è "The Process" che sembra essere una improbabile miscela di para-Scientology, Mein Kampf, Il Culto di Cthulhu di H. P. Lovecraft, il jhon-lennonismo, l'anti cristianesimo, "Fate la Guerra E l'Amore" e "fai quel che ti pare". La parola "squirrel" [scoiattolo] ha qualcosa in comune con la parola "nuts" [noci, gergale: pazzo, diventare pazzo].

Un'altra Infrazione Generale è:

Rifiutare l'auditing quando ordinato da un'autorità superiore.
Tra le nove Infrazioni Etiche troviamo:
Mancare di presentarsi davanti a una Commissione d'inchiesta come testimone o come parte in causa, quando si sia ricevuto personalmente l'ordine di comparizione o lo si sia ricevuto tramite raccomandata.
"Parte in causa" è il termine bonario di Hubbard per intendere "l'accusato".

Esistono quattro classi di Crimini: Disobbedienza o Noncuranza, Finanziari, Tecnici e Generali.

Tra i diciassette Crimini di Disobbedienza e Noncuranza troviamo:

Omissioni o inadempienza che rendono necessario un intervento impegnativo da parte di superiori con spreco di tempo e denaro accompagnato da dev-t [sviluppo di traffico non necessario]
e
Trascurare delle responsabilità, causando una catastrofe, anche quando qualcun altro riesce a sventare le estreme conseguenze.
Tra i quattordici Crimini Finanziari troviamo:
manipolazione dei conti
e
Vendere in anticipo ore di auditing o corsi di addestramento che poi non vengono dati in termini di ore e tempo di addestramento (non, però, quando si tratta di risultati o materie di studio).
Tra i ventuno Crimini Tecnici elencati, troviamo:
Essere o diventare una fonte potenziale di guai senza farne rapporto senza intraprendere azioni.
e
qualsiasi supervisore insegni o consigli metodi non contenuti in bollettini o nastri HCO, o sia offensivo verso Bollettini, Policy Letter o nastri HCO esistenti.
Tra i ventidue Crimini Generali troviamo alcune attività veramente ragguardevoli:
Confusione, caos

Organizzare o permettere una riunione o un incontro di membri dello staff, di auditor del campo o di persone del pubblico per protestare contro gli ordini di un superiore.

(il giorno in cui Scientology dovesse conquistare il potere i sindacati avranno qualcosa da dire!!), e
presentarsi come scientologist o membro dello staff senza autorizzazione
(resto sbalordito all'idea di essere autorizzato a presentarmi come scientologist o membro dello staff).

Gli Alti Crimini si dividono in quattro categorie: A. Attacchi contro Scientology o scientologist; B. rinnegare, essere dissidenti, avere divergenze; C. Alti Crimini tecnici; D. pubblicazione criminale di materiali. In queste categorie sono elencate le paure e le fobie più rivelatrici del loro autore. Ed è qui che vengono mostrate le vere pressioni esercitate sugli scientologist e su chi attacca o cerca di rendere più razionale il suo approccio al mondo degli uomini, in opposizione al mondo spaventoso e invidioso di L. Ron Hubbard.

Tra i ventidue Alti Crimini elencati come Attacchi a Scientology o agli scientologist troviamo:

Proporre, consigliare o votare a favore di legislazione, ordinanze, regole leggi dirette a reprimere Scientology.

Scrivere alla stampa lettere anti-Scientology o fornire alla stampa informazioni anti-Scientology o anti-Scientologist.

Testimoniare in pubblico come testimone ostile a Scientology

Essere al soldo di gruppi o persone soppressive

Ammutinamento

Ricevere denaro, favori o incoraggiamento per reprimere Scientology o gli scientologist

Consegnare alle richieste della legge civile o penale la persona di uno Scientologist, senza presentare legittima difesa o senza presentare una protesta legale.

Diffondere storie false per invalidare i Clear

Omicidio volontario, incendio doloso, disintegrazione di persone o proprietà.

Tra i quattordici Alti Crimini della categoria "Rinnegare, essere dissidenti, avere divergenze":
Lasciare pubblicamente Scientology

Ripudiare pubblicamente Scientology o degli Scientologist in buoni rapporti con le organizzazioni di Scientology.

Cercare di rinunciare o lasciare corsi o sedute e rifiutarsi di tornare nonostante sforzi normali

Adesione continuata a persone o gruppi dichiarati Persone Soppressive o Gruppi Soppressivi dal Hubbard Communications Office [come ad esempio una moglie che resta con il marito dichiarato S.P.]

Non maneggiare o rinnegare o disconnettere da una persona manifestamente colpevole di Atti Soppressivi

[ho ricevuto circa 200 lettere datate 9 maggio 1968 che dicevano tutte l'equivalente di: "Cyril Vosper: io qui disconnetto da te. Eileen Shapiro". Non so chi fosse Eileen Shapiro ma da parte sua fu molto civile farmi sapere che stava disconnettendo da me. Un'altra diceva: "Disconnetto completamente da te. Barbara Chandler". Anche in quel caso non sapevo chi fosse Barbara Chandler, ma pensai che quel "completamente" non fosse del tutto necessario].
Dipendenza da altre procedure filosofiche o mentali che non siano Scientology (salvo medicina o chirurgia) dopo un diploma, classificazione o premio
[la Chiesa Cattolica potrebbe essere considerata una procedura mentale o filosofica? Se sì, che ne è dell'affermazione di Scientology di non interferire con altre fedi religiose?]
Adesione continua a gruppo divergente
[il Tennis Club locale potrebbe essere considerato un "gruppo divergente"?]
Cercare di operare la secessione di un'area di Scientology e negarle un'autorità propriamente costituita per conseguire profitto personale, potere personale o "per salvare l'organizzazione dai funzionari superiori di Scientology".
Delle due voci classificate come Alti Crimini Tecnici la prima riguarda le "verifiche categoria stella" degli auditor impiegati nelle organizzazioni di Scientology. La seconda è:
Fingere di avere un'organizzazione ma non avere personale tecnico sullo staff di Tech o Qual.
C'è una voce classificata come Pubblicazione Criminale di Materiali:
Disseminazione pubblica o falsa di dati proibiti o pericolosi.
Gli accertamenti di una qualsiasi delle seguenti voci da parte di una Commissione di Inchiesta vengono pubblicati in gergo pseudo legale come Ordine di Etica HCO [si veda frontespizio del libro] con l'approvazione del Segretario HCO di Area o del Segretario Esecutivo HCO, per conto del Consiglio Direttivo della Church of Scientology of California, Inc. [5]. Il Presidente, il Segretario e i Membri di una Commissione di Inchiesta non hanno formazione in questioni legali o giudiziarie e basano i propri accertamenti sulle copiose Policy Letter che Hubbard ha pubblicato a proposito di Etica di Scientology.

Se si potesse considerare Scientology un organismo professionale, sarebbe giustificato emettere una serie di standard etici che tengano puliti agli occhi del pubblico i nomi dei suoi praticanti ed aderenti. Con l'abilità di Hubbard di ridurre le complessità a ipersemplificazioni esiste una ragionevole possibilità, o piuttosto esisteva prima che egli considerasse se stesso come la cosa più importante apparsa nell'universo fisico negli ultimi 300 trilioni di anni, di sviluppare un nuovo ethos. Sicuramente quegli standard o comportamento sociale, politico, scientifico, religioso, apparentemente basati su valori etnici e tribali, non sono più adatti al "Mondo in Evoluzione" di oggi.

Forse, dopo molte battaglie, sarà possibile sviluppare un'etica comprensibile e globale, su cui poter costruire un sistema più profondo e umanitario affinché gli umani possano vivere con gli umani. Ma esso non sarà in alcun modo debitore di Scientology.

Hubbard mise a punto l'Etica di Scientology per dare una guida agli scientologist in merito alla condotta che dovevano tenere, e per controllare gli eccessi di zelo che avrebbero potuto infangare la reputazione dell'interno movimento, e coprirlo di ridicolo. Ma la sua Etica ha avuto esattamente l'effetto contrario. Con lo sviluppo dell'Etica di Scientology come sistema codificato, e la giustificazione che tale sistema serviva a dare un più ampio valore terapeutico all'intera Scientology, lo zelo si è fatto più feroce a scapito della tolleranza e della sanità mentale. A fronte di molta pomposa verbosità e alta opinione di sé nell'intero, assurdo edificio non si vede traccia di autocritica o senso dell'umorismo. Gli scientologist hanno ragione e tutti gli altri hanno torto. Punto. Non hanno torto semplicemente per ignoranza, ma in modo malevolo, raccapricciante, sordido e intenzionale.

Stanley Kubrick e Arthur C. Clarke, che hanno prodotto lo stupefacente film 2001 Odissea nello Spazio, erano probabilmente ignoranti a livello cosciente per avere usato simboli della traccia così fortemente restimolativi. Ma nel più profondo di loro stessi, dove risiede il Thetan terrorizzato, devono avere utilizzato quelle immagini - che non sembrano altro che estensioni fortemente immaginarie di navi spaziali e di gadget, colori e forme derivanti da un cannone di marijuana - con la malevola intenzione di schiavizzare le anime stesse del pubblico. O almeno la si dovrebbe pensare così, visto che l'Ufficiale di Etica dell'organizzazione Scientology di Londra emise un Ordine di Etica che circolò in tutte le altre organizzazioni del mondo e fu affisso in bacheca, in cui vietava agli scientologist di andare a vedere quel film. Forse quell'Ufficiale di Etica non lo aveva molto gradito e decise che, considerando la sua posizione elevata, la sapeva più lunga di chiunque altro e così vietò a tutto il suo "gregge" di andarlo a vedere. Per quanto incredibile possa sembrare, la parte più assurda della faccenda fu che l'ordine venne preso dannatamente sul serio dagli altri scientologist e forse anche dallo stesso L. Ron Hubbard, visto che tutti gli Ordini di Etica gli vengono inviati per conoscenza.

J. Mahoney di Wellington, Nuova Zelanda, editore del quotidiano Truth, venne dichiarato «in una condizione di Nemico e Persona Soppressiva per aver permesso la pubblicazione di articoli dannosi per l'umanità...». Le quindici imputazioni contro Thruth comprendono tra l'altro:

1. Cerca, pubblicando articoli totalmente falsi, di distogliere la gente da Scientology quando invece tale organizzazione fornisce al momento i soli e unici strumenti che l'uomo abbia per liberarsi dal ciclo di guerre e pazzia che si trascina da tempo immemorabile.
e
9. Cerca di distruggere in modo malvagio e con l'uso di bugie una filosofia come Scientology dedita a portare libertà spirituale, mentale e fisica all'uomo, e cerca di liberare l'umanità dal totale oblio spirituale.
e ancora
10. Cerca malvagiamente di nascondere all'uomo la verità sulla mente, disponibile da anni fin dall'evoluzione della teoria della relatività di Einstein [Ecco da dov'è iniziato tutto!] che ha stabilito in modo conclusivo che l'energia ha massa, e ha pertanto fornito ulteriori dati direttamente collegati alla mente che il pensiero crea energia e quindi produce massa, massa mentale, e ha permesso ulteriori ricerche per fornire l'esatta struttura del subconscio o della mente reattiva.
Povero Einstein, gli si è data la colpa della bomba atomica e dell'orrenda ascesa della tecnologia, ma dargli anche la colpa di Scientology mi sembra un po' troppo...
15. Che insistendo nel pubblicare solo racconti faziosi su Scientology, ben sapendo invece che esiste anche un altro lato della medaglia e ben sapendo che Scientology è una delle organizzazioni a maggior crescita del mondo, fatto ovviamente possibile solo per i fantastici risultati ottenuti da centinaia di migliaia di individui in tutto il mondo. Poiché visto che questo giornale ritiene che abbia valore soltanto la pubblicazione dell'opinione di una piccola minoranza, con l'esclusione della maggioranza, si richiedono scuse pubbliche complete.
Il Sig. Mahoney venne gentilmente informato che la formula per la Condizione di Nemico è: «Scopri chi sei veramente». Se applicò la formula basandosi sulle accuse dell'Ordine di Etica probabilmente scoprì di essere il Diavolo in persona.

L'Ordine di Etica è firmato «Pat Bloomberg, HCO Secretary, Auckland» e ha un divertente post scriptum: «Se ti senti critico su quanto hai letto, cerca le parole malcomprese». Ci si chiede se si tratta di Auckland, Nuova Zelanda, Terra, o Auckland, MARTE!

Questa illustrazione dell'Etica di Scientology in azione è tratta dal rapporto della "Commissione di Inchiesta sulle organizzazioni Hubbard Scientology in Nuova Zelanda" condotta a Wellington, N.Z., nel giugno del 1969.

Il rapporto costituisce una lettura affascinante e le conclusioni sono redatte con cura.

... le attività, metodi e pratiche di Scientology in Nuova Zelanda hanno contribuito allo smembramento delle relazioni familiari...

... l'atteggiamento di Scientology verso le relazioni familiari è freddo, distante e per certi aspetti non interessato...

... la commissione è di nuovo e definitivamente dell'opinione che Scientology abbia influito sulla custodia o il controllo di bambini o minorenni...

... è chiara opinione della commissione che attività, metodi e pratiche di Scientology abbiano avuto come risultato persone sottoposte a pressioni inadatte o irragionevoli...

Ciononostante la Commissione non ritenne di vietare o limitare le attività di Scientology in Nuova Zelanda.

Tale conclusione si basò tanto sulla riluttanza della Commissione a rifarsi alle leggi che limitano per ragioni sociali le attività personali, quanto sull'apparente cambiamento di rotta degli scientologist neozelandesi, risultata in una lettera di L. Ron Hubbard alla Commissione:

In merito alla pratica della disconnessione, ne ho discusso con il Consiglio Direttivo della Chiesa di Scientology ed esso non ha intenzione di reintrodurre tale direttiva, cancellata il 15 novembre 1968.
La lettera è datata 26 marzo 1969 e pareva provenire da Saint Hill Manor, East Grinstead, Sussex, sebbene in quella data Hubbard stesse navigando nel Mediterraneo con la sua flottiglia di navi e yacht. L'affermazione di «averne discusso con il Consiglio Direttivo» è ridicola. LUI è la legge. Ed è lui che emette gli editti.

La Commissione fece un'osservazione rilevante:

A causa della struttura gerarchica di Scientology e di come direttive e ordini provengono dall'alto, la Commissione ritiene che se le pratiche considerate opinabili possono venire cancellate con decreto, uno stesso decreto possa reintrodurle.
E questa è l'essenza della pericolosità di Scientology. Le sue azioni sono determinate unicamente e completamente da un solo individuo. Essa non è provvista delle influenze moderatrici di una struttura democratica. La mente di Hubbard sembra composta in pari misura di genio e di una insensata smania di potere. Questa eccezionale combinazione ha già portato pena e miseria a moltissime persone e se tale smania di potere dovesse crescere ancora, con la grande ricchezza economica e l'influenza di cui dispone Scientology, il problema potrebbe diventare ingestibile.

Se Hubbard fosse solo un singolo individuo sarebbe patetico ma evitabile. Ma esistono 5.000.000 di piccoli Hubbard e una tale quantità non è più patetica ma minacciosa, e molto difficile da evitare.


Note di Martini:

1. Pare che l'obbligo del segno distintivo non sia più in uso, ma lo era certamente a bordo della nave Apollo fino alla metà degli anni '70, come hanno testimoniato moltissimi ex membri.

2. L'attuale formula per la Condizione di Tradimento è: «SCOPRI CHE TU SEI».

3. Esiste infinita controversia sulla "Legge del Bersaglio Libero", che la Chiesa di Scientology dice essere stata cancellata nel 1968. Molti ex membri però hanno testimoniato di essere stati fatti oggetto di Fair Game molto dopo la sua presunta cancellazione, che pare si limiti a raccomandare l'abolizione del termine [perché «ha causato cattiva pubblicità»], ma mantiene in vigore il trattamento. In realtà ho trovato la dicitura nell'HCO PL 5 Apr 1965, "Maneggiare la persona soppressiva - la base della pazzia" in un pacco di studio in italiano regolarmente in vendita nel 1987, «Traduzione approvata dall'LC New Era Pubs». Alla fine del bollettino si legge:

«CANCELLAZIONE DEL "BERSAGLIO LIBERO": La pratica di dichiarare le persone BERSAGLIO LIBERO cessa. BERSAGLIO LIBERO non può apparire su nessun Ordine di Etica. Causa cattive pubbliche relazioni. Questa PL non cancella nessuna policy sul trattamento o maneggiamento dell'SP. (Tratto dall'HCO PL 21 Ottobre 1968, Volume I, pagina).»

4. Ora non più, fortunatamente.

5. La Church of Scientology of California, Inc. [società for profit] ha cessato di esistere ai primi anni '80, quando fu condannata al pagamento di circa 30 milioni di dollari di risarcimento danni a un suo ex affiliato. Le sue casse vennero svuotate e fu privata di ogni potere, e al suo posto fu creata la "Church of Scientology International". Si veda: Risarcimento di 8.674.643 dollari ad un ex membro.

 
 
 
INDIETRO INDICE AVANTI
 
 

Copyright © Allarme Scientology. L'utilizzo anche parziale dei materiali di questo sito - testi, traduzioni, grafica, immagini, digitalizzazione e impaginazione - con qualsiasi mezzo e su qualsiasi supporto, non consentita senza il preventivo consenso scritto del gestore del sito. Per richieste e chiarimenti contattare: allarmescientology@email.it