In ottemperanza al provvedimento 08/05/2014 Garante per la protezione dei dati personali, si avvisa il lettore che questo sito potrebbe utilizzare cookie per fornire servizi e per effettuare analisi statistiche anonime. Proseguendo con la navigazione si accetta l'uso dei cookie.
Le pastoie della mente, Cap. 5: Vite Precedenti

La prima analisi/denuncia europea dei metodi e delle credenze di Hubbard e della sua Chiesa di Scientology.

Di Cyril Vosper. Prima edizione, Neville Spearman Limited, 1971 / Seconda Edizione, Granada Publishing Limited, 1973.
© Cyril Vosper. http://xenu.apana.org.au/acsrc/books/vosper/

Traduzione a cura di Martini, 2006.

 
«Hai vissuto prima di questa vita?» chiede il titolo di uno dei libri di L. Ron Hubbard.

La domanda trova pronta risposta. In base alla "casistica" di circa settanta studenti che investigarono reciprocamente le loro vite precedenti durante le sei settimane di durata del 5 Corso Clinico Avanzato di Londra del 1957, è evidente che tutti hanno già vissuto miliardi di vite. Q.E.D. - Quod erat demonstrandum - Nulla!

Quegli studenti erano scientologist che sapevano che cosa ci si aspettava da loro. Tra di essi c'ero anche io e sapevo che le vite precedenti erano un fatto dimostrato - ce lo aveva detto Hubbard. Sapevo che a meno che non avessimo presentato una vita precedente con pieno ricordo, emozione, percezioni e così via, non saremmo stati considerati veri scientologist.

Nessuno si preoccupò mai di verificare l'esattezza di vite passate recenti, le quali potrebbero essere rintracciate in archivi ancora esistenti. Nelle sue conferenze Hubbard aveva parlato di Pistole a Raggi, di Raggi Trattori e Respingenti, di Dischi Volanti e di Navi Madre, di Imperi Galattici. Suo figlio, L. Ron Hubbard Jr., soprannominato "Nibs" e non più scientologist (le chiacchiere lo vogliono alla ricerca di un disco volante schiantatosi nel Golfo del Messico) era uno degli istruttori di quel memorabile corso. Quando uno di noi studenti incontrava difficoltà nell'amalgamare la propria storia o, piuttosto, nel dare forma alla sua Vita Precedente, Nibs accorreva in aiuto suggerendo le parti mancanti. È stupefacente come molte delle Vite Precedenti illustrate in quel libro abbiano il sapore dei fumetti pulp: «Flash Gordon incontra il Cervello della Galassia X», completo di pistole a raggi e tutto il resto.

Per quanto riguarda la prova di vite precedenti, "Hai vissuto prima di questa vita?" è un palpabile nonsenso. Può essere probabilmente spiegato come i racconti di una settantina di menti fervide e immaginative, e con l'abitudine prevalente degli scientologist di "dimostrare" che Hubbard ha sempre ragione. Che cosa sarebbe successo se avessero dimostrato che Hubbard aveva torto?

Ciononostante sorgono alcune interessanti domande. Scientology non è l'unica psicoterapia che sostiene di aver scoperto il fenomeno delle vite precedenti. A differenza di altri ambiti psicoterapeutici molto più cauti, Scientology non vede però l'ora di abbracciare ciò che non è comunemente accettato, poiché esso dimostra la natura veramente rivoluzionaria della materia e dà ad Hubbard la possibilità di criticare la mancanza di immaginazione delle altre filosofie. Probabilmente è vero che altre filosofie avrebbero rifiutato le vite precedenti senza una completa analisi, poiché per chi cerca di comprovare il proprio materialismo scientifico esse sono inaccettabili e solleverebbero troppi quesiti di natura spirituale. Ma Hubbard non ha fornito prove verificabili. Effettivamente è quasi impossibile provare, in un modo o nell'altro, l'esistenza di vite precedenti. Esse sono state materia di imbrogli e di molti discorsi pseudo scientifici incomprensibili, ma se Hubbard ha organizzato una procedura che cercava di verificare le sue affermazioni ed è stato in grado di dimostrare centinaia di casistiche "controllate quando possibile", le sue dichiarazioni avrebbero dovuto avere qualche peso. Si può solo concludere che o l'argomento effettivamente non può prestarsi ad alcuna analisi, oppure che il disprezzo di Hubbard per la razza umana è tale da non sentirsi in obbligo di verificare alcunché. Probabilmente sono vere entrambe le cose.

Hubbard ha spiegato che nel 1950 non si preoccupava dell'immortalità spirituale. Furono le tecniche di Dianetica a costringerlo ad ammettere, alla fine, che le vite precedenti esistevano ed erano di importanza fondamentale per la risoluzione della mente. Mi pare si tratti di una sciocchezza, visto che Hubbard afferma di avere vissuto e viaggiato estensivamente in India e in Cina dove la reincarnazione è un elemento di vita, o meglio di morte, comunemente accettato. Anche in Occidente la parola reincarnazione compare in quasi tutti i dizionari.

Hubbard ha detto che la scoperta di memorie precedenti questa vita furono una logica estensione delle tecniche di Dianetica. Uno dei metodi per scoprire memorie nascoste è prenderne una in cui il ricordo è chiaro e "risalire" lungo la catena di lock di contenuto simile fino a che non si localizza l'engram di base.

Ho certamente sperimentato molte memorie apparentemente inspiegabili secondo le teorie comunemente accettate, sia mentre mi sottoponevo alla terapia di Scientology che quando vi sottoponevo altri. Indubbiamente esse possono essere spiegate senza grosse difficoltà, ma avendo visto percorrere episodi di vite precedenti mi è rimasta la netta impressione che essi siano chiari e distinti come qualsiasi altra memoria della vita attuale.

Giusto per citare due episodi: nessuno dei due soggetti era particolarmente interessato a Scientology come filosofia, non aveva letto niente sulla materia ed erano entrambi interessati unicamente a risolvere problemi che non sembravano risolvibili con i trattamenti medici usuali. Entrambi erano consapevoli che il loro tipo di problema poteva essere di origine psicologica anche se ovviamente non ne erano sicuri e non ne conoscevano i motivi. Per mancanza di tempo e anche perché entrambi erano abbastanza stabili a livello mentale, decisi di dedicarmi alle manifestazioni più superficiali piuttosto che scavare alla ricerca di cause più profonde. Scientology non mi è mai sembrata efficace nell'analisi profonda, ammesso che qualcos'altro lo sia.

Uno dei due soggetti era una infermiera apparentemente soddisfatta del suo lavoro, ma che continuava ad avere gravi attacchi di bronchite sempre più frequenti. Per quanto era stato possibile determinare, prima di diventare infermiera non aveva mai avuto la bronchite o qualcosa di più serio di un leggero raffreddore. Risalii ad ogni volta in cui aveva avuto la bronchite - a ogni volta in cui aveva avuto difficoltà di respirazione - andando indietro fino a epoche parzialmente dimenticate e a zone completamente occluse della prima infanzia. La particolare tecnica dianetica che stavo usando induce uno stato di "Reverie" [ritorno]. Hubbard dava una certa importanza all'originalità di questo stato, sostenendo che è unico di Dianetics. In realtà non sembra essere altro che uno stato di rilassatezza, ricettività e collaborazione che la persona sperimenta ogni volta in cui si concentra su qualcosa. Hubbard sostiene che la differenza è che chi si trova in stato di "reverie" ha gli occhi chiusi ed è libero di analizzare i ricordi. Immagino che lo stato di "reverie" sia sperimentato da chiunque venga psicanalizzato, ipnotizzato o posto sotto qualsiasi altra forma di suggestione psicoterapica.

In questo stato magico si è in grado di riportare alla superficie in grande dettaglio le "Rappresentazioni tramite Immagini Mentali" - o facsimili - anche riguardanti episodi che in precedenza si erano completamente dimenticati. Continuando in questo modo, sempre più a ritroso, si arriva all'engram fondamentale.

All'età di quattro anni la ragazza aveva ricevuto un'anestesia per una tonsillectomia. Il gas non aveva funzionato subito. In una lotta furibonda, respirando metà dalla maschera e metà aria pura, si era convinta che la stessero soffocando e alla fine aveva perso i sensi, entrando nell'engram completo. Un'esperienza veramente stressante che, comprensibilmente, non poteva essere ricordata con prontezza. Non è difficile immaginare che avesse lasciato una sorta di cicatrice mentale. E non è difficile capire che l'odore dell'etere, le luci brillanti, le infermiere con il camice e la mascherina sulla bocca potessero restimolarle, a livello inconscio all'età di 20 anni, i terribili eventi del teatro operatorio di sedici anni prima. Non appena la resistenza e la capacità di recupero mentale scivolavano nella stanchezza, nella preoccupazione o in qualsiasi delle decine di cose che succedono quotidianamente soprattutto nella giornata di una infermiera, la sensazione di essere incapace di respirare poteva ripresentarsi. Alla fine si poteva instaurare una bronchite, per dare un supporto fisico alla paura reattiva. La Mente Reattiva gioca il suo ruolo nell'avvertire che il pericolo è associato a tutti i luoghi che odorano di etere, e così via. Lo stress era diventato intenso poiché la Mente Reattiva stava "consigliando" di allontanarsi da quel luogo, mentre la Mente Analitica e presumibilmente il Thetan non riuscivano a identificare alcuna minaccia in un ambiente il cui il soggetto era felice. Insomma, una variazione sul tema della psicoterapia.

Nel secondo caso, un uomo di circa 35 anni aveva sofferto di attacchi leggeri e intermittenti di asma. La normale respirazione era leggermente forzata e nonostante i molti tipi di cura nulla sembrava dargli qualcosa in più di un temporaneo sollievo.

Analizzammo nel dettaglio la catena di lock collegata alle difficoltà respiratorie e, fatto interessante, sembravano uscire spontaneamente solo gli episodi più intensi; raggiungemmo molto velocemente la primissima infanzia e sembrò che questo engram fosse uno dei famosi Engram della Nascita. Ma, improvvisamente, il preclear iniziò a descrivere una situazione completamente diversa sia dal parto che dalla prima infanzia.

Era steso in una pozza d'acqua poco profonda, in stato di semi incoscienza. Era caduto in acqua dopo essere stato disarcionato da un cavallo che, all'ultimo momento, si era rifiutato di saltare una barriera. La morte per annegamento era sopraggiunta in un tempo piuttosto lungo e la data fornita per l'episodio era il 1768! Non riuscimmo a scoprire il denominatore comune che aveva provocato l'"aggancio" nella vita attuale. MA, sia in questo caso che in quello dell'infermiera, i problemi di respirazione si risolsero IMMEDIATAMENTE e non si ripresentarono più, almeno per qualche anno.

Immaginazione? Se è così, allora si dovrebbe sviluppare una psicoterapia che tratti esclusivamente l'immaginazione.

Desiderio di compiacere l'Auditor e integrarsi alle sue idee sulle vite precedenti? Ipnosi? Condizionamento mentale? Suggestione? O forse Hubbard ha ragione?

Chi lo sa. Tutto il campo della psichiatria, della psicologia, della psicoterapia e probabilmente di tutte le materie che cercano di curare sono piene zeppe di imponderabilità. Sfortunatamente le opinioni di Hubbard sembrano rendere l'imponderabile ancora più imponderabile. A meno che non si sia disposti a ritenere che una ispirazione divina abbia motivato ogni sua parola. Come esempio del tipo di ispirazione divina a cui egli si affida riporto esempi di vite precedenti tratti dai suoi libri e dalle sue conferenze registrate.

La Confederazione di Marcab - un gruppo di pianeti nella regione del Grande Quadrato che contiene una civiltà umanoide la cui principale occupazione è guidare macchine da corsa ad alta velocità negli autodromi. Poiché corrono così veloci e hanno un "Desiderio di Morte" freudiano anch'esso a piena manetta, fanno un gran numero di incidenti e si maciullano di continuo. Nella Confederazione di Marcab la chirurgia è molto avanzata. Possono ricostruire praticamente ogni corpo e rimetterlo al posto di guida. Ciò fa sì che i piloti corrano ancora più veloci e in modo avventato per cercare di disintegrarsi. Si ha l'impressione che una grossa parte di questa curiosa civiltà sia impegnata in questo passatempo ed è difficile immaginare perché qualcuno non si alzi e dica «deve esistere un modo migliore di questo di governare una Confederazione». Apparentemente questa bizzarra situazione è responsabile della Macchina a Motore.

La spiegazione per l'Esplosione Demografica - 2.000 milioni nel 1930; 3.500 milioni nel 1970; una stima di 7.000 milioni nel 2000 - è che sulla Terra stanno venendo scaricati di continuo nuovi Thetan. Vengono impacchettati in "cubi di ghiaccio" lasciati cadere da Dischi Volanti nel mezzo degli oceani.

Non vengono fornite spiegazioni su come sia possibile che uno Statico «che non ha massa, movimento, lunghezza d'onda, nessuna collocazione nello spazio o nel tempo» possa venire impacchettato dentro qualcosa. L'arrivo di questi nuovi esseri spiega inoltre la nostra rivoluzione tecnologica: essi portano con sé da pianeti con tecnologia sofisticata la loro abilità e conoscenza. Il motivo per cui vengono inviati da noi in numero così elevato è che la Confederazione Galattica sta cadendo a pezzi a causa delle guerre. I nuovi arrivati sono prigionieri politici e tizi mentalmente disturbati inviati in questa parte della Galassia per sbarazzarsi di loro. Ciò spiega il grado di tumulto politico e la pazzia che vediamo sulla Terra.

Hubbard lascia a intendere poi che tutto ciò spieghi l'esistenza di Scientology. La monolitica Federazione Galattica non avrebbe ovviamente piacere che un qualche genio se ne uscisse fuori con un modo migliore per fare le cose. Loro vogliono mantenere lo Status Quo. Hubbard è addirittura categorico nel sostenere che Scientology non esiste in alcun altro luogo dell'Universo. Gli altri, poveri esseri dalla testa dura, non sono sufficientemente brillanti per poter concepire tutta quella bella roba Scientology. Il che non solo rende Hubbard la persona migliore mai vissuta sulla Terra, ma anche il migliore che sia mai vissuto nell'interno universo fisico in tutti i 320 trilioni di anni della sua esistenza. Stiamo davvero vivendo in un'era straordinaria.

Una ulteriore indicazione della grandezza di Hubbard è il suo casuale understatement sui fatti più stupefacenti della Vita Passata. Egli dice infatti che: «Con un corpo in trance e un altro corpo qui sulla terra, occasionalmente succedono guai». Occasionalmente succedono guai! Se in questa situazione di "doppio corpo" il corpo sulla Terra diventa incosciente, il Thetan si trasferirà nel suo altro corpo extra terrestre. Stranamente questo secondo corpo spesso muore per lo shock di essere improvvisamente riabitato, costringendo perciò l'individuo di nuovo nel suo corpo terrestre. Tutti questi trasferimenti implicano enormi distanze interstellari che però non scoraggiano minimamente un Thetan degno di tale nome, poiché il tutto può avvenire nel giro di pochi minuti.

«Questo episodio lascia il paziente molto, molto disturbato» commenta Hubbard con un bell'apprezzamento sul tipo di eventi che sconvolgono la gente.

La storia scritta di questo pianeta è naturalmente una sciocchezza. Gli storici, al fine di rendere tutto ragionevole e non far venire incubi ai bambini, hanno attentamente ignorato le varie truppe di invasione che hanno colpito la povera, vecchia Terra nel corso degli ultimi 40/50.000 anni.

L'invasione più recente è stata quella della Quinta Forza. Creature simili agli insetti, alti quasi due metri con orribili mandibole e lenti artigli arrivati su questo pianeta circa 2000 anni fa, presumibilmente a bordo di Dischi Volanti; diedero botte da orbi ai poveri umani che ebbero la disgrazia di incontrarli. Il perché fossero venuti non è spiegato, sebbene sia ovvio che non erano messaggeri di pace e amore. La Quinta Forza di Invasione spiega l'avversione che molti di noi primitivi nutrono verso i ragni, gli insetti e tutte le creature con mandibole e chele o artigli. Forse la repulsione fu così forte che nessuno si prese la briga di mettere l'episodio per iscritto, quindi per gli storici andò perso fino all'avvento di Scientology.

La Quarta Forza di Invasione, tra 10.000 e 20.000 anni fa, portò con sé una stregoneria elettronica conosciuta come il Macinacaffè che produsse il Facsimile Uno. Questo episodio fu chiamato Fac One perché fu il primo episodio aberrativo. Il fatto è curioso visto che Hubbard aveva lasciato a intendere che in noi ci doveva essere un bel po' di aberrazione già da trilioni di anni. Ciononostante, il Fac One è un episodio molto importante perché «l'asma, i problemi di sinusite, il freddo cronico [sic] e un sacco di altre malattie» scaturiscono da esso.

«Il Macinacaffè... viene puntato contro il preclear e contro di lui viene sparata un'onda spingente-traente, prima sul suo lato sinistro poi sul lato destro e avanti e indietro da parte a parte, lasciando un somatico in profondità nelle ossa che non può essere percorso a meno che non lo riconosciate come vibrazione, non per la solida asse che sembra essere. Quando viene fatto questo trattamento, il preclear viene tuffato in acqua bollente, poi immediatamente in acqua ghiacciata».

«Il Macinacaffè è un marchingegno portatile con due maniglie che, quando girato, emette una forte onda elettronica spingente-traente balbettando una serie di "baps"». Tale macchina spiega l'alto tasso di mortalità tra gli operai addetti alle costruzioni che usano il martello pneumatico. «Il suono non è dissimile».

Per quanto spiacevole possa essere stato il Fac One non fu sufficiente per fare il "lavaggio del cervello" a noi indigeni, e fu sostituito dall'episodio Halver «... una pistola che sparava un'onda metà chiara e metà nera. Metà di quest'onda, solitamente la nera, colpiva il lato destro del corpo della vittima e l'altra metà, nella stessa esplosione e di solito la parte chiara, colpiva il suo lato sinistro. Ciò aveva l'effetto di provocare uno sdoppiamento, due persone... L'Halver era equipaggiato con simboli religiosi ed effettivamente inculcava la religione... gli creava un conflitto, una parte contro l'altra parte, una buona e l'altra cattiva. Gli dava compulsioni sessuali, tutte mescolate con compulsioni religiose».

E così via. La Traccia Passata sembra piena di sempliciotti Cattivi che danno la scossa con diversi aggeggi elettronici ad altrettanti sempliciotti Buoni. Hubbard non si è nemmeno preoccupato di rendere credibili i suoi discorsi incoerenti e si resta con la sensazione che gran parte dei Thetan fossero molto ben disposti a saltare sul carro dell'imbroglione di turno. E questa abitudine pare sia proseguita attraverso i millenni.

Sulla prima pagina di Storia dell'Uomo del 1952 Hubbard dice: «Questo è un resoconto reale e spassionato dei tuoi ultimi sessanta trilioni di anni». A pagina 49, «L'intera traccia pare risalire a settanta trilioni di anni fa». A pagina 50, nel citare i cicli della vita attraverso cui i Thetan hanno vissuto, dice: «Il primo grande ciclo è stato probabilmente più lungo di settantasei trilioni di anni». Tale incuria non accresce la fiducia nell'accuratezza del resto del libro.

Un libro precedente che si sostiene sia ancora più rivelatore e terrificante di Storia dell'Uomo fu Excalibur. Secondo Hubbard nel 1948, mentre era sottoposto ad un'operazione per ferite riportate durante la Seconda Guerra Mondiale quando aveva servito nella Marina degli Stati Uniti, morì per otto minuti (forse fu allora che fece lo scherzetto del "doppio corpo"!). Da quell'episodio ricevette una ispirazione tremenda - tutti i segreti dell'universo. In otto minuti?

«Sedette alla sua macchina da scrivere per sei giorni e sei notti e non successe nulla - poi, apparve Excalibur». Dianetics: The Modern Science of Mental Health è una versione diluita di uno dei suoi capitoli.

La descrizione di Excalibur è una lettura affascinante:

«Mr. Hubbard scrisse questo libro nel 1948. Dopo che quattro delle prime quindici persone che lo avevano letto impazzirono, Mr. Hubbard lo ritirò dalla circolazione custodendolo in una cassetta di sicurezza dov'è rimasto fino ad oggi. Se ne possono inviare copie soltanto a lettori selezionali, e solo dietro richiesta scritta. Viene consegnato unicamente dietro dichiarazione scritta che non si permetterà ad altri di leggerlo. Contiene dati che non possono essere rivelati durante la permanenza terrena di Mr. Hubbard. È la formula completa e veloce del chiarimento. Il segreto che nemmeno DIANETICS ha rivelato. Copie dell'originale, dattiloscritte individualmente per gli acquirenti del manoscritto. Rilegato in oro e provvisto di lucchetto. Firmato dall'autore. Edizione limitatissima. Per copia... $ 1.500,00»

Martin Gardner: Fads and Fallacies in the Name of Science. 1957. Dover Publications.

A giudicare da Storia dell'Uomo, che già contiene alcuni stupefacenti Segreti dell'Universo, Excalibur dovrebbe essere una lettura veramente affascinante, ma 1500 dollari...!!

Sotto il profilo teorico, una possibile spiegazione per le Vite Passate viene accreditata alla memoria genetica. Senza altra giustificazione a sostegno delle sue conclusioni che la sua personale opinione, Hubbard postula una Entità Genetica.

«Sebbene la GE non abbia una vera personalità essa possiede una registrazione dell'intera linea genetica - dalla cellula originale attraverso tutti gli stadi evolutivi fino all'attuale stadio di sviluppo - compreso un trasferimento dei somatici dagli esseri theta del passato, poiché raramente la GE avrà lo stesso thetan. Una GE, localizzata nella zona dello stomaco, dopo la morte si sofferma qualche tempo con il corpo - ben dopo che il thetan lo ha abbandonato - e prende residenza in un altro corpo due o tre giorni prima del concepimento».

L'Entità Genetica ha una traccia del passato che può confondersi con la traccia del passato del Thetan che sta abitando quello stesso corpo. Apparentemente tutti i corpi, dagli organismi unicellulari fino a quelli più complessi come i mammiferi, hanno una Entità Genetica, la quale apprende dall'esperienza a produrre forme evolutive più adeguate. Hubbard sostiene che il concetto di GE corrisponde precisamente al darwinismo e al lisenkismo. Quest'ultimo postula una motivazione quasi cosciente dell'evoluzione - proprio quello che Hubbard sta dicendo - e fuori dai confini dell'Unione Sovietica, in cui il lisenkismo si incastra nella ideologia di partito, venne considerata una sciocchezza. Le Entità Genetiche - e devono esistere a fantastilioni se consideriamo che anche il plancton, i microbi, le formiche, i roseti e i pini ne hanno una - sono una forma degradata di Thetan, perciò esistono moltissimi Thetan messi molto peggio di noi, il che è di conforto.

In scritti diversi Hubbard si riferisce all'Entità Genetica come alla Mente Somatica, ma in anni recenti non ha più parlato né dell'una né dell'altra. È più facile parlare e pontificare su un piano puramente materiale e mistico, visto che logica e razionalità sono meno facili da vendere.

L'attenzione sulle Vite Precedenti restò fortissima fino a circa il 1962. Ma con l'avvento di tecniche più generali per risolvere i problemi individuali gli scientologist iniziarono a porre meno l'accento su di esse. Fino a quel momento però vi era stata davvero molta rivalità tra chi riusciva a disseppellire le Vite Precedenti più rilevanti, infami o straordinarie. Una personalità popolare, e non sono solo gli scientologist a cercare di sostenere tale legame, era Gesù di Nazareth. Almeno tre scientologist di Londra scoprirono episodi in cui venivano crocifissi e resuscitavano per salvare le anime di tutto il mondo. In passato Hubbard è stato, fra l'altro, particolarmente sarcastico verso il cristianesimo. Disse che Gesù era andato in India dove aveva appreso un po' di buddismo, poi era tornato in Medio Oriente con una sua versione adulterata. In anni recenti, però, fa comodo paragonare la bellezza dell'etica di Scientology a quella del cristianesimo.

Stranamente tra gli scientologist dell'epoca erano molto popolari la Regina Elisabetta I e Sir Walter Raleigh, oltre al Venerabile Beda. Comprensibilmente non ho mai conosciuto nessuno che sostenesse di sapere qualcosa di Attila l'Unno, Gengis Khan o Ponzio Pilato. Hubbard sosteneva che in una organizzazione di Melbourne, Australia aveva trovato al lavoro Carlo Marx. Poiché gli scientologist considerano Marx uno degli esseri più malvagi che abbiano mai abitato un corpo di questo pianeta tale nuova incarnazione di Marx non era poi così facile da scovare, ma Hubbard vi riuscì e lo perdonò per Il Capitale, il che fu davvero carino da parte sua.

Gli scrittori di fantascienza potrebbero trarre moltissime nuove idee dagli scientologist, i quali sono stati Imperatori Galattici, autisti schiavi con il corpo di bambola, pistoleri a raggi e capitani di veicoli spaziali che viaggiano a velocità Z e salvano il Pianeta delle Belle Fanciulle dalla Super Nova. Le mie personali vite precedenti furono invece piuttosto noiose, sembrano essere state una infinita successione di contadini cinesi a mollo nelle risaie, ma suppongo che qualcuno dovesse pur farsi carico delle occupazioni più umili.

Forse le vite precedenti sono così popolari in Scientology perché permettono una via di fuga dalla realtà e dalla responsabilità. Dopo il fallimento di Dianetics nel produrre i superman promessi si doveva trovare una scusa che spiegasse la refrattarietà della mente umana. Quella scusa furono le Vite Precedenti; miliardi di esse. Nessuna meraviglia che i superman fossero degenerati fino al nostro spregevole livello. Con miliardi di vite prive di Scientology, che cosa potevamo aspettarci di diverso?

Come esercizio di inventiva le vite precedenti sono sicuramente divertenti. Forse esistono davvero. Ma quando vengono prese seriamente sono patetiche e sinistre perché alcuni non sanno distinguere tra fantasia e realtà. Per quelle povere anime le chiacchiere irresponsabili e la serietà con cui si dedicano alle Vite Passate possono avere risultati tragici.

 
 
 
INDIETRO INDICE AVANTI
 
 

Copyright © Allarme Scientology. L'utilizzo anche parziale dei materiali di questo sito - testi, traduzioni, grafica, immagini, digitalizzazione e impaginazione - con qualsiasi mezzo e su qualsiasi supporto, non consentita senza il preventivo consenso scritto del gestore del sito. Per richieste e chiarimenti contattare: allarmescientology@email.it