In ottemperanza al provvedimento 08/05/2014 Garante per la protezione dei dati personali, si avvisa il lettore che questo sito potrebbe utilizzare cookie per fornire servizi e per effettuare analisi statistiche anonime. Proseguendo con la navigazione si accetta l'uso dei cookie.
Il Re Hubbard è Nudo - Cap. 5: La Società ideale di Dianetics

La "scienza" Dianetics e le fonti di Hubbard: un'analisi della "psicoterapia" commercializzata dall'organizzazione e dei prestiti culturali di Scientology.
Di Jeff Jacobsen, 1992.

Traduzione a cura di Martini

«Se qualcuno cerca di ottenere il monopolio di Dianetics, state certi che lo vuole per ragioni che hanno a che fare con il profitto, non con Dianetics» [1]

Fin dall'inizio l'obiettivo di Hubbard fu "Chiarire il Pianeta", in altre parole di fare in modo che tutti sul pianeta diventassero Clear. Fino a quel momento egli prefigurava una netta demarcazione di status tra clear (gente vera) e pre-clear (gente con deficienze). Solo i clear, per esempio, avrebbero potuto sposarsi e avere bambini. [2] E se i preclear avessero avuto figli avrebbero dovuto essere loro tolti per evitare gli effetti "restimolativi" che i genitori potevano avere sul bambino. [3] 

"Forse in qualche data lontana solo alle persone non aberrate verranno concessi diritti civili davanti alla legge. Forse l'obiettivo verrà raggiunto in un qualche futuro, quando solo le persone non aberrate potranno ottenere e beneficiare della cittadinanza. Si tratta di obiettivi desiderabili." [4] I pre-clear avrebbero avuto qualche diritto? E quale sarebbe stato il destino di quegli sventurati che avessero rifiutato i concetti di Hubbard, o addirittura l'avessero criticato? 

In qualche modo si può rispondere a queste domande dando uno sguardo alle organizzazioni che Hubbard ha creato, e allo status delle persone dentro e fuori queste strutture. 

Gli scientologist generalmente si riferiscono ai non-scientologist come a "wog" [5] [worthy oriental gentlemen - locuzione dispregiativa -ndt] o "carne cruda" [6], dipende se li si vede come estranei generici o come potenziali membri. Il sistema giudiziario della società esterna è chiamato "legge wog". La società esterna è un luogo malvagio diabolicamente controllato dagli psichiatri, che tra l'altro gestiscono media e governi. Hubbard sosteneva che la psichiatria avesse attaccato Dianetics fin dalla nascita "perché temevano che se il nostro potere fosse cresciuto avrebbero perso le loro posizioni di comodo e non sarebbero riusciti a realizzare il loro progetto di Mondo alla "1984"." [7] Doveva quindi essere una battaglia all'ultimo sangue tra il malvagio mondo esterno e il valente equipaggio degli Hubbarditi. 

La cosa importante è sempre stata l'obiettivo del Pianeta Chiarito, e se qualcuno vi si mette in mezzo può farsi del male. Nel 1967 Hubbard scrisse la famosa "Direttiva del Fair Game" in cui dichiarava che chiunque fosse stato scoperto a disturbare la missione di Scientology avrebbe potuto essere "imbrogliato, querelato, gli si sarebbe potuto mentire o avrebbe potuto essere distrutto." [8]

Un altro procedimento, chiamato R2-45, doveva fare in modo che la persona si "esteriorizzasse" (cioè lasciasse il corpo) sparandogli in testa con una calibro 45. Hubbard comunque non diceva di usare questo procedimento perché "di questi tempi il suo uso è malvisto dalla società", [9] ma ci sono stati alcuni incidenti correlati al R2-45. 

Hubbard creò il Guardian's Office, i cui membri dovevano spazzar via chiunque o qualsiasi cosa si fosse messa sulla strada di Scientology. Dopo lo smantellamento del G.O., a seguito dell'incarcerazione di Mary Sue [Hubbard, terza moglie di L. Ron - ndt] e di altri suoi funzionari accusati di aver infiltrato uffici federali, i suoi compiti furono rilevati dall'attuale Office of Special Affairs [O.S.A. - Ufficio degli Affari Speciali]. 

All'interno dell'organizzazione la parola "etica" assume uno strano significato. Lo scopo dell'etica è "RIMUOVERE DALL'AMBIENTE OGNI CONTRO-INTENZIONE", [10] il che può venire interpretato come rimuovere le ostruzioni al raggiungimento degli obiettivi della chiesa. Un membro rimane in buone condizioni non per la sua moralità o bontà, ma solo assicurandosi di essere produttivo per la chiesa - "un membro dello staff può farla franca per omicidio fintanto che le sue statistiche (cioè il suo lavoro) sono alte, e se le statistiche sono basse non può neanche starnutire." [11] Se l'obiettivo di un pianeta chiarito fosse stato più raggiungibile, e se tutti quei critici e rompiscatole fossero stati messi a tacere, allora nel mondo di Hubbard tutto avrebbe girato a meraviglia, non importa che cosa si sarebbe dovuto fare per arrivarci. 

Hubbard gestiva l'organizzazione della chiesa come un dittatore, con un occhio per i dettagli. Ogni struttura e azione di ciascun scientologist è coperta da qualche ordine o scritto di Hubbard che deve essere eseguito alla lettera. Se qualcuno non produce il richiesto può essere mandato a fare una verifica di sicurezza all'E-Meter (una rozza macchina della verità) per vedere se non si tratti di un sovversivo o di una persona "soppressiva". 

Se un membro aveva l'aria di venire ostacolato dal consorte o da genitori critici gli veniva ordinato di "disconnettere", o di interrompere le comunicazioni con quelle persone che sembravano impedire il lavoro della chiesa. La maggior parte degli interessi e attività esterne devono essere abbandonate per dedicare tutto il tempo e l'energia possibili agli obiettivi dell'organizzazione. Infatti i membri della Sea Org, l'unità più interna della gerarchia della chiesa, firmano un contratto in cui si impegnano a servire devotamente Scientology per il prossimo miliardo di anni

La chiesa ha in suo sistema penale interno conosciuto come Rehabilitation Project Force (RPF). Chi ci è passato lo descrive come un sistema con condizioni simili ai gulag, in cui si mangiano avanzi, si viene privati del sonno e si è sottoposti a continuo lavoro fisico e a degradazione profonda. [12]

In breve, quello che Hubbard ha creato è una delle repliche più vicine al mondo Orwelliano di 1984 che esistano. 


Riferimenti

1. DIANETICS, p.226

2. DIANETICS, p.411

3. DIANETICS, p.209

4. DIANETICS, p.534

5. DIANETICS AND SCIENTOLOGY TECHNICAL DICTIONARY, p.471

6. ibid. p.335

7. "What Your Donations Buy" church of Scientology handout, p.3

8. HCO Policy Letter October 16, 1967

9. L. Ron Hubbard, THE CREATION OF HUMAN ABILITY (Sussex, England; Department of Publications Worldwide, 1954) p. 120

10. HCO Policy letter of 18 June 1968

11. HCO Policy letter of 1 September AD15 (i.e. 1965)

12. A PIECE OF BLUE SKY, p. 206

 
 
 
INDIETRO   INDICE   AVANTI
 
 

Copyright © Allarme Scientology. L'utilizzo anche parziale dei materiali di questo sito - testi, traduzioni, grafica, immagini, digitalizzazione e impaginazione - con qualsiasi mezzo e su qualsiasi supporto, non consentita senza il preventivo consenso scritto del gestore del sito. Per richieste e chiarimenti contattare: allarmescientology@email.it