In ottemperanza al provvedimento 08/05/2014 Garante per la protezione dei dati personali, si avvisa il lettore che questo sito potrebbe utilizzare cookie per fornire servizi e per effettuare analisi statistiche anonime. Proseguendo con la navigazione si accetta l'uso dei cookie.
Scientology spiava Tom Cruise, ecco in che modo

Il capo della Chiesa di Scientology ha ricevuto per oltre 10 anni dei regolari rapporti sulla vita privata dell'attore, che durante il matrimonio con Nicole Kidman aveva preso le distanze dal movimento hubbardiano.

Di © Tony Ortega, The Village Voice, 13 gennaio 2012.

© Traduzione a cura di Simonetta Po, aprile 2012.

 



Scientology spiava Tom Cruise, ecco in che modo

I momenti felici di Tom Cruise e David Miscavige

Tre ex funzionari della Chiesa di Scientology raccontano al Voice che per diversi anni - almeno dal 1991 al 2005 - il leader ecclesiastico David Miscavige ha tenuto d'occhio Tom Cruise grazie a un certo Michael Doven, che lavorava come assistente personale dell'attore.

Tra il 1991 e il 2001, Cruise, uno dei volti più famosi di Scientology, in realtà si allontanò dalla chiesa (segreto gelosamente custodito fino ad alcuni anni fa). I fuoriusciti raccontano però che nonostante il suo allontanamento, Miscavige, grazie a Doven, continuò a ricevere rapporti dettagliati quotidiani su di lui e la sua vita privata.

Abbiamo provato a contattare Doven, ma lui ha riattaccato appena ha sentito che a chiamarlo era il Voice. Gli abbiamo inviato una e-mail con domande specifiche in merito alle voci secondo cui aveva spiato il suo datore di lavoro Cruise per conto della chiesa, ma non ha risposto.

Alcune delle ragioni per cui Cruise era sorvegliato - dice l'ex funzionaria ecclesiastica Claire Headley - erano le preoccupazioni di Miscavige e della chiesa che l'attore potesse arrivare a distaccarsi del tutto da Scientology: «Doven ci teneva al corrente delle lamentele di Cruise, delle aree della vita in cui aveva problemi. Noi potevamo usare quelle informazioni per studiare un approccio personalizzato e riavvicinarlo.»

Michael Doven (dal suo sito web)

Martedì ilVoice ha pubblicato un articolo su Doven, che ora non lavora più come assistente di Cruise ma fotografa altre celebrità Scientology per alcune riviste. Quell'articolo ha preso spunto da una recente pubblicità ecclesiastica che riporta una lunga testimonianza dell'uomo, diventato il primo scientologist ad aver completato lo studio di una serie di materiali di L. Ron Hubbard corretti e ripubblicati nel 2007 con il nome di "Età d'Oro della Conoscenza per l'Eternità".

Dopo la pubblicazione di quell'articolo, Marty Rathbun, ex secondo in comando della Chiesa di Scientology, ha scritto che Doven, su ordini di Miscavige, spiò per molti anni Cruise. Siamo riusciti a trovare conferma a quelle affermazioni pubbliche presso altri funzionari della chiesa che lavorarono con Miscavige, Cruise e Doven.

Rathbun ci ha spiegato nel dettaglio il coinvolgimento di Tom Cruise in Scientology e anche il ruolo che lui stesso ebbe nel 2001 per aiutare l'attore a rientrare nel gregge.

«Doven fu al suo fianco per tutto il tempo e riferiva a Miscavige qualsiasi cosa Cruise facesse», mi ha raccontato Rathbun. Quando gli ho chiesto come facesse a saperlo, mi ha risposto nel gergo tipico di Scientology: «Come faccio a saperlo? Perché su quella linea c'ero io.»

«Perciò Doven riferiva personalmente a te ciò che Cruise faceva?», gli ho chiesto per chiarirci meglio. «Assolutamente», mi ha risposto. «Mi raccontava che cosa stava succedendo con Nic [Nicole Kidman], che cosa succedeva in famiglia, che cosa succedeva tra Tom e Steven Spielberg. Ha cominciato a farci rapporto all'inizio degli anni '90». Dal 1996 in poi - racconta Rathbun - Doven riferiva direttamente a lui che, a sua volta, dava informazioni direttamente a Miscavige.

Claire Headley mi racconta che nel 1998 o 1999 anche lei entrò nel giro, poiché lavorava con Rathbun al Religious Technology Center, una delle entità Scientology che hanno sede nell'elusiva base ecclesiastica nel deserto californiano.

«Prendevo parte a quelle conversazioni in cui Doven ci girava informazioni per poter riportare Tom "sulle linee"», mi spiega. «Ricordo che i rapporti di Doven ci permisero di recuperare Tom. Ho lavorato spesso con Marty quando lui stava percorrendo OT IV e OT V su Tom.» (Spiegheremo il gergo più avanti).

Ho chiesto alla Headley quale tipo di informazioni riferisse Doven: «Ci raccontava della relazione con Nicole e del divorzio. Ricordo di aver sentito anche parlare dei problemi con i genitori di Nicole - o quantomeno della percezione di Tom di quei problemi, visto che loro non erano d'accordo che Nicole frequentasse Scientology.»

Ho poi parlato con Mike Rinder, fuoriuscito nel 2007 quando era portavoce capo di Scientology e dirigente dell'"Ufficio degli Affari Speciali" - la branca della chiesa che si occupa delle operazioni di spionaggio e sotto copertura.

Rinder mi ha riferito un episodio particolarmente interessante della carriera di Michael Doven, che lavorava sia per Cruise sia per Miscavige, relativo a un incontro mattiniero alla CAA, una delle agenzie più potenti di Hollywood. La missione di Doven quel giorno era intimidire gli agenti di Cruise affinché facessero qualcosa in merito all'imbarazzante episodio di South Park del 2005 che ridicolizzava la chiesa.

Forse Doven era una spia efficiente, mi ha raccontato Rinder, ma era un pessimo intimidatore.

In anni recenti, con la fuoriuscita di un numero sempre crescente di ex alti dirigenti di Scientology, stiamo apprendendo molte cose su come l'organizzazione di Miscavige raccoglie intelligence non solo sui presunti nemici esterni, ma anche sui suoi stessi membri. Ed evidentemente, nemmeno la celebrità più importante di Scientology si può dire immune.


Parlare ai posaceneri

Nel 1990, Marc Headley fu informato di essere stato scelto per fare da cavia a Tom Cruise. Headley lavorava alla "INT Base", vastissima proprietà del deserto californiano che all'epoca era praticamente sconosciuta al mondo esterno. Come scrive nel suo libro Blown for Good, Headley venne prescelto per fungere da cavia a Cruise perché, nonostante lavorasse per la chiesa già da alcuni anni, aveva ricevuto pochissima consulenza spirituale.

Cruise aveva appena finito di girare Giorni di tuono e stava trascorrendo un periodo di studio religioso alla Base. Contemporaneamente, il leader ecclesiastico David Miscavige cercava di prepararlo a divenire il volto ideale del movimento. L'attore era stato introdotto a Scientology da alcuni anni dalla prima moglie, l'attrice Mimi Rogers (i due rimasero sposati dal 1987 al 1990).

Per diventare uno scientologist di livello superiore, Cruise doveva imparare ad "audire" - cioè a dare assistenza pastorale. Headley fu scelto come "preclear" di Cruise e i due trascorsero molte ore assieme, impegnati nelle "routine di addestramento" standard di Scientology. Come Headley mi spiegò nel 2009, tali esercizi consistevano tra l'altro in istruzioni date da Cruise a Headley su come parlare a posaceneri, bottiglie e libri.

In quello stesso 1990, Cruise cominciò a frequentare la Kidman. Ma se Miscavige sperava che l'attore abbracciasse più strettamente Scientology, lui al contrario se ne allontanò. Cruise e la Kidman si sposarono a fine 1990. Nel 1991 l'attore si allontanò da Scientology, ma la chiesa riuscì a mantenere il riserbo.

«Nicole non apprezzava per nulla Scientology e continuava a insistere che Tom si tenesse alla larga dalla Base Int», mi ha raccontato Marty Rathbun, che fino al 2004 è stato forse il dirigente di rango più elevato della chiesa dopo Miscavige (l'incarico di Rathbun era Ispettore Generale - Etica del RTC, ma la cosa veramente importante è che sopra di lui c'era soltanto Miscavige.) «Nicole aveva inquadrato subito Miscavige e non le era affatto piaciuto. Il suo problema più grosso era che Tom stava diventando come Miscavige. Nicole non apprezzava il rapporto che si era instaurato tra i due.»

«Cercava di tenerlo lontano. Non mi pare che Tom abbia fatto molto in Scientology tra il 1991 e il 2001, salvo qualche seduta [di auditing] nel 1998. In tutto quel periodo ebbe rapporti sporadici con Miscavige, cosa che rese il capo veramente furioso», aggiunge Rathbun. Che poi si corregge e racconta di quando Cruise e la Kidman fecero una breve apparizione a un evento del 1993 - il galà annuale della International Scientologists Association (di recente abbiamo riferito sull'evento del 2011). Ma a quel galà - prosegue Rathbun - Cruise non si trattenne a lungo: «Lui e Nicole se ne andarono a metà e Miscavige si irritò parecchio. Dopo di allora vi furono pochissime comunicazioni tra i due.»

Marty Rathbun

Durante il periodo di lontananza di Cruise, continua l'ex alto dirigente, Miscavige riceveva però informazioni dettagliate sulla famiglia Cruise da Doven, divenuto frattanto l'assistente dell'attore (Secondo IMDB, Doven lavorò come assistente o come produttore associato di Cruise nel periodo compreso tra Cuori Ribelli del 1992 fino a Collateral del 2004).

Ho chiesto a Rathbun in che modo Doven facesse pervenire quelle informazioni alla chiesa. «Telefonava. Faceva un sacco di telefonate. Riferiva molte cose direttamente a Shelly Miscavige», mi dice riferendosi alla moglie e assistente di David Miscavige, di cui non si hanno più notizie dal 2006, né è più apparsa in pubblico da allora. «Poi nel 1998 il compito spettò a me, perché avevo dato a Tom quattro giorni filati di sedute di auditing.»

Rathbun racconta che Cruise aveva provato a rientrare nel gregge e ricorda che era ottobre, durante le World Series tra i San Diego Padres e i New York Yankees: «Tom andava a quelle partite a San Diego» e poi raggiungeva Rathbun al Management Building di Los Angeles per le sedute di auditing. «Il palazzo aveva un ingresso segreto che potevamo usare per raggiungere l'11 piano dove si trovano gli uffici di RTC. Tom non poteva andare al Celebrity Centre di Hollywood. Non era abbastanza sicuro.»

Rathbun trascorse a Clearwater, Florida, i due anni successivi. Era il periodo in cui Scientology visse uno dei suoi peggiori incubi - la chiesa era infatti stata accusata della morte della fedele Lisa McPherson. Ma le informazioni su Cruise continuavano ad arrivare anche lì.

«Ricevevo telefonate regolari da Doven. Di che cosa si sta occupando Tom. Come attirarlo per ulteriore auditing. Mi raccontava come andavano le cose con Nic. E io passavo immediatamente quelle informazioni a Miscavige. Di solito se ti azzardavi a interrompere Dave potevi cacciarti nei guai, ma per quelle informazioni succedeva l'esatto contrario. Mi sarei cacciato nei guai se non gliele avessi portate immediatamente», racconta.

Ho chiesto a Rathbun se Cruise si fosse reso conto di essere spiato. «Non so se e quanto Tom sapesse», mi ha risposto. «Ma davanti a me trattava Doven come una pezza da piedi.»

Gli ho chiesto perché, secondo lui, Miscavige volesse tenere Cruise marcato così stretto.

«Era una faccenda personale. Miscavige non era così ossessionato da Travolta o dagli altri. Ma nel caso di Cruise, si trattava d'essergli amico di stargli vicino, di far sì che Tom lo ammirasse.»


Il tuo ago è libero

«Con Doven ho avuto due tipi di interazione», mi racconta Claire Headley dal Colorado, dove vive con il marito Marc e i loro due figli. Nel 2005, la coppia fuggì in modo drammatico dalla base di Int, eventi che Marc descrive nel suo libro Blown for Good. Nel 2010, Claire ha raccontato la sua storia al St. Petersburg Times, ha riferito anche dei due aborti che le furono imposti in quanto ai membri della Sea Org è vietato avere bambini.

Marc e Claire Headley, e i loro figli

Il primo tipo di interazione avuta con Doven risale a quando Claire non era ancora diventata una funzionaria di alto livello: «Ero ancora una pivella di Gold. Aiutavo Doven a fare "chiarimento di parole", parte di un "maneggiamento di etica" che Marty gli stava facendo perché non era riuscito a rimettere in riga Tom.» (Gli scientologist mettono moltissima enfasi sulla comprensione del vocabolario e se non sono sicuri del significato di una parola devono "chiarirla". Un "maneggiamento di etica" è un percorso di riforma personale per chi ha avuto performance scarse; in questo caso si riteneva che Doven non stesse facendo a sufficienza per aiutare a riportare Tom nella chiesa.)

Le ho chiesto di raccontarmi qualche episodio specifico e la Headley ha ricordato quando Doven parlò di un Cruise molto adirato che «aveva dato i numeri per un frigorifero.»

Verso il 1998 o 1999 la donna risalì i ranghi dell'organizzazione fino a diventare "Direttore di AVC - Correzioni", incarico che la coinvolgeva più direttamente negli interrogatori (sec-checks - verifiche di sicurezza) e le permetteva di essere tenuta al corrente delle informazioni che Doven passava a Rathbun e poi, dopo il 2001, di essere informata sull'auditing che Cruise faceva con Rathbun.

«Marty lo audiva sul programma delle "Persone Soppressive" in merito al divorzio da Nicole», racconta. (La chiesa può emettere una dichiarazione di "Persona Soppressiva" o "SP" - equivalente della scomunica - contro chi esprime critiche o dubbi su Scientology. Cruise e la Kidman si separarono nel febbraio 2001).

«Nicole era l'SP di Tom. Lo scopo del programma di Marty era audire Cruise fino a che Tom e Nicole non si fossero riconciliati», mi dice.

Con l'uscita di scena di Nicole, Cruise fu finalmente - e per davvero - ricondotto nel gregge. Rathbun racconta di aver audito molto frequentemente Cruise tra il luglio e il novembre 2001, e poi di nuovo dal febbraio all'aprile 2002 (Jason Beghe conferma che, all'epoca, si alternava con Cruise nella stanza di auditing di Rathbun, che nella chiesa era noto per essere forse il miglior auditor di Scientology.)

Se Cruise era tornato, Rathbun però se ne andò. Infatti, lasciò la chiesa nel febbraio del 2004.

Claire Headley narra una ulteriore esperienza professionale con Cruise nel luglio del 2004, dopo la partenza di Rathbun: «Fu quando Tom Cruise, assieme a [il portavoce ecclesiastico] Tommy Davis e all'entourage di Tom, venne alla Int Base per la verifica semestrale di OT VII. Il suo auditor era Greg Wilhere, Hara O'Hare aveva la supervisione del suo caso mentre esaminatrice per quasi tutto il tempo fu Sue Wilhere. Anche io però gli feci da esaminatore un paio di volte», racconta la donna. (Dopo diversi anni di appartenenza e centinaia di migliaia di dollari spesi per la consulenza, gli scientologist raggiungono gli insegnamenti dei livelli superiori chiamati "Thetan Operante" o OT, il cui massimo è OT VIII.)

Ho chiesto a Claire che cosa significò essere "esaminatore" di Cruise. Mi ha spiegato che un auditor e il suo assistito concludono con successo una seduta di auditing quando l'auditor vede la lancetta dell'elettrometro fluttuare in un certo modo, movimento definito "ago libero". A quel punto entra in scena l'esaminatore il quale conferma che la lancetta dell'e-meter sta effettivamente fluttuando nel modo desiderato.

Claire mi racconta che Cruise stava facendo auditing già da diversi giorni e la sua partenza era prevista per quello successivo. Ma se ne sarebbe potuto andare soltanto se lei stessa avesse confermato l'"ago libero".

«Sì, ero intimidita», mi dice quando le chiedo di ricordare che cosa avesse significato per lei esaminare Tom Cruise - Tom Cruise! - e decidere se l'attore poteva andarsene. «Ma sapevo anche che sarei finita sul RPF se avessi detto che c'era un "ago libero" dove invece non c'era», aggiunge riferendosi al Rehabilitation Project Force, la struttura carceraria della Sea Org.

Mi spiega che gli esaminatori osservano il quadrante dell'e-meter e possono dire l'una o l'altra di due sole frasi: «"Grazie, il tuo ago è libero", oppure - se la lancetta non fluttua - dice soltanto "Grazie".» Cruise reggeva le lattine-elettrodo dell'apparecchio, Claire osservò con attenzione e infine disse: «Grazie.»

Le ho chiesto quale fu la reazione dell'attore nello scoprire che il suo "ago" non era "libero" e che perciò lei non poteva autorizzare la sua partenza: «Era confuso e agitato.» Aggiunge che Miscavige però «uscì dai gangheri» e prese personalmente in carico Cruise, autorizzandolo ad andarsene.

Sette anni dopo e ormai fuori dalla chiesa, ho chiesto a Claire che cosa pensa oggi di quell'episodio. «Sono ancora convinta che quell'"ago" non fosse "libero"», mi dice ridendo. «Ma non so davvero se la cosa possa avere un qualche significato. Fu proprio quella situazione a farmi aprire gli occhi sulle sciocchezze di Scientology. Voglio dire, indipendentemente da ciò che credi, quella fu proprio una stronzata.»


Doven si fa valere

«Era il 7 dicembre 2005, ore 8,30. Stavamo nella sala conferenze della CAA», mi racconta Rinder, il quale descrive lo scenario per meglio spiegare un ragguardevole confronto. Il mese prima, uno spettacolare episodio di South Park, prodotto da Comedy Central, aveva ridicolizzato gli insegnamenti dei livelli superiori di Scientology. Come abbiamo già scritto, nel 2006 Scientology si sarebbe vendicata di Trey Parker e Matt Stone, creatori di South Park, mettendo loro alle costole i suoi investigatori. Ma siamo ancora alla fine del 2005, Miscavige è livido di rabbia e vuole usare Tom Cruise, la sua star più brillante, per punire Viacom, proprietaria di Comedy Central.

Mike Rinder

Viacom era proprietaria anche della Paramount Pictures, che a sua volta aveva Cruise sotto contratto. Rinder racconta che Miscavige voleva fare pressioni sulla Paramount e su Viacom per rimettere al passo Comedy Central. O almeno, quella era la teoria.

Secondo Rinder, Miscavige si stava preoccupando anche per Kim Christensen, giornalista del Los Angeles Times al lavoro a un pezzo sull'influenza della chiesa su Cruise.

Dopo tutto, il 2005 era stato un anno veramente orribile per l'attore e per Scientology. Cruise aveva licenziato Pat Kingsley, sua addetta stampa da sempre, e l'aveva sostituita con sua sorella LeAnne DeVette. Stando alle parole di Rinder, Miscavige si era sempre sentito frustrato dal fatto che la Kingsley consigliasse a Cruise di non parlare pubblicamente di Scientology. Ma ora Cruise si stava rifacendo del tempo perduto: aveva avuto una disastrosa discussione con Matt Lauer e s'era messo a saltellare sul divano di Oprah Winfrey. Cruise era improvvisamente diventato il simbolo stesso di Scientology e non ne imbroccava una.

Rinder racconta che Miscavige ordinò a lui e a Doven di andare alla CAA, l'agenzia di Cruise, e fare in modo che si prendessero provvedimenti contro Viacom e il Times. In sala conferenze c'erano anche Kevin Huvane e Rick Nicita della CAA, oltre all'avvocato Bert Fields e all'agente Paul Bloch.

«Io ero il portavoce capo della chiesa e fui mandato lì assieme a Michael Doven affinché la CAA intervenisse sul LA Times per convincerli che la chiesa non esercitava alcuna influenza su Tom Cruise. Immagino tu abbia colto l'ironia della faccenda...», ride Rinder.

«Circolavano chiacchiere che Comedy Central sarebbe presto passata sotto il controllo della Paramount, perché Brad Grady era diventato presidente. C'era in ballo anche la rinegoziazione del contratto con Tom Cruise. Miscavige riteneva che Cruise facesse fare talmente tanti soldi che, grazie a Brad Grady, si potevano fare pressioni su Les Moonves e gli altri di Viacom TV per chiudere Comedy Central», spiega Rinder, aggiungendo che Miscavige aveva detto a Doven di andare giù pesante con l'agenzia. «Huvane e Nicita cercarono di spiegarci che quella roba era precisamente ciò che fa Comedy Central: commedia [comicità], non bisogna prendersela.»

Renderti disponibile la traduzione di questo e dei numerosi articoli collegati ha comportato decine di ore di lavoro gratuito. Contribuisci a difendere questo sito e il suo importante ruolo informativo facendo una una

«Loro certamente non sapevano», prosegue Rinder, «che durante una riunione di ASI [Author Services, Inc., un'altra delle entità Scientology] Miscavige aveva messo Doven sotto torchio. "Sarà meglio per te che tu sia chiaro! Sarà meglio per te che ti fai valere!", gli aveva urlato.»

Doven fece del suo meglio. «Fu veramente un grande spettacolo. Questi tizi non avevano mai visto Doven in quello stato. Si attaccò al telefono per chiamare Marty. Lui è uno mansueto. È una persona molto calma e scialba», racconta Rinder riferendosi alla registrazione di una conversazione telefonica tra Doven e Rathbun di cui vi abbiamo già riferito. «Ed eccolo lì alla CAA che sbatte i pugni sul tavolo e urla "Affanculo! Affanculo questa gente!". Fu veramente divertente. Rick e Kevin si guardarono con un grosso punto interrogativo sulla testa, non riuscivano a capire che stesse succedendo.»

Dopo la riunione alla CAA, Doven cercò qualche conferma. «Pensi che mi sia fatto valere?», chiese a Rinder. «Ritieni che il COB penserà che ho fatto abbastanza? Mi raccomando, digli che mi sono veramente fatto valere.» COB è l'acronimo di "Presidente del Consiglio" [di RTC] titolo con cui Miscavige è noto tra gli scientologist.

I due si recarono da Miscavige, il quale volle sapere esattamente che cos'era successo. Doven fece del suo meglio per magnificare il suo "essersi fatto valere", racconta Rinder. Doven spiegò al COB: «Li ho caricati come un bufalo. Gli ho urlato proprio sulla faccia!»

«Ed è questo che rende Miscavige felice», aggiunge Rinder.

«So che Tom era d'accordo con Miscavige per mantenere questa linea. Sotto questo punto di vista, se Miscavige gli diceva "bisogna fare così", Tom acconsentiva. "OK Dave, se lo dici tu va bene".»

Rinder ritiene che la CAA abbia veramente provato a fare quanto richiesto: «Fecero telefonate e cercarono di fare pressioni su Comedy Central e Viacom.»

La foto che Miscavige inviò al Times

(Pare però che la CAA non abbia cercato di parare il colpo di Kim Chistensen del LA Times: «Non mi pare che la CAA ci abbia mai fatto pressioni», mi dice Christensen. Secondo Rinder, Miscavige rinunciò a intervenire sul Times e inviò invece una sua foto con Tom Cruise e le loro motociclette. Nemmeno Rinder riesce a immaginare come quella mossa potesse confutare l'idea che Cruise fosse sotto l'influenza della chiesa. L'articolo di Christensen fu pubblicato il 18 dicembre 2005, 11 giorni dopo la riunione alla CAA.)

«Sai che esito ha avuto tutto questo?», mi chiede Rinder. «Nell'agosto del 2006 Sumner Redstone [proprietario di Viacom] annunciò che non avrebbe rinnovato il contratto a Tom Cruise e che il rapporto dell'attore con la Paramount finiva lì. Lo definirei un ulteriore caso in cui il fervore di Miscavige per cercare di proteggere la sua immagine ha soltanto creato dei nemici.» Ho posto a Rinder la stessa domanda fatta a Rathbun: Cruise era cosciente della portata dello spionaggio operato su di lui da Doven e da Miscavige?

«Non credo sapesse fino a che punto si erano spinti », risponde. «Doven rendeva conto a Miscavige molto di più di quanto non rendesse conto a Tom.»



L'uomo che spiava Cruise? Uno studente modello

© Di Tony Ortega, The Village Voice, 12 gennaio 2012. Traduzione © Simonetta Po, aprile 2012.

Al giovedì i membri del personale di Scientology sono molto indaffarati. Devono consegnare le statistiche entro le 14,00, che per loro rappresenta la fine della settimana. Anche noi qui al Voice facciamo la stessa cosa: tutti i giovedì verifichiamo come i media mondiali hanno parlato di Scientology e decidiamo se la chiesa è stata upstat o downstat.

Oggi però faremo qualcosa di diverso. Per Scientology le prime due settimane del 2012 sono state disastrose, vuoi per la e-mail che l'ex funzionaria di alto livello Debbie Cook ha inviato a migliaia di correligionari in ciò che può essere definita un'esortazione a ribellarsi che spaccherà ulteriormente un'organizzazione già lacerata, vuoi per le notizie trapelate in settimana: immagini delle bizzarrie progettate per il "Palazzo Super Power", che si prevede diventerà la "Mecca" Scientology entro l'anno.

Michael Doven (dal suo sito web)

In questo periodo c'è stato talmente tanto "entheta" che sicuramente gli scientologist si sentiranno "inturbolati" (traduzione: stampa negativa che li farà infuriare) perciò abbiamo pensato di invertire la tendenza. Così oggi riconosceremo a Scientology una vittoria pura, un upstat di cui hanno dannatamente bisogno. Signore e signori, ecco a voi Michael Doven, forse il più grande studente vivente della tecnologia di L. Ron Hubbard!

Ieri prima di scrivere un nuovo articolo abbiamo controllato la posta elettronica. Le nostre fonti ci mandano regolarmente la corrispondenza propagandistica della chiesa e una comunicazione in particolare ha catturato la nostra attenzione. Ecco il titolo:

LE INCREDIBILI VITTORIE DELL'ETA' D'ORO DELLA CONOSCENZA NEL 2011

A seguire, il racconto di tre testimonial che descrivono quanto il loro anno sia stato fantastico e positivo. Una sola testimonianza riporta nome e cognome, le altre due soltanto le iniziali. È il racconto più entusiasta e lungo dei tre ed è firmato da Michael Doven.

A Hollywood Doven è famoso. Per anni è stato l'assistente personale di Tom Cruise, che lo chiamava "Il Dovenator". Era anche il tramite tra Cruise e il leader di Scientology David Miscavige. Pare che oggi Doven sia diventato il fotografo ufficiale di Scientology per le sue celebrità e nel suo portafoglio clienti compaiono molti personaggi famosi della chiesa.

Nell'ultimo anno Doven non si è dedicato soltanto alla fotografia, ma anche a un obiettivo stupefacente: diventare la prima persona ad aver studiato, applicato e completato l'intera serie di materiali di L. Ron Hubbard che Miscavige corresse e ripubblicò nel 2007 con il nome di "Età d'Oro della Conoscenza per l'Eternità". Pare che lo sforzo gli abbia cambiato la vita.

Abbiamo perciò deciso di pubblicare integralmente la testimonianza di Doven nella speranza di tirar su il morale a Scientology in questi momenti difficili. Per piacere, leggete questo smanceroso racconto fino alla fine poi esamineremo alcune altre cose a cui Doven s'è dedicato in anni recenti...


Questo è stato lo studio più grandioso della mia vita e ogni azione intrapresa in Scientology mi ha fatto avere guadagni grandiosi

Ho appena terminato l'Età d'Oro della conoscenza nella sua totalità. Per essere precisi, si tratta di tutti i libri dei Fondamenti, di tutti i Corsi Clinici Avanzati, i Corsi Professionali e i Congressi, in sequenza. Sono circa 1500 ore di conferenze di LRH e diverse migliaia di pagine di riferimenti, Bollettini HCO e Bollettini dell'Auditor Professionale. Ci sono migliaia di saggi e centinaia di demo in plastilina.

Quest'opera costituisce il maggior corpo di lavoro e ricerca sulla mente, lo spirito e la vita della storia dell'uomo. Copre 14 anni, dal 1948 al 1962. Comprende quasi 100 corsi e fogli di verifica relativi a ogni libro e conferenza elencati sulla Carta dei Materiali. Sono tutti dati precedenti (e i dati fondanti) del Saint Hill Special Briefing Course insegnato tra il 1961 e il 1966.

È stato lo studio più grandioso della mia vita e ogni azione intrapresa in Scientology mi ha fatto avere guadagni grandiosi. Ogni singolo giorno ho avuto più cognition, realizzazioni e rimozione di dati falsi di quanti ne abbia mai avuti in vita mia. Ho avuto al mio fianco LRH per molte ore al giorno; mese dopo mese è stato il mio maestro e ha scherzato come fa un compagno e amico, mi ha accompagnato in questo viaggio attraverso la vita e il mondo. Nel corso dell'ultimo anno ho ascoltato centinaia di racconti che mi hanno divertito e insegnato moltissimo sulla vita e sul vivere, e su argomenti di cui non sapevo nulla.

Dovete immaginare che quando lo studiate o lo ascoltate per molte ore al giorno, tutti i giorni per mesi e anni, LRH vi diventa molto familiare. E in base al triangolo di ARC, naturalmente la comprensione migliora. La mia comprensione è aumentata moltissimo su un'infinità di argomenti!

Eccome alcuni: vita, comunicazione, vivere, spiriti, morte, la mente, corpi, scopi, esteriorizzazione, auditing, religione, giochi, storia, filosofia, scienza, l'universo fisico, la traccia intera, civiltà, politica, leadership, Dio e gli dei, arte, artisti, creatività, organizzazione, condizioni, dinamiche, relazioni, sesso, soldi, sport, atleti, bambini, film, studio, aberrazione e successo. L'elenco potrebbe proseguire all'infinito!

Ho avuto il più grande insegnante della Terra, quello che ha la maggiore realtà su tutto e pieno ricordo della traccia intera, lo avevo nelle orecchie e mi insegnava, mi addestrava, mi divertiva, ha lavorato con me per una media di 4-7 ore al giorno per oltre un anno!

Pensate che la mia vita sia un po' migliorata? No, è migliorata di mille volte!

Ognuna delle mie dinamiche è fiorita. Il mio livello di tono è schizzato alle stelle! Con una grande comprensione della vita e una acuta percezione, con il calcolo corretto dello sforzo, oggi sono ovviamente più abile e capace di quanto sia mai stato sulla traccia. Sono sempre di tono altissimo ed esteriorizzato. Sono instancabile nell'azione, raggiungo costantemente i miei obiettivi e i miei scopi e aiuto gli altri a raggiungere i loro.

Ho molta auto-stima e sono certo di ciò che so e di ciò che non so. Non ho dei "forse". Vivo con agile certezza. La mia salute è fantastica, la mia famiglia fiorisce, mia moglie sta completando OT VII, mio figlio ha terminato i suoi primi tre corsi di Scientology e anche tutti i miei gruppi, amici e clienti stanno fiorendo.

Ho i migliori amici del pianeta e tutti loro sono sui corsi e rappresentano esempi superlativi di vita. LRH e i membri della Sea Org sono i miei fedeli compagni, gli amici e l'esempio di persone in etica che aiutano il prossimo.

Ho statistiche finanziarie altissime in tutte e quattro le mie aziende: le vendite di opere d'arte alle aste internazionali di Christies, le mie foto su riviste che vengono sfogliate da centinaia di migliaia di persone, i clienti a cui do consulenza, che fioriscono e che negli ultimi 12 mesi hanno tutti decuplicato i loro clienti.

Inoltre, quest'anno sono anche diventato Power FSM e aiuto le org e i singoli individui di tutto il mondo. Sono Patron con Onore e un grosso sostenitore di tutti i nostri programmi. Ho ottenuto decine di elogi [commendation] da tutto il mondo per l'aiuto dato.

Decisi di apprendere questi dati per poter dare un aiuto più efficace al prossimo, affinché diventino più causa sulla loro vita e sono certo di averlo ottenuto. Non esiste persona che io non possa aiutare in decine di modi diversi. Vivo e respiro con la piena conoscenza dei principi che sottendono all'interezza della vita. Se si applicasse semplicemente e in pieno il concetto di comunicazione si potrebbero risolvere tutti i problemi della vita!

I miei studi non finiscono sicuramente qui e continuerò ad apprendere e applicare questi dati per aiutare il prossimo e incoraggerò tutti gli altri a fare altrettanto.

Nel Congresso di Anatomia della Mente Umana, LRH dice:

« Lavori su di lui - aumenti la sua realtà, lo rendi sempre più capace di comprendere e di vivere nel vero universo che lo circonda. Non fai molta attenzione a ciò che in lui non va. Trovi ciò che è giusto in lui e accresci quell'abilità. »
Bene, LRH mi ha aiutato a fare tutto questo su di me e lo apprezzo. Le mie abilità sono più alte che mai e si vede!

Grazie LRH per averci insegnato questo, per averlo registrato e per esserti preso la briga di condividerlo con noi. Grazie Presidente del Consiglio e tutti i membri della Sea Org per mettere costantemente lì la tech e renderla disponibile a tutti noi!

Grazie a tutto il personale del Celebrity Centre International per avermi aiutato a raggiungere il mio obiettivo di apprendere e applicare questi dati! - Michael Doven

Ieri ho telefonato a Michael per congratularmi per i traguardi raggiunti. Mi avevano particolarmente incuriosito tutti quei "demo di plastilina" e volevo fargli qualche domanda.

Ho fatto il numero trovato sul suo sito web e lui mi ha risposto in modo amichevole. Dopo essermi presentato, però, il suo tono è improvvisamente cambiato. «Oh, mi dispiace ma ora non posso stare al telefono», e ha riattaccato.

Non nego di esserci rimasto male. C'erano altre cose che avrei voluto chiedergli, oltre a tutto il tempo trascorso con LRH. Per esempio, quando nel 2010 andò in Texas a far visita a Marty Rathbun...

Marty Rathbun mi ha raccontato un episodio di quando era ancora il secondo in comando della Chiesa di Scientology. Era il 2003 e nella Land Rover di David Miscavige la recente elezione di Arnold Schwarzenegger a Governatore della California era diventata oggetto di conversazione.

«Miscavige guidava, Tom Cruise era seduto al posto del passeggero. Io ero dietro Miscavige e Michael Doven era seduto dietro Cruise. A un certo punto, Tom disse: "Se Arnold è riuscito a diventare Governatore, allora io posso diventare Presidente". Miscavige si eccitò molto e disse "Assolutamente!". La cosa carina, Tony, è che lui diceva sul serio.»

Adoro questo aneddoto.

Doven era persona ben nota a Rathbun, che dal 2001 al 2003 aveva audito Tom Cruise ed era in contatto quotidiano con entrambi. Ma nel 2004, Rathbun lasciò Scientology e si isolò al punto che cominciarono a circolare voci che forse era morto. È riemerso nel 2009 e ha cominciato a scrivere regolarmente le sue feroci critiche a Miscavige sul blog "Moving On Up A Little Higher" , blog che è ben presto diventato l'elemento catalizzatore del crescente movimento degli "Indipendenti".

Rathbun e Doven si sono rivisti in circostanze parecchio strambe. Era l'aprile del 2010, Rathbun bloggava da poco più di un anno e il suo spazio web era diventato il polo di attrazione dei nuovi fuoriusciti, i quali lasciavano la chiesa e facevano rotta su Corpus Christi (Rathbun vive a Ingleside on the Bay, Texas, una cittadina poco lontano).

John Brousseau, da poco fuggito dall'elusiva base Scientology nel deserto californiano, si era precipitato a casa di Rathbun.

Rathbun gli organizzò la permanenza in un hotel di una città vicina e fece il possibile per depistare l'Ufficio degli Affari Speciali [OSA] della chiesa, la branca che si occupa di intelligence e di operazioni sotto copertura. Ma - racconta Rathbun - OSA scovò Brousseau in meno di un giorno. Tommy Davis, l'allora portavoce capo di Scientology, e altri tre membri della chiesa andarono a bussare alla sua porta (Rathbun fa notare che quei tre hanno lasciato tutti l'organizzazione).

Quando Brousseau lo informò di avere compagnia, Rathbun saltò subito in macchina per precipitarsi all'albergo. Ma si trovò la strada bloccata da quattro macchine che avanzavano velocemente verso di lui, ognuna con quattro persone a bordo.

Da una delle auto scese Michael Doven. Oggi Rathbun si rammarica di non avere avuto una telecamera e la presenza di spirito di registrate l'episodio (adesso ne porta sempre una appresso). Innestò la marcia, superò il blocco, raggiunse Brousseau e lo accompagnò a Corpus Christi per parlare con il suo avvocato. Intanto aveva telefonato a Mike Rinder, l'altro ex altissimo dirigente della chiesa da poco uscito, chiedendogli di venire subito a dargli una mano. Rinder saltò sul primo aereo.

Stava andando a prendere Rinder all'aeroporto quando Rathbun ricevette una telefonata intrigante, che registrò. A chiamarlo era Michael Doven che, come sentirete, voleva parlare con Marty di quanto appena accaduto.

Nel leggere la trascrizione di questa notevole conversazione dell'aprile 2010 tenete a mente quanto segue: Rathbun è stato uno dei dirigenti più potenti della Chiesa di Scientology, ma ora opera in modo indipendente e il suo blog sembra stia portando il disastro nella chiesa ufficiale; sempre più membri di lungo corso della chiesa, dal portafoglio rigonfio, se ne stanno andando per unirsi a Rathbun e al movimento indipendente.

Renderti disponibile la traduzione di questo e dei numerosi articoli collegati ha comportato decine di ore di lavoro gratuito. Contribuisci a difendere questo sito e il suo importante ruolo informativo facendo una una

Doven, dal canto suo, ha appena partecipato a una selvaggia operazione ecclesiastica - il tentativo di bloccare Rathbun mentre altri operativi della Chiesa di Scientology calavano su Brousseau, probabilmente per intimidirlo e convincerlo a rientrare nel gregge.

Doven deve spiegarsi in qualche modo e far sentire Rathbun in colpa per qualcosa. Intanto Rathbun dice a Doven che «la chiesa è morta», cosa che sembra colpire duramente il suo vecchio amico.

Vi riporto la trascrizione della conversazione, che Rathbun ha messo sul suo blog. È lunghissima ma credo meriti attenzione. È qualcosa di cui non avevamo mai parlato ed è l'occasione per sentire Michael Doven che si giustifica per aver fatto il lavoro sporco della Chiesa di Scientology, prima di cominciare a darsi da fare per diventare il primo studente ad aver completato l'Età D'Oro della Conoscenza...

Ecco la trascrizione:

MICHAEL DOVEN: Ciao.

MARTY RATHBUN: Michael.

MICHAEL: Ehi.

MARTY: Ehi, che succede?

MICHAEL: Beh, vorrei parlare un po'. Vorrei parlare un po' e vedere se posso introdurre un po' di sanità in questa cosa.

MARTY: Introdurre cosa?

MICHAEL: Sanità mentale.

MARTY: In che cosa?

MICHAEL: Sull'intera scena. Marty... questa intera scena, capisci?

MARTY: Sì beh, sai che sono disponibile a parlare con tutti di qualsiasi argomento, il mio Grado 0 è completamente in. Ma credo tu mi conosca a sufficienza per sapere che il modo sbagliato per avvicinarsi a me sono 12 persone... o 16 persone in quattro macchine che piombano sul vialetto di casa mia.

MICHAEL: Capisco. Voglio dire, tu non mi conosci bene a sufficienza per sapere... in realtà capisco bene.

MARTY: Bene... So che sai. Ma ciononostante, tu lo hai FATTO. È questa la cosa preoccupante. Voglio dire, c'è questa caccia all'uomo, le intimidazioni, e tu ti sei reso veicolo di tutto questo. E so che tu sai che non è giusto.

MICHAEL: Sì, sì. Beh.. uhm... non è il mio spettacolo, capisci...

MARTY: Lo so, Michael.

MICHAEL: ... ognuno ha i suoi piani, la sua agenda. E... e... ci sono certi... sai, ci sono certi individui molto passionali... capisci... che vogliono comunicare con te in modo diverso. Giusto? E uhm... vedi, anche se potrebbe esserci un qualche accordo su... uhm... sul desiderio che ciò avvenga... e/o il uhm... capisci... il... ciò che vogliono comunicare... sai il COME avviene... Ti ho chiamato ora e uhm... Ti ho chiamato ora...

MARTY: Dove sono gli altri?

MICHAEL: Beh, non conosco nessuno... Sono da McDonalds con... uhm... due amici. Non so se li conosci, Micheal e Denise Duff...

MARTY: Chi?

MICHAEL: Michael e Denise Duff ...

MARTY: Ho capito.

MICHAEL: ... e Michael Roberts

MARTY: Michael Roberts? e uh ...

MICHAEL: Sì.

MARTY: Wow. Chi erano gli altri in macchina con te?

MICHAEL: In macchina con me erano loro.

MARTY: Il biondo seduto dietro era Michael Duff?

MICHAEL: Uhm... stamattina... sono un po' intontito stamattina. No, non è... no, Michael Duff è moro.

MARTY: Giusto. E lui era seduto davanti con la telecamera.

MICHAEL: Sì... uhm... sì... ma il tizio seduto dietro... francamente non so come si chiama.

MARTY: Non è un tizio di INT?

MICHAEL: Uhm... penso di sì, non lo so.

MARTY: Hai caricato sulla tua macchina uno che non conosci nemmeno, Michael?

MICHAEL: Sì beh, la macchina era piena di gente e non so... non so il nome di tutti.

MARTY: OK. Solo che... è molto strano. A me piace sapere chi mi viene a trovare.

MICHAEL: Lo so. Ti capisco. Io... uh... io avrei scelto di... capisci... avrei preferito telefonare, mandare una mail e poi venire. Capisci? Prendere un appuntamento. Qualcosa... che sarebbe stato più... uhm... più nelle mie corde. Non è che sto sminuendo le scelte degli altri, ma... ma io avrei fatto in un altro modo. E uhm... è un approccio più diretto... capisci?

MARTY: Certo.

MICHAEL: Quindi... eccoci qui. E' tutto. [L'auto si apre e si chiude, si sente il rumore di auto in sottofondo]

MICHAEL: Uhm... volevo parlare del tuo... capisci, da parecchi mesi... è come... Va bene, che cosa sta succedendo? COME sta succedendo? PERCHE' sta succedendo? CHE COSA sta succedendo? Capisci... come... come... come siamo arrivato a questo punto dove uno che vuole aiuto e che vuole aiutare le persone che conosco e a cui voglio bene... uh...

MARTY: [camminando] Michael, io sto aiutando la gente adesso... stai usando il bottone sbagliato... io adesso sto aiutando la gente come non ho mai fatto prima. In realtà sto facendo il mio lavoro senza ostacoli, come non mi era mai riuscito prima di fare. Perciò non... quel paradigma con me non funziona.

MICHAEL: Sì, ma lascia che ti chieda una cosa. A un certo punto prima, un po' di tempo fa, c'era il senso di SAPERE che stavi aiutando con certezza e di SAPERE che funzionava, e di SAPERE che stavi contribuendo a qualcosa di buono? Era quello il punto?

[pausa]

MARTY: Hai detto a Tiziano che io ero "il chi". Che cosa volevi dire?

MICHAEL: Ho detto a Tiziano che il periodo che ha coinciso con il tempo che ho trascorso con te, o quello immediatamente successivo, sono stati gli anni di maggiori difficoltà lavorative.

MARTY: Mmm hmm.

MICHAEL: Ora ...

MARTY: E tu lo hai attribuito a me?

MICHAEL: Non sapevo dove altro guardare, Marty.

MARTY: [ride]

MICHAEL: Posso guardare a me stesso, posso prendermi la responsabilità di quella merda, d'accordo...

MARTY: Era tutto... andava tutto a meraviglia fino a che Dave non ha allungato i suoi artigli su Tom [Cruise], e ora Tom è un mini-Miscavige e il tuo problema è quello.

MICHAEL: Beh... non so...

MARTY: L'ho visto. L'ho visto. Ne sono stato testimone oculare e l'ho osservato, ero in una posizione in cui non avevo obblighi, non dovevo portare acqua al mulino di nessuno, ho osservato.

[pausa]

MICHAEL: Ok. E... e... e... e... uhm... [incomprensibile] quello è il tuo punto di vista.

MARTY: Certo... E' il mio punto di vista.

MICHAEL: Sì, va bene, ne hai diritto. Io... ho capito. Io... uhm... non lavoro per lui. Non lo faccio da molti anni. Non ci vediamo. Attualmente non... non... non sono qui per rappresentarlo, capisci? Ho il mio... capisci? Ho capito. Ma all'epoca mi sembrava che... sai, hai detto che tu non... che non eri... che all'epoca non avevi un'agenda [progetti nascosti]. Capisci... e voi eravate... ma tu stavi aiutando? Tu aiutavi...?

MARTY: Per rispondere... per rispondere alla tua domanda... quando prima io aiutavo... ?

MICHAEL: Sì.

MARTY: Credo che quando ho raddrizzato il caso di Tom da tutte le schifezze quickie di Ray, di Dave e di Greg... quando gli ho raddrizzato OT IV, gli ho fatto fare OT V, gli sono stato vicino durante il divorzio, l'ho aiutato a rimettere insieme la sua vita... gli ho fatto cominciare ad aiutare il prossimo come non aveva mai fatto prima, come Jaime... quello era aiuto.

MICHAEL: OK. OK. All'epoca tu avevi il senso dell'aiuto, giusto? Allora quand'è che hai deciso "va bene, adesso cominciamo a fotterli tutti quanti e a distruggere tutto ciò per cui ho lavorato..."

MARTY: Di che cosa parli?

MICHAEL: "... e di tutti quelli che hanno avuto dei guadagni".

MARTY: Da dove provengono queste generalizzazioni? Da dove provengono queste generalizzazioni?

MICHAEL: Beh, che cosa vuoi dire... quali generalizzazioni?

MARTY: Distruggere... chi starei distruggendo? Chi avrei cercato di... distruggere? Chi...? Non ho cercato di distruggere nessuno.

MICHAEL: Beh, ascolta ...

MARTY: Chi avrei cercato di distruggere? Stai cercando di percorrere il caso di Dave su di me.

MICHAEL: No, no, no, no ... (incomprensibile).

MARTY: Invece è proprio così. Stai cercando di mettere su di me l'intenzione che io non avrei dimostrato, che non avrei comunicato. Che non avrei dimostrato con il mio agire.

MICHAEL: Beh sì, e allora? In termini di tue azioni, lascia che... voglio solo chiederti... in termini di numero di individui sul pianeta che tu sai che a un certo punto ti sei occupato, chi ha avuto vittorie e guadagni assolutamente meravigliosi, COME sono stati toccati dalle tue azioni, ora?

MARTY: Chi? Cita qualcuno. C'è qualche problema con qualcuno?

[rumori in sottofondo dall'interno dell'aeroporto.]

MICHAEL: Qualche, qualche membro leale di Scientology...

MARTY: Sì ...?

MICHAEL: ... li stai aiutando o li stai danneggiando?

MARTY: Li sto aiutando. E...

MICHAEL: E COME stai dando quell'aiuto?

MARTY: Beh, loro sono bloccati, su di loro sta venendo applicata la reverse Scientology [Hubbard diceva che Scientology e Dianetics potevano essere usate sia per aiutare, sia per danneggiare. La "reverse Scientology" sarebbe la forma dannosa, una specie di "lavaggio del cervello" per fare introvertire - N.d.T.]. E stanno diventando, stanno facendo cose contro... fanno cose contrarie alla loro natura, e viene loro chie... [detto a qualcuno vicino a Marty]... ciao Peter, come va vecchio mio... hai il mio cappellino dei marines...

PETER: [balbetta] Mmm ...sì ...

MARTY: ... Ti sei divertito ...

PETER: [balbetta] ...mmm ...mmm...

MARTY: ... è passato un pezzo dall'ultima volta che abbiamo parlato...

PETER: [a bassa voce] ... sì certo ...

MARTY: ... ok fratello, ci si becca. [A Michael] ... Ummm, su tutti voi è stata applicata la reverse Scientology. E il fatto...

MICHAEL: OK ... OK ...

MARTY: E il fatto che devi andartene in giro e fare cose che non sono nelle tue corde ne è la dimostrazione. Il fatto che tu ammetti di essere venuto qui con altri 16 per cercare di tendere un'imboscata a Marty e cercare di intimidirlo... Voglio dire, ti conosco Michael e lo sai, mi conosci bene anche tu. Hai passato due anni con me, amico.

MICHAEL: Beh ... io ummm ... sto parlando con te, ora.

MARTY: Lo so e io sto parlando con te.

MICHAEL: [a bassa voce] Lo so. [*profondo respiro*] Ecco il problema, Marty. Io... vedi, io ho incontrato della gente... e ho capito che tu stai attirando tutte queste persone ostili e deluse e chi ha...

MARTY: Non è vero.

MICHAEL: ... non va bene ...

MARTY: Non è vero.

MICHAEL: OK....

MARTY: Non è vero. Gli ostili... sai che quelli di Anonymous mi hanno telefonato?... E mi hanno detto che sono la più grossa minaccia per Misc... di quanto Miscavige possa mai essere per loro. Perché vedono la stessa cosa. Vedono questo tizio che affonderà con la sua nave e hanno paura di me. Così la gente ostile e quelli che vogliono attaccare Scientology, temono più me di quanto temano Miscavige.

MICHAEL: Beh ...

MARTY: Perciò ...

MICHAEL: ... Beh, e questo che cosa signifi...? Non so che cosa significa.

MARTY: Significa che questa conversa... significa che questa tua conversazione con me la dovresti fare invece con David Miscavige.

MICHAEL: Sì. Ma...

MARTY: Ecco il tuo problema.

MICHAEL: Ma vedo...

MARTY: Ecco il tuo problema.

MICHAEL: Ho capito... ho capito che tu... che quello è il tuo punto di vista. Vedo... vedo che io sto avendo vittorie... sto andando bene... sto vincendo... ed espressione di quelle vittorie... è condividerle... è collaborare... è andare alle org... è aiutare... ecco quel che vedo.

MARTY: Hai letto il mio blog?

MICHAEL: Ne ho letto una parte, non tutto. Ne ho letto delle parti.

MARTY: Beh, come dice Spike Lee... giudicami dal mio lavoro, non giudicarmi su questioni personali, ok? Leggi il mio blog. È come se... è come se due navi si passassero accanto nella notte. Io indosso... io porto il mio Sé alla luce del sole, denudo la mia anima. Sta tutta là, può essere vista da ogni parte del mondo. E che tu cominci a dirmi che io sto facendo questo per *attaccare* ... uh... più individui... addirittura più individui per non parlare, capisci, di una molteplicità di individui... non è una descrizione accurata.

MICHAEL: Beh, in che modo stai AIUTANDO tutti quelli tra noi, compreso te negli anni passati... [incomprensibile]... dare la possibilità di speranza per quella gente... in che modo tutto questo è di aiuto?

MARTY: Non lo so... non so da dove cominciare, sta tutto là. Scientology hasubito un dirottamento. È stata presa in ostaggio. È stata deviata per aumentare il prestigio personale di una persona estremamente egocentrica.

MICHAEL: E allora che farai, te la riprenderai? O la getterai via, oppure la distruggerai? Qual è il tuo piano? Distruggerla perché è stata dirottata? O renderla migliore?

MARTY: Riprendermela? Che cosa vuoi dire con "riprenderla, distruggerla"... no... ciò che io...

MICHAEL: Non so, che cosa ne farai?

MARTY: Ciò che ne faccio è applicarla. Applicarla come era inteso che dovesse essere applicata. E renderla un luogo sicuro affinché altri possano applicarla. Voi tutti dovete darvi una svegliata, amico. La Chiesa è morta, amico.

MICHAEL: Questo per me e migliaia di altri non è vero, ma se è vero ciò che è vero per te, allora mi spiace sentirtelo dire.

MARTY: La Chiesa è morta. Lui l'ha ammazzata. È morta.

MICHAEL: [*sospiro profondo *] Ma quella... quella è APATIA! Quella è DANNATA APATIA! DOVE DIAVOLO SEI? UNA VOLTA ERI UN LOTTATORE, UNA VOLTA PRENDEVI DANNATAMENTE IN MANO LE COSE PER RENDERLE DANNATAMENTE MIGLIORI!

MARTY: Ed è quanto sto facendo adesso, amico.

MICHAEL: VERAMENTE?

MARTY: Ecco perché dovresti... ecco perché dovresti fare i compiti... invece di limitarti a prendere ordini da DM [David Miscavige]... e scoprire con chi stai parlando, perché tu stai parlando a un punto di realtà...

MICHAEL: Non lo vedo e non gli parlo da due fottutissimi anni!

MARTY: E te ne stai lì seduto con una gran faccia tosta e mi dici che non stai seguendo i suoi ordini... mi dici che Tommy Davis, uhm... che è stato lui a progettare tutto questo piano, a pensare di mandare quaggiù 20 persone?

MICHAEL: ti ripeto che mi sono offerto volontario per venire a parlare con te perché è ciò che desideravo.

MARTY: Abbiamo bisogno di un po' di R su questo... [R=realtà] voglio dire, se dobbiamo farci una chiacchierata allora parliamo di R, non di stupidaggini.

MICHAEL: OK, allora te lo dico chiaramente: mi sono offerto volontario perché volevo parlarti.

MARTY: Volevi *fermarmi*? Dove vogliamo arrivare, amico?

MICHAEL: Volevo entrare in comm[unicazione]. E volevo dirti... dovresti saperlo ormai... che probabilmente non è molto gradito.

MARTY: Lo so. E' del tutto malvisto.

MICHAEL: Sì.

MARTY: Completamente. Riesco a capirlo.

MICHAEL: E questo ti dice qual è la mia posizione, capisci?

MARTY: Shheesh ... Michael, ma per favore! Sei venuto giù con 20 dannate persone!

MICHAEL: Sì. Beh...

MARTY: Devo andare a prendere qualcuno. Dovrò richiamarti più tardi. Mi spiace che siano arrivato proprio adesso. E qui c'è uno dei tuoi tizi che mi sta riprendendo con una videocamera nella... uhm... nella... ti dispiacerebbe dire a 'sti tizi di farsi in là, o vuoi...

CHRIS SMITH: Con chi stai parlando?

MARTY: Sto parlando con lui.

Renderti disponibile la traduzione di questo e dei numerosi articoli collegati ha comportato decine di ore di lavoro gratuito. Contribuisci a difendere questo sito e il suo importante ruolo informativo facendo una una

MICHAEL: Non sono i miei tizi.

CHRIS SMITH: No, sto parlando con te. Sto parlando con te proprio ora.

MARTY: C'è qui Chris Smith che vuole scontrarsi con me...

CHRIS SMITH: Mi sto scontrando con te?

MARTY: E c'è un altro tizio che mi punta una telecamera dritta in faccia...

CHRIS SMITH: Ecco a voi Marty "il distruttore" Rathbun...

MARTY: ...vuoi fare due chiacchiere con me?...

CHRIS SMITH: ... che viene videoripreso. Con chi stai parlando, Marty? Chi è più importante di noi?

MARTY: Ecco qui ...

MICHAEL: No, noi ...

MARTY: (Di nuovo al telefono.) Devo andare. Ci sentiamo dopo.

Beh, è un vero peccato che Michael abbia deciso di non volermi parlare. Penso sarebbe stato molto interessante chiedergli come ci si sente a essere passati da quell'irruzione a casa di Marty Rathbun all'essere diventato il primo ad aver completato l'ordine di Miscavige di ristudiarsi tutti i materiali di Hubbard.

Comunque sia, per quanto riguarda le statistiche del giovedì riconosciamo a Scientology un po' di upstat per la dedizione e l'ottimismo dimostrati da Michael Doven. La chiesa ne ha davvero bisogno dopo le due brutali settimane appena trascorse.

 
 
 
INDICE
 
 
 

Copyright © Allarme Scientology. L'utilizzo anche parziale dei materiali di questo sito - testi, traduzioni, grafica, immagini, digitalizzazione e impaginazione - con qualsiasi mezzo e su qualsiasi supporto, non è consentita senza il preventivo consenso scritto del gestore del sito. Per richieste e chiarimenti contattare: allarmescientology@email.it