In ottemperanza al provvedimento 08/05/2014 Garante per la protezione dei dati personali, si avvisa il lettore che questo sito potrebbe utilizzare cookie per fornire servizi e per effettuare analisi statistiche anonime. Proseguendo con la navigazione si accetta l'uso dei cookie.
La Freewinds nasconde informazioni sulla presenza di amianti

Le autorità sanitarie consigliano controlli medici a chi è stato a bordo della nave di Scientology.
The Daily Herald, 28 aprile 2008. Copyright © 2008, NewsBlaze, Daily News.

Traduzione a cura di Alessia Guidi, maggio 2008.

La Motonave Freewinds è una nave da crociera di proprietà e gestita dalla Chiesa di Scientology sotto il nome di "Majestic Cruise Lines". Migliaia di persone sono state a bordo della Freewinds dopo aver pagato per la frequentazione di corsi, servizi di formazione e funzioni di Scientology.

Il 28 aprile 2008 alla Freewinds sono stati posti i sigilli ed è stata messa in quarantena al molo di Otrobanda, Curaçao, Antille Olandesi, a seguito della scoperta di quantità significative di amianto blu nella struttura della nave.

Una dichiarazione del capitano della nave ha rivelato precedenti episodi in cui l'amianto è entrato nel sistema di ventilazione della nave. La Curaçao Drydock Company (CDM) aveva firmato un contratto per riparazioni e rimessa a nuovo della Freewinds, ma ha sospeso i lavori a causa del rischio di esposizione all'amianto.

Frank Esser, direttore ad interim della CDM, e Christine van Biezen, vice capo del Dipartimento del Lavoro, sono stati accompagnati dal capo del Dipartimento della Salute locale, Tico Ras. Campioni prelevati dagli ispettori dalle pannellature, la settimana scorsa, hanno mostrato di contenere quantità significative di amianto blu. Dopo una riunione straordinaria, il Consiglio Esecutivo ha deciso di informare il pubblico per evitare dicerie e panico.

Chiunque sia stato a bordo della Freewinds potrebbe desiderare una visita medica per accertare il livello di esposizione e iniziare un monitoraggio adeguato della propria salute, e intraprendere le azioni necessarie.

Sette anni fa erano circolate voci secondo cui gli scientologist a bordo della nave erano a rischio di esposizione all'amianto. In una dichiarazione giurata presentata nel 2001 da Lawrence Woodcraft, ex scientologist ed architetto, si sostiene che Woodcraft (padre di Astra e Zoe, N.d.T) aveva rilevato l'amianto blu nel 1987, quando lavorava sulla nave, e ne aveva prontamente informato i capi di Scientology.

Pare che per oltre 21 anni la Chiesa di Scientology abbia consapevolmente esposto i passeggeri a ciò che viene generalmente considerato il più letale degli amianti.


Contatti:

  • Curaçao Drydock Company, Inc. Dokweg 1, Koningsplein, P.O. Box 3012, Curaçao, Antille Olandesi. Telefono: +(5999)-733-0000; Fax: +(5999)-736-5580; E-mail: info@cdmnv.com

  • The Daily Herald, Bush Road 22, P.O.Box 828, Philipsburg, Sint Maarten, Netherlands Antilles, Telephone: +599-54-25253; Fax: +599-54-25913

Riferimenti:

  • Redazione: "La Freewinds nasconde informazioni sulla presenza di amianti", The Daily Herald, 28 aprile 2008.
  • Gray, Tyler. "Scandalo al Lido Deck: La nave da crociera di Scientology espone i suoi passeggeri all'amianto?" Radar Online, Radar Magazine, 30 aprile 2008.
  • Woodcraft, Lawrence. "Dichiarazione di Lawrence Woodcraft". 24 gennaio 2001, disponibile presso: lermanet.com (in italiano)
 
 
 
INDICE
 
 
 

Copyright © Allarme Scientology. L'utilizzo anche parziale dei materiali di questo sito - testi, traduzioni, grafica, immagini, digitalizzazione e impaginazione - con qualsiasi mezzo e su qualsiasi supporto, non consentita senza il preventivo consenso scritto del gestore del sito. Per richieste e chiarimenti contattare: allarmescientology@email.it