In ottemperanza al provvedimento 08/05/2014 Garante per la protezione dei dati personali, si avvisa il lettore che questo sito potrebbe utilizzare cookie per fornire servizi e per effettuare analisi statistiche anonime. Proseguendo con la navigazione si accetta l'uso dei cookie.
Il medico legale cambia versione
 
Articoli tratti dal Tampa Tribune e dal St. Petersburg Times del 23 Febbraio 2000.
 
© Traduzione a cura di Simonetta Po per Allarme Scientology, febbraio 2000.
 
 
 
 
 
 
La morte della scientologista è stata "accidentale"
 
Di David Sommer. Tampa Tribune, 23 Febbraio 2000.
 
 
Oltre quattro anni dopo la morte di Lisa Mc Pherson, deceduta mentre si trovava sotto le cure degli Scientologisti, il medico legale ha corretto la sua autopsia per affermare che la causa di morte della donna è stata "accidentale", piuttosto che "non determinata".
 
La decisione è arrivata dopo che il medico legale della contea di Pinellas-Pasco, Joan Wood, ha esaminato nuove prove mediche e risultati di test, la maggior parte dei quali forniti da esperti medici assunti dalla chiesa.
 
Il Pubblico Ministero aveva accusato i funzionari della chiesa di abuso della professione medica e di maltrattamenti su adulto disabile. Ora dovrà decidere se rigettare quelle accuse.
 
La decisione potrebbe influenzare un caso civile pendente a Tampa, nel quale i parenti della MC Pherson hanno alla chiesa chiesto milioni [di dollari] di risarcimento.
 
"Onestamente è molto importante", ha dichiarato il Vice Procuratore Doug Crow commentando la decisione della Wood di correggere gli accertamenti della sua autopsia sulla morte della Mc Pherson, avvenuta il 5 Dicembre 1995. "Dobbiamo riesaminarla; non vorrei fare speculazioni sugli effetti che potrebbe avere", ha aggiunto.
 
La decisione della Wood ha portato la chiesa a richiedere di fermare la distribuzione di circa 10.000 pagine di rapporti investigativi e dichiarazioni di testimoni poche ore prima che, mercoledì, divenissero di pubblico dominio. La chiesa vuole lasciare al Pubblico Ministero il tempo di decidere se ritirare le accuse penali prima che i documenti diventino pubblici, ha spiegato il legale della difesa Sandy Weinberg.
 
Una udienza di emergenza per la richiesta della chiesa di bloccare la diffusione dei documenti è prevista per questa mattina. Un'altra richiesta di bloccare la diffusione delle foto dell'autopsia è in sospeso. Weinberg ha riconosciuto che i media probabilmente non useranno le foto perché graficamente non adatte, ma la chiesa non vuole che i suoi critici le postino su Internet.
 
Le imputazioni penali sostengono che, nei suoi ultimi 17 giorni di vita, la trentaseienne Mc Pherson fu costretta ad assumere farmaci senza ricetta, e trattenuta coattamente da ufficiali della chiesa. Il Pubblico Ministero ha dichiarato che in quel periodo perse circa 23 chilogrammi di peso, ma martedì Weinberg ha ribattuto che la sola prova a sostegno era il rapporto d'autopsia originale della Wood.
 
La Wood ha presentato un "Rapporto Corretto d'Autopsia" venerdì scorso, dopo aver esaminato nuove prove mediche e risultati di test forniti da esperti medici assunti dalla chiesa, ha dichiarato il suo avvocato Jeff Goodis. Ha aggiunto che l'ufficio di medicina legale ha regole tali che richiedono al medico legale di considerare tutte le nuove prove presentate. La Wood è in Nevada per partecipare a un convegno di medicina forense. Non ha risposto ai messaggi lasciati al suo Hotel di Reno.
 
La McPherson, scientologista da 13 anni, rimase coinvolta in un piccolo incidente stradale il 18 Novembre 1995. A quel punto si spogliò completamente in strada. La polizia la portò all'ospedale del centro di Clearwater e la consegnò al reparto psichiatrico. Successivamente si fece dimettere e se ne andò con funzionari della chiesa. Trascorse i successivi 17 giorni al quartier generale spirituale della chiesa, il Fort Harrison Hotel nel centro di Clearwater. Infine i funzionari della chiesa la trasportarono all'ospedale di New Port Richey, che aveva un medico scientologista. All'arrivo venne dichiarata morta.
 
Inizialmente la Wood stabilì che la "modalità" della morte era "non determinata". Il rapporto originale dell'autopsia continuava argomentando che la donna di Clearwater era morta per un embolo di sangue all'arteria polmonare sinistra che si era formato nella gamba "a causa del decubito e della grave disidratazione". La Woods scrisse poi che la Mc Pherson non aveva bevuto nulla per i precedenti 5-10 giorni, ed versava in stato comatoso da un paio di giorni. La Wood ha cambiato la "modalità di morte" in "accidentale". La "immediata causa di morte" viene descritta come un embolo polmonare partito da una contusione dietro il ginocchio sinistro. La Woods parla ora di "altre condizioni significative" come "psicosi" e "incidente d'auto".
 
Sia Weinberg che il direttore della chiesa Mike Rinder prevedono che il caso penale venga ora chiarito. Se il Pubblico Ministero non rigetta le due accuse penali, per cui la chiesa rischia al massimo una multa di 15.000 dollari, allora sarà il giudice a rigettarlo sulla base della libertà religiosa, ha aggiunto Weinberg.
 
All'inizio del mese il Giudice Capo del Circuito di Pinellas-Pasco, Susan Schaeffer, che doveva presiedere il processo ad Ottobre, ha trasferito il caso al Giudice di Circuito Brandt Downey. La Schaeffer s'è presa due settimane di congedo per motivi di salute, ma non ha aggiunto altro sulle sue condizioni.
 
La Schaeffer doveva ascoltare le argomentazioni verbali in tema di libertà religiosa il prossimo mese. Sul tema, entrambe le parti hanno presentato migliaia di pagine di note legali. Originariamente la Schaeffer aveva assunto il caso sostenendo che nessun giudice con l'agenda piena avrebbe potuto gestirlo.
 
Weinberg sostiene che la decisione della Wood ha anche minato la causa civile presentata nel circuito di Hillsborough dalla Fondazione Mc Pherson. Ma Ken Dandar, avvocato della famiglia, ha annunciato che i nuovi accertamenti dell'autopsia potrebbero ritorcersi contro la chiesa.
 
La Woods parla ancora di "grave disidratazione" come parte della sua "diagnosi anatomica finale". Dandar sostiene che ciò dimostra che al Fort Harrison Hotel la Mc Pherson è stata maltrattata. Inoltre, aggiungendo la psicosi come condizione significativa, la Wood ha chiarito che la Mc Pherson, negli ultimi giorni di vita, era incapace di esercitare il suo diritto alla libertà religiosa.
 
La chiesa non crede nelle cure psichiatriche, hanno affermato i suoi rappresentanti, aggiungendo che la Mc Pherson si era trasferita a Clearwater dal Texas per studiare gli insegnamenti avanzati della chiesa presso il Fort Harrison Hotel, e non voleva essere curata in un ospedale che, a seguito dell'incidente automobilistico, desiderava sottoporla a trattamento psichiatrico.
 
I critici della chiesa sostengono che la Mc Pherson stesse cercando di lasciare la chiesa, la quale accusano di essere di fatto una setta creata dal defunto scrittore di fantascienza L. Ron Hubbard per arricchirsi.
 
 
 
 
 
 
La morte del membro della chiesa viene ora definita un "incidente"
 
Di Thomas C. Tobin. St. Petersburg Times, 23 Febbraio 2000.
 
 
La svolta del medico legale, dopo una enorme quantità di materiale presentata da Scientology, potrebbe avere effetti sul caso della Mc Pherson contro la chiesa.
 
 
Clearwater - Ora il medico legale Joan Wood sostiene che la morte, avvenuta nel 1995, della scientologista Lisa Mc Pherson è stata un "incidente", una svolta che sta portando il Pubblico Ministero a rivedere il caso contro la chiesa di Scientology.
 
La dichiarazione originale della Wood aveva definito la modalità del decesso come "indeterminata". Martedì i top executive di Scientology sono rimasti chiaramente soddisfatti, e hanno chiamato la svolta «estremamente significativa e un grande sviluppo che influirà drammaticamente sulla causa intentata dallo Stato».
 
Hanno dichiarato di sostenere l'idea che la morte della Mc Pherson, avvenuta mentre si trovava in cura presso gli staff di Scientology a Clearwater, fu improvvisa, imprevedibile, "non diagnosticabile" e non fu colpa della chiesa.
 
Il vice Procuratore Doug Crow, che dirige il caso, ha definito la svolta «qualcosa di molto importante che dobbiamo esaminare». Ha rifiutato di discutere in che modo ciò potrà influire sul caso, aggiungendo: «abbiamo davvero necessità di valutare la cosa, e ci prendiamo un po' di tempo per farlo».
 
La chiesa è accusata di due reati penali - maltrattamento di adulto disabile e abuso della professione medica. La Mc Pherson, 36 anni, era diventata psicotica mentre il personale della chiesa aveva cercato, per 17 giorni, di farla rinsavire nel corso di un insolito "isolamento vigilato" di Scientology.
 
La decisione della Wood è arrivata dopo che i funzionari della chiesa e i loro legali, per mesi, avevano assillato l'esperto medico legale con perizie che hanno rivelato a che punto arriva Scientology per difendersi. Si tratta di studi scientifici su una sostanza del corpo chiamata ketone, un'elaborata ricostruzione dell'incidente, addirittura un rapporto di uno specialista "antropometrico" che ha studiato la struttura fisica della Mc Pherson.
 
Mike Rinder, un alto funzionario di Scientology, ha detto che, finora, la quantità di denaro spesa per il caso è stata "enorme", ma ha detto che la chiesa riteneva necessario fare in modo che la Wood e il Pubblico Ministero potessero "correggere i dati".
 
La causa civile contro Scientology, presentata nella contea di Hillsborough, è cosa diversa. L'avvocato di Tampa Ken Dandar, che rappresenta la famiglia Mc Pherson, ha dichiarato che la causa per omissione di soccorso contro la chiesa non viene sminuita dal cambiamento della Wood, sebbene abbia aggiunto che il medico debba ancora spiegarsi. «Non sappiamo che intenda per "incidente"», ha detto Dandar.
 
La Wood e il suo assistente capo, Larry Bedore, martedì erano a un convegno di medici legali a Reno, Nevada, e non hanno risposto alle telefonate al loro Hotel.
 
Nella sua decisione originale, nel 1996, la Wood aveva fatto risalire la morte della Mc Pherson a un embolo polmonare sinistro originato da una contusione dietro il ginocchio. La Wood l'aveva attribuito a "decubito e grave disidratazione". Insolitamente aveva anche rilasciato commenti ai giornalisti, affermando pubblicamente che i risultati di laboratorio sul fluido oculare della Mc Pherson dimostravano una morte lenta. La Wood aveva detto di voler correggere i legali della chiesa che sostenevano che la morte della Mc Pherson era stata improvvisa e imprevedibile. Aveva concluso che la donna era stata parecchi giorni senza fluidi, si trovava in stato comatoso e, mentre era in cura dagli scientologisti, era stata morsa da scarafaggi. La chiesa si era offesa, definendola bugiarda.
 
In seguito, alla fine dello scorso anno, la Wood aveva accettato di rivedere le sue controverse opinioni su richiesta della chiesa, che le aveva fornito montagne di nuove informazioni. Come parte del riesame, il fluido oculare della Mc Pherson è stato testato altre due volte. La revisione è obbligatoria e prevista dal manuale direttivo della Wood, e afferma che il medico legale deve "rivedere gli elementi chiave" di un caso se "vengono fornite nuove prove credibili, indipendentemente dalla loro fonte". Risultato: revisione del rapporto e la scoperta che la morte della Mc Pherson è stata "accidentale".
 
Nel nuovo rapporto è scomparso il riferimento originale a decubito e grave disidratazione. La Wood fa ancora risalire la morte ad un embolo partito dal ginocchio. Ma cita la psicosi della Mc Pherson e il piccolo incidente automobilistico come fattori importanti. L'ultimo riferimento è significativo perché suggerisce un sostegno al punto di vista della chiesa che l'embolo che ha ucciso la Mc Pherson è partito da una contusione che si era procurata in occasione di un incidente avvenuto appena prima che il personale della chiesa iniziasse a curarla al Fort Harrison Hotel di Scientology. Martedì, in una discussione con il Times, funzionari della chiesa hanno rivelato molte delle informazioni fornite alla Wood per il suo riesame.
 
Comprendono:
 
 
  1. Ricerca su una sostanza conosciuta come ketone, che il fisico produce quando è disidratato, affamato o anche a digiuno, secondo Rinder e Marty Rathburn, un altro funzionario. Sostengono che i test sui fluidi corporei della Mc Pherson non hanno evidenziato ketone.
  2.  
  3. Informazioni di esperti assunti dalla chiesa che hanno concluso che l'embolo era stato causato da una contusione alla parte inferiore della coscia, a sua volta cagionato dall'incidente automobilistico. A sostegno la chiesa ha rintracciato la vecchia auto della Mc Pherson, una Jeep Cherokee rosso caramella che la madre della Mc Pherson aveva venduto. Hanno anche ricostruito l'incidente concludendo che la contusione aveva la forma del meccanismo di apertura della portiera del lato conducente.
  4.  
  5. Accertamenti di un esperto di misurazioni corporee assunto dalla chiesa. L'esperto ha confrontato le foto dell'autopsia della Mc Pherson con quelle scattate in momenti migliori, poco prima che divenisse psicotica ed entrasse al Fort Harrison. L'esperto ha concluso che "non vi era stata perdita di peso apprezzabile", il che si scontra con le affermazioni del Pubblico Ministero che sostiene che la Mc Pherson, mentre era in cura presso Scientology, aveva perso da 10 a 20 chili.
  6.  
  7. Letteratura che, secondo Rathburn, dimostra che la disidratazione non causa embolie. Rathburn ha aggiunto che i nuovi test sul fluido oculare della Mc Pherson provano "senza ombra di dubbio" che la Wood aveva informazioni non valide quando concluse che la Mc Pherson era gravemente disidratata.
 
 
Dandar, i cui esperti erano presenti ai nuovi test, ha contestato le affermazioni di Rathburn su fluido oculare, disidratazione e punto di partenza dell'embolo di sangue. Se non altro, ha detto, i nuovi test sul fluido oculare dimostrano che la Mc Pherson era più disidratata di quanto originariamente la Wood pensasse. Ha affermato che i suoi esperti sostengono che la disidratazione causa emboli, a dispetto di quanto afferma Scientology. Ha anche contestato la teoria della chiesa secondo cui sia stata la contusione seguita all'incidente a causare l'embolo fatale. I suoi esperti dicono che in nessun modo un embolo avrebbe potuto restare per 17 giorni dietro il ginocchio senza causare effetti prima. Inoltre un embolo di sangue al polmone non sarebbe stato sufficiente a causare la morte di una adulta sana come la Mc Pherson. Le prove mediche "distruggono qualsiasi cosa dicano", ha aggiunto Dandar; "non possono andare avanti così".
 
Ma Rinder sostiene che Dandar si sta inventando prove. "È ridicolo come le affermazioni che fa ogni giorno", aggiunge; "la sua causa è un inganno. Lo è stata dal Giorno Uno". Né la chiesa né Dandar hanno avuto occasione di parlare con la Wood, le cui nuove conclusioni hanno intensificato la disputa sulla morte della Mc Pherson.
 
 
 
INDICE
 
 
 

Copyright © Allarme Scientology. L'utilizzo anche parziale dei materiali di questo sito - testi, traduzioni, grafica, immagini, digitalizzazione e impaginazione - con qualsiasi mezzo e su qualsiasi supporto, non consentita senza il preventivo consenso scritto del gestore del sito. Per richieste e chiarimenti contattare: allarmescientology@email.it