In ottemperanza al provvedimento 08/05/2014 Garante per la protezione dei dati personali, si avvisa il lettore che questo sito potrebbe utilizzare cookie per fornire servizi e per effettuare analisi statistiche anonime. Proseguendo con la navigazione si accetta l'uso dei cookie.
South Park

Il dissacrante episodio del popolare cartoon americano dedicato alla Chiesa di Scientology. Isaac Hayes, scientologist, lascia la serie per protesta. Rassegna stampa, marzo 2006.

 
TRAPPED IN THE CLOSET
(Intrappolato nello stanzino)

Vedi l'episodio in italiano






Isaac Hayes, scientologist e doppiatore di uno dei personaggi, lascia la serie sdegnato.

Rassegna stampa:



13 marzo 2006

Isaac Hayes abbandona "South Park" a causa della satira religiosa
Tratto da: MTV News

La voce di Chef turbata dalla «crescente insensibilità» dello show.

Dopo nove stagioni, più di 100 episodi e migliaia di pranzi caldi serviti, Chef ha appeso al chiodo il grembiule e lascia la piccola città di South Park, Colorado. O almeno lo sta facendo l'uomo che presta la voce al popolare personaggio.

Isaac Hayes - che fin dalla nascita del programma ha prestato la sua potente voce baritonale al dipendente della cafeteria di South Park - ha rilasciato una dichiarazione in cui annuncia il suo desiderio di vedere sciolto il contratto che lo lega a "South Park", accusando il programma di «insensibilità crescente verso le credenze spirituali personali».

« Al mondo c'è un posto per la satira ma arriva un momento in cui la satira finisce, ed iniziano intolleranza e fanatismo religioso» ha scritto Hayes nella sua dichiarazione. «Le credenze religiose sono sacre e dovrebbero essere sempre rispettate e onorate. In qualità di attivista dei diritti civili per 40 anni, non posso appoggiare un programma che non rispetti tali credenze e pratiche».

"South Park" ha preso in giro praticamente ogni religione (gli episodi comprendono titoli come "I cristiani pestano duro" e "È tutto sui mormoni?"), ma il punto di rottura per Hayes è stato evidentemente "Intrappolato nell'armadio", un episodio del novembre 2005 che fu molto sarcastico su Scientology, la religione che egli pratica.

Un portavoce di Hayes ha confermato a MTV News che la leggenda del soul è uno scientologist, ma non ha rilasciato commenti sul fatto che l'episodio "Intrappolato nell'armadio" abbia o meno influenzato la sua decisione di andarsene. Tuttavia, secondo uno dei creatori del cartone animato si tratta precisamente di questo.

«Tutto questo non ha nulla a che vedere con l'intolleranza e il fanatismo, ma molto a che vedere con il fatto che Isaac Hayes è uno scientologist e che di recente abbiamo trasmesso un episodio di "South Park" su Scientology» ha dichiarato Matt Stone. «In 10 anni e in oltre 150 episodi di "South Park" Isaac non ha mai avuto problemi quando il programma prendeva in giro cristiani, musulmani, mormoni ed ebrei. È stato colto da un attacco di sensibilità religiosa solo quando abbiamo fatto l'episodio su Scientology. Parlare di diritti civili, in questo caso, non ha senso. Naturalmente scioglieremo il contratto con Isaac e gli auguriamo ogni bene».

In una intervista a GQ dell'inizio dell'anno Trey Parker, coautore assieme a Stone, ha detto: «Ad essere onesti, ciò che in precedenza ci aveva trattenuti [dal parodiare Scientology] era stato proprio Isaac Hayes. Sapevamo che è scientologist, ed è una persona fantastica. Continuavamo a dirci "per il momento soprassediamo...". Alla fine abbiamo dovuto dire ad Isaac "Hey, adoriamo davvero lavorare con te e non c'è nulla di personale, ma noi siamo "South Park" e se non lo facciamo sminuiremo qualsiasi cosa su cui abbiamo lavorato" ».

L'episodio "Intrappolato" andrà di nuovo in onda mercoledì alle 22,00 su Comedy Central. La decima stagione di "South Park" inizierà il 22 marzo.
- James Montgomery


Isaac Hayes lascia "South Park" accusandolo di "fanatismo"
Scientologist turbato dalla descrizione della religione fatta dal programma Tratto da: Aol News
di Erin Carlson, AP

New York (13 marzo) - Isaac Hayes ha lasciato "South Park", in cui presta la voce a Chef, dicendo di non poter più sopportare gli attacchi alla religione.

Nell'ultimo episodio [successivo a "Intrappolato nell'armadio" - NdT] Chef viene sottoposto a "lavaggio del cervello" da parte del "Super Adventure Club" e il personaggio viene doppiato usando un montaggio di spezzoni, spesso volgari, presi da episodi precedenti.

Hayes ha lasciato il programma la settimana scorsa, dicendo di essersi sentito a disagio dal modo in cui "South Park" fa satira sulla religione.

Isaac Hayes ha abbandonato il suo ruolo come Chef, ma il personaggio continuerà a vivere.

La scorsa settimana Trey Parker, coautore del cartone animato assieme a Matt Stone, ha emesso un comunicato in cui dice che Scientology si è opposta a una replica del controverso episodio. In tale episodio il cartone di Tom Cruise si rinchiude in un armadio e non vuole più uscire. Il cartone di R. Kelly entra nell'armadio con lui e cerca di tirarlo fuori.



14 marzo 2006

Hayes abbandona il "fanatico" South Park
Tratto da: BBC News

Hayes, famoso soprattutto per la colonna sonora del film Shaft del 1971, non presterà più la sua voce a personaggio del cartone animato "South Park" poiché, sostiene, non è d'accordo con la "inapproriata ridicolizzazione" della religione.

Hayes, 63 anni, che doppia il libidinoso Chef, è stato una figura regolare nel programma fin dal suo debutto televisivo del 1997. Ma il coautore Matt Stone sostiene che il musicista «non ha mai avuto problemi» fino a quando non è stata fatta la parodia della Chiesa di Scientology, a cui egli appartiene.

Il programma è stato insensibile verso "le credenze spirituali personali", sostiene Hayes. «Al mondo c'è un posto per la satira ma arriva un momento in cui la satira finisce, ed iniziano intolleranza e fanatismo religioso».

"Sensibilità religiosa"

Il coautore Stone ha detto che scioglierà il contratto con Hayes, a cui manda i migliori auguri del team di "South Park". Ha aggiunto che: «In 10 anni e oltre 150 episodi di South Park, Isaac non ha mai avuto problemi quando il programma prendeva in giro cristiani, musulmani, mormoni o ebrei. È stato improvvisamente colto da sensibilità religiosa quando abbiamo parodiato la sua religione».

La serie racconta la storia di quattro ragazzini in una piccola città disfunzionale del Colorado, e affronta regolarmente argomenti sensibili, prendendosela con figure famose. In South Park Gesù Cristo appare regolarmente nelle vesti di un presentatore televisivo.

In un episodio recente Stan, uno dei ragazzini della banda, ha avuto un punteggio talmente alto in un test di Scientology da far pensare ai seguaci della chiesa che fosse la reincarnazione di L. Ron Hubbard, il defunto scrittore di fantascienza che fondò Scientology. Hayes non ha partecipato all'episodio, ma ha parlato a lungo della sua collaborazione con Scientology, che egli definisce una "filosofia religiosa applicata".

Un portavoce della rete che trasmette il programma, la Comedy Central, ha detto che i produttori non hanno ancora deciso se il personaggio di Chef scomparirà o meno.

Di recente lo show ha innescato un'altra polemica religiosa quando un episodio intitolato "Bloody Mary" ha mostrato una statua sanguinante della Vergine Maria. I cattolici americani hanno criticato il programma, mentre capi religiosi neozelandesi hanno invitato a boicottare la rete televisiva che progettata di trasmettere l'episodio.

In un altro episodio del cartone, che ha visto la partecipazione in brevi cameo di personaggi come George Clooney, che doppiava un cagnolino, Osama Bin Laden veniva ucciso.



Doppiatore "South Park" lascia incarico, eccesso di satira su religioni
Tratto da:
ADN Kronos

Los Angeles, 14 mar. - (Adnkronos) - Il cantante soul Isaac Hayes ha deciso che non presterà più la sua voce per il doppiaggio di "Chef", il cuoco della mensa della scuola nella fortunata serie animata tv "South Park", perché si dice contrario alla "crescente" satira della religione. Lo riferiscono i network americani. In un comunicato inviato ieri ai produttori, Hayes, 63 anni, spiega la sua rinuncia con la «crescente mancanza di rispetto verso le credenze spirituali personali», sottolineando che «c'è posto in questo mondo per la satira, ma può succedere che la satira finisce diventa intolleranza e fanatismo contro i credo religiosi». Hayes, membro della chiesa Scientology, non ha fatto riferimento ad un episodio in cui si metteva alla berlina l'attore Tom Cruise e altri adepti della setta religiosa. Uno dei creatori, Matt Stone, ha detto che sin dal debutto nel 1997 il serial tv ha fatto satira su tutte le religioni e che Hayes non aveva mai avuto problemi finché anche Scientology non è finita in una delle dissacranti sceneggiature di "South Park".



15 marzo 2006

"Troppi attacchi a Scientology", il cantante Hayes contro South Park
Tratto da: La Repubblica, pag. 26

Los Angeles - Il cantante soul Isaac Hayes ha deciso che non presterà più la sua voce per il doppiaggio di "Chef", il cuoco della mensa della scuola nella fortunata serie animata tv "South Park" perché si dice contrario alla crescente satira della religione. In un comunicato inviato ieri ai produttori, Hayes, 63 anni, spiega la sua rinuncia con la «crescente mancanza di rispetto verso le credenze spirituali personali», sottolineando che «c'è posto in questo mondo per la satira, ma può succedere che la satira finisce, diventa intolleranza e fanatismo contro i credi religiosi». Hayes, membro della chiesa di Scientology, non ha fatto riferimento ad un episodio in cui si metteva alla berlina l'attore Tom Cruise e altri adepti della setta religiosa. Uno dei creatori, Matt Stone, ha detto che sin dal debutto nel 1997 il serial TV ha fatto satira su tutte le religioni e che Hayes non aveva mai avuto problemi finché anche Scientology non è finita in una delle dissacranti sceneggiature di "South Park".


Isaac Hayes chiude con South Park: "Non rispetta il credo religioso"
Tratto da: Kataweb Musica News

Isaac Hayes ha deciso di interrompere ogni rapporto con i produttori del cartoon televisivo South Park. Il cantante soul che prestava la voce al personaggio di Chef, il cuoco afroamericano della fortunata serie, si è detto disgustato da un episodio di South Park in cui viene messa in ridicolo la spiritualità. «C'è posto in questo mondo per la satira, ma c'è un tempo in cui la satira finisce e cominciano l'intolleranza e il bigottismo verso il credo religioso degli altri» ha spiegato Hayes in un comunicato ufficiale. «Come attivista per i diritti civili degli ultimi 40 anni non posso appoggiare uno spettacolo che non rispetti quei credo e quelle pratiche religiose».

Pur non facendovi diretto riferimento, la protesta di Hayes è diretta all'episodio Trapped in The Closet, in cui viene presa in giro la "setta" Scientology, della quale il cantante è adepto. Pronta la risposta di Matt Stone, uno degli ideatori della serie. Nel confermare le ragioni della rottura, Stone ha ironizzato: «Hayes ha intascato molti assegni con le nostre puntate in cui sono stati presi in giro i cattolici». (Luc)



16 marzo 2006

Isaac Hayes abbandona South Park
Tratto da: Lo Spettacolo

L'artista non gradisce più la satira quando si parla di Scientology.

Isaac Hayes, stella del soul, che dal 1997 ha dato voce a Chef nell'irriverente serie animata "South Park", ha deciso di abbandonare la produzione a causa di alcune "non appropiate ridicolizzazioni" della religione.

«Esistono luoghi per la satira ma c'è anche un tempo adatto in cui la satira termina e l'intolleranza e il bigottismo verso le religioni hanno inizio», ha affermato Hayes.

«In 10 anni e più di 150 episodi di South Park, Isaac non aveva mai avuto alcun problema nel prendersi gioco di Cristiani, Mussulmani, Mormoni o Ebrei, diventando, invece, improvvisamente molto sensibile alle tematiche religiose quando il suo "credo" (Hayes è membro di Scientology) è stato fatto oggetto di satira nella serie», ha commentato Matt Stone, uno degli autori di South Park.
Copyright ©2006 LoSpettacolo



23 marzo 2006

Creatori di "South Park" si vendicano su Isaac Hayes: faranno morire "Chef"

L'episodio aprirà la decima edizione della fortunata serie tv. Il cantante, adepto di "Scientology" e doppiatore del cuoco di colore, ha sbattuto la porta dopo la satira sulla setta religiosa e su Tom Cruise.
Tratto da: ADN Kronos

Los Angeles, 23 mar. (Adnkronos) - Mettersi contro i creatori di "South Park" significa finire dritti dritti in uno dei loro dissacranti episodi. Così i creatori della serie animata più "politically uncorrect" d'America hanno deciso di eliminare "Chef", il cuoco di colore della mensa della scuola, doppiato dal cantante soul Issac Hayes (63 anni) che, lo scorso 14 marzo, se ne è andato sbattendo la porta accusando i produttori di "eccessiva satira a sfondo religioso".

Hayes, membro della controversa chiesa di Scientology, nel suo comunicato di dimissioni dallo staff dei doppiatori aveva fatto riferimento ad una vecchia puntata della fortunata serie tv in cui si metteva alla berlina Tom Cruise ed altri vip iscritti alla setta religiosa. Lo scorso gennaio Hayes è stato anche ricoverato in un ospedale americano per un forte esaurimento nervoso.

Un collegamento invece che non si sono fatti sfuggire, puntualmente, Matt Stone e Trey Parker, creatori e sceneggiatori del serial tv. Infatti nell'episodio che aprirà la decima edizione di "South Park", "Chef" subirà il lavaggio del cervello da parte di un sedicente "Super Adventure Club" (una chiara quanto divertita parodia di Scientology).

Al ritorno da un viaggio intorno al mondo Chef - in questa puntata pilota - avrebbe preso delle attitudini pedofile, cominciando a ripetere ai bambini della scuola di voler fare l'amore con loro. Gli studenti non lo riconoscono più e lo accompagnano prima da uno psicologo e poi in uno streap-club, dove l'uomo si ricorda di aver provato, in passato, attrazione per il sesso femminile.

Il povero Chef però ricade nelle grinfie del "Super Adventure Club" che lo sottopone ad nuovo e fatale lavaggio del cervello. Il cuoco quindi va incontro alla morte. Dopo essere caduto da un ponte, viene pestato selvaggiamente, dato alle fiamme e quindi sbranato da un leone e da un grosso orso. Al funerale uno dei bambini di "South Park" tiene un discorso di commemorazione: «Molti di noi non hanno approvato le scelte che Chef ha fatto negli ultimi giorni... Alcuni di noi erano confusi e seccati allorché si profilava un suo ritorno... Ma non vale la pena rivangare gli eventi delle ultime settimane, è meglio conservare il ricordo di quando Chef ci faceva sorridere».

 
 
 
INDICE
 
 
 

Copyright © Allarme Scientology. L'utilizzo anche parziale dei materiali di questo sito - testi, traduzioni, grafica, immagini, digitalizzazione e impaginazione - con qualsiasi mezzo e su qualsiasi supporto, non consentita senza il preventivo consenso scritto del gestore del sito. Per richieste e chiarimenti contattare: allarmescientology@email.it