In ottemperanza al provvedimento 08/05/2014 Garante per la protezione dei dati personali, si avvisa il lettore che questo sito potrebbe utilizzare cookie per fornire servizi e per effettuare analisi statistiche anonime. Proseguendo con la navigazione si accetta l'uso dei cookie.
L'amore ai tempi di Miscavige

Ha lavorato per anni alle dipendenze dei leader di Scientology David e Shelly Miscavige. Era presente quando gli eventi presero una brutta piega. Ecco come andò. Anche l'attrice Leah Remini fece domande sulla scomparsa di Shelly e le reazioni interne pare l'abbiano indotta ad abbandonare la Chiesa di Scientology.

Di © Tony Ortega, 17 aprile 2013.

© Traduzione a cura di Simonetta Po, luglio 2013

 


L'amore al tempo di Miscavige

Shelly Miscavige

Oggi vi racconteremo una strana storia, ma per farlo ci è necessario adottare alcune norme insolite. Infatti, non solo non faremo il nome della maggioranza delle fonti del nostro articolo, ma non identificheremo nemmeno gli interpreti principali di questo racconto, una giovane coppia che lavorava per la "Sea Org" di Scientology. Prima di scrivere, però, abbiamo ottenuto resoconti di prima mano da altre fonti le quali hanno confermato tutto, con grande e reciproca coerenza. Non è nostra consuetudine, e nemmeno ci piace, usare fonti anonime, ma in questo caso non avevamo altro modo per raccontarvi questa storia che consideriamo importante in merito all'elusiva Base Internazionale di Scientology. Tony Ortega

La giovane donna ebbe un posto in prima fila nella disputa tra il COB e l'Assistente del COB. E quando scoppiò l'inferno la giovane donna - e il suo matrimonio - subirono danni collaterali. Prima che il COB se la prendesse con l'Assistente del COB, la giovane donna era stata abbastanza contenta del suo lavoro al servizio della dirigenza di vertice dell'esclusiva Base Internazionale di Scientology.

La Int Base è una proprietà di 500 acri a 150 chilometri a est di Los Angeles. È un piccolo mondo chiuso in se stesso che non permette l'accesso al pubblico, ma neanche alla maggioranza degli scientologist i quali non possono metter piede dietro i recinti spinati e non hanno notizie su che cosa avvenga al suo interno.

Le poche centinaia di dipendenti che risiedono alla Base vivono generalmente nel timore dell'uomo che la governa in modo feudale. Si tratta del leader di Scientology David Miscavige, un uomo di bassa statura che i dipendenti chiamano "COB", cioè "Chairman of the Board"
[Presidente del consiglio di amministrazione]. La moglie Shelly Miscavige era nota come Assistente del COB. Come si evince dal titolo, non era soltanto la consorte di Miscavige, ma lei stessa una formidabile dirigente del movimento. Entrambi rappresentavano i vertici della "Sea Organization" di Scientology, il corpo centrale della chiesa composto di fanatici credenti che hanno firmato un contratto da un miliardo di anni per servire Scientology una vita dopo l'altra.

La Sea Org non è per i deboli di cuore. C'è la tendenza a urlare gli ordini. Le punizioni sono severe. Il cibo è spesso disgustoso e gli alloggi non forniscono alcuna privacy. I membri della Sea Org vivono nel timore di essere declassati o di perdere in qualche modo il favore dei superiori.

Shelly Miscavige

Ma nessun dirigente era più temuto, più incostante e più irrazionale dello stesso Miscavige. Perciò, al confronto, Shelly non poteva che apparire meno severa, più compassionevole, più ragionevole.

La giovane donna era al servizio di entrambi. Era una steward [assistente domestica], una dei molti membri entrati nella Sea Org giovanissimi, nella prima adolescenza, e ora viveva a completa disposizione dei suoi superiori. Quasi tutti i suoi parenti erano scientologist, ma non riusciva a vederli molto spesso. Faceva tutto il necessario per compiacere Miscavige, lo serviva a tavola e lo accompagnava nei suoi frequenti viaggi intorno al mondo.

Come altri membri della Sea Org, anche lei si era sposata giovanissima.

Sposarsi giovani è spesso l'unico modo per potere avere un po' di privacy. I membri single vivono in dormitori separati, spesso in quattro o più per stanza. La giovane aveva sposato un altro membro della Sea Org (naturalmente, non poteva essere in altro modo) e lo amava. Lui non solo era uno scientologist, ma un membro Sea Org in carriera. Era uno che non avrebbe mai messo in dubbio "l'intenzione di comando" - qualsiasi cosa Miscavige volesse vedere eseguita andava fatta, e subito.

Si erano conosciuti a "Flag", la sede spirituale di Scientology di Clearwater, Florida, e lì si erano sposati. All'epoca Miscavige aveva eletto Flag come sua sede perché la chiesa era coinvolta in nella battaglia legale per la morte della fedele Lisa McPherson, avvenuta alcuni anni prima. La giovane donna era stata promossa e aveva cominciato a lavorare con il leader. Quando lui era tornato alla Int Base in California, lei aveva dovuto seguirlo. Il marito era rimasto a Flag.

Vivere separati era difficile, ma almeno il lavoro alle dirette dipendenze del COB - e il prestigio che le derivava all'interno della chiesa - permetteva alla giovane donna delle visite occasionali in Florida così da stare un po' con il marito. Non era l'ideale, ma nella Sea Org funziona così.

Per diversi anni la giovane donna seguì ovunque Miscavige e la moglie Shelly. Li serviva a ogni pasto, in tutto il mondo.

Intanto alla Base le pressioni diventavano sempre più insopportabili. L'ossessione del COB per "l'Organigramma" stava sfiancando tutti. Miscavige strigliava i suoi sottoposti e li accusava di non essere stati in grado di assegnare gli incarichi del complesso organigramma della Int Base. Sebbene alla base lavorassero centinaia di persone, che svolgevano i loro compiti, Miscavige era maniaco per l'organigramma. Ma ogni volta che i suoi massimi dirigenti cercavano di metterci dei nomi, Miscavige rigettava lo schema o semplicemente non lo approvava. E poi li strigliava di nuovo accusandoli di dover fare tutto da solo.

Non aveva molto senso e quasi tutti i dipendenti della Base non ne potevano più di sentirselo dire. L'umore del COB si fece ancora più cupo e le punizioni comminate alla Base toccarono il sadismo. All'inizio del 2004 Miscavige ordinò che decine di alti dirigenti venissero rinchiusi in un salone. Disse che erano tutti degli "SP" (la "persona soppressiva" è quella che nutre intenzioni malvagie contro Scientology - essere dichiarati "SP" è la versione Scientology della scomunica).

Con il tempo quell'ufficio-prigione diventò famoso come "Il Buco" e vi vennero rinchiusi fino a 100 dirigenti, costretti a dormire sul pavimento e a mangiare una brodaglia direttamente dal secchio. Miscavige stava diventando sempre meno prevedibile. Quando era nei paraggi, i funzionari della Sea Org si muovevano in punta di piedi ed erano ormai ipersensibili a tutte le sue invettive, ben attenti a non cadere in disgrazia.

Poi nel 2005 accadde un fatto sorprendente. Miscavige annunciò che si sarebbe recato a Los Angeles per lavorare a una nuova serie riveduta e corretta di libri di Hubbard che voleva pubblicare (uscirono nel 2007 e sono diventati famosi come I Fondamenti, ogni scientologist ha ricevuto pressioni per acquistarne più serie che, complete di conferenze, costano 3000 dollari l'una). Shelly disse però che lei sarebbe rimasta alla Base Internazionale. E chiese alla giovane donna di restare con lei. Era la prima volta nella carriera della ragazza che David e Shelly Miscavige non si spostavano insieme. La giovane donna fece quanto richiesto e restò alla Base.

Durante l'assenza del marito, Shelly Miscavige si mise al lavoro. Compilò l'organigramma inserendo i diversi nominativi e informò quei dipendenti dei loro nuovi incarichi. Finalmente il problema organigramma sembrò risolto.

Miscavige si lamentava di continuo anche delle "Ville" dove viveva - tre edifici sul lato nord della proprietà che voleva fossero ristrutturate così da essere assegnate a CMO Int., una delle entità della zuppa alfabetica del management superiore. «Vi darò le Ville, stronzi che non siete altro», scherniva i suoi sottoposti.

Così una volta partito il marito, Shelly si mise all'opera. Fece imballare e trasferire le cose del COB in uno scialbo caseggiato noto come "Il G's".

Più o meno in quel periodo Mike Rinder, portavoce di Scientology, rientrò alla Base dopo essere stato a trovare Miscavige a Los Angeles. Shelly lo mise subito all'angolo. «Mi portò sulla veranda posteriore dell'edificio RTC, che è veramente isolato. In giro non c'era nessuno», ricorda Rinder. «Poi mi chiese: "quando hai visto Dave, indossava la fede nuziale d'oro o quella di platino?"»

Rinder ci racconta che secondo lui chiedergli direttamente se indossasse la fede sarebbe stato troppo rivelatore, ma era quello il motivo della domanda. In realtà Rinder non sapeva se Miscavige avesse effettivamente più versioni della fede matrimoniale. «Oh beh, non ci ho fatto caso», le rispose.

« La domanda fu così improvvisa e strana che seppi subito che Shelly era nei guai», ci racconta. «Era preoccupata che lui volesse lasciarla.»

Rinder si chiede se, consapevole di essere in una situazione pericolosa, Shelly non avesse deciso di occuparsi personalmente delle cose di cui Miscavige era solito lamentarsi - l'organigramma e la ristrutturazione delle Ville - così da rientrare nelle sue grazie. Shelly stava cercando di sistemare le cose come voleva il COB.

«Quella è stata l'ultima volta che le ho parlato», mi dice Rinder. (che quando Miscavige tornò non era più alla Base. In seguito venne destinato al "Buco" e vi rimase prigioniero per oltre un anno fino a quando, nel 2007, approfittò di un viaggio di lavoro a Londra per scappare da Scientology).

Quando un paio di mesi dopo Miscavige tornò alla Base, l'organigramma era compilato e le Ville sventrate. Ma lui non ne fu per nulla contento. «Ebbe una crisi psicotica totale», ci racconta un testimone oculare. «Disse che eravamo un branco di stronzi traditori.»

Una settimana dopo Shelly scomparve.

A un centinaio di chilometri dalla Base c'è un'altra proprietà di Scientology, un luogo così segreto che nemmeno i dirigenti di alto livello di Scientology ne hanno mai sentito parlare. È sede di un'entità Scientology chiamata Church of Spiritual Technology. La CST è proprietaria dei marchi di impresa e dei diritti d'autore delle opere del fondatore di Scientology L. Ron Hubbard, che cerca di preservare in cripte sotterranee costruite in diverse località - California, Nuovo Messico, Wyoming - località in cui i milioni di parole di Hubbard vengono impressi su dischi di acciaio e sigillati in contenitori di titanio riempiti con gas inerti. Scopo delle cripte è conservare le opere di Hubbard contro un possibile attacco nucleare.

La sede di CST comprende una di quelle cripte ed è in una proprietà nei pressi del Lago Arrowhead, sulle montagne sopra Los Angeles. Il complesso comprende diversi edifici dove si lavora alla conservazione della dottrina hubbardiana. Nel 2005 Shelly fu trasferita in quel compound, che ha contatti molto saltuari con la Int Base, per non parlare del mondo esterno.

Per gli scientologist del pubblico - quei membri che non lavorano per la chiesa ma che erano abituati a vedere Shelly agli eventi comunitari - e anche per i membri dello staff che lavoravano alla Int Base o in altre strutture ecclesiastiche, era come se la moglie di Miscavige fosse svanita. Le fu concessa una sola apparizione pubblica nell'agosto del 2007 per il funerale del padre, ma da allora, per la chiesa, è diventata una non-persona.

Tutte le nostre fonti ci dicono che a tutt'oggi Shelly Miscavige vive nella sede CST sopra Los Angeles, isolata lì dal marito. A una riunione dell'alta dirigenza Miscavige disse che lui e Shelly non erano più una coppia ma che non potevano divorziare perché lei era un leader religioso.

Non è dato sapere che cosa pensi Shelly del suo destino.

La donna, però, non fu l'unica a subire l'influenza di quello scisma. Poiché la giovane cameriera era restata alla Base su richiesta di Shelly, anche lei fu punita. Diventò una "particella di etica" - chi non gode della fiducia della chiesa e deve essere interrogato all'infinito affinché confessi intenzioni malvagie contro il COB o Scientology - e per un anno fu assegnata a lavori di fatica. Suo marito era ancora a Flag, Florida, e nei quattro anni successivi la coppia fu quasi completamente separata. Lei era impegnata in lavori umili alla Base e cercava di recuperare il suo status.

«L'alterco tra il COB e l'Assistente del COB le ha rovinato la vita», ci dice una delle nostre fonti. In quel periodo incontrare il marito significava dover sottostare a delle "verifiche di sicurezza" - interrogatori intensi e brutali atti a determinare se non stesse per caso ancora pensando di tradire Miscavige o la chiesa.

Ci hanno detto che in sette anni la giovane donna e il marito sono riusciti a vedersi soltanto una volta l'anno. Circa due anni fa lui è stato trasferito a Los Angeles - non per stare vicino alla moglie, ma per lavorare a un'altra questione allarmante che doveva essere "maneggiata". Ma ora che il marito vive più vicino, la giovane donna riesce a vederlo con maggior frequenza di quando lui stava in Florida. La coppia, però, non riesce ancora a vivere insieme. E lei, per trascorrere un po' di tempo con il marito, deve ancora sottoporsi a interrogatori brutali.

Lui, che è uno scientologist tutto d'un pezzo e in carriera, è stato addestrato a credere che ogni evento infelice della loro vita è una loro colpa, che tutti si "tirano addosso" il proprio destino e che il trattamento severo a cui la moglie è sottoposta deriva unicamente dal suo (di lei) comportamento.

La loro è stata soltanto una delle relazioni sentimentali influenzate da Miscavige. Mentre facevamo ricerche per questo articolo abbiamo fatto domande su altre coppie della Int Base e abbiamo appreso un fatto sconcertante: nessuno alla Int Base si è sposato negli ultimi dieci anni.

Sebbene i dirigenti che vivono e lavorano alla Base possano sposarsi solo tra di loro, nessuno lo ha fatto - anche se molte coppie desidererebbero farlo e si frequentato secondo lo stile casto della Sea Org (le punizioni per il sesso prematrimoniale sono severe e le trasgressioni sono destinate a emergere durante le "verifiche di sicurezza").

Abbiamo chiesto se alla Int Base fosse stata istituita una regola scritta che impedisce i matrimoni, ma ci hanno detto che anche questa situazione è il risultato degli scatti d'ira di Miscavige.

Ai primi anni 2000 uno dei dipendenti più vicini a Miscavige fissò la data di nozze. Ma quando chiese un giorno libero per la cerimonia, Miscavige non glielo concesse perché, a suo dire, le cose alla Base erano semplicemente troppo febbrili e si dovevano "maneggiare" troppe emergenze (e ci sono sempre molte emergenze di cui occuparsi).

Più o meno nello stesso periodo un'altra coppia della Base progettò di sposarsi e invitò Miscavige. «Facciamolo quando la Base sarà in condizioni migliori, così da avere una cerimonia come si deve», rispose il leader. La coppia ha atteso per oltre dieci anni quelle "condizioni migliori" e alla fine i due si sono lasciati.

Alla Base le notizie relative a quei due episodi si diffusero rapidamente e nessun altro ha più chiesto di sposarsi. E dopo che alcune coppie erano riuscite ad allontanarsi momentaneamente per cerimonie veloci, la sicurezza si è irrigidita e non è più successo.

Da allora, e da una decina d'anni, nessun altro della Int Base ha chiesto l'autorizzazione a sposarsi.

«Se lui sta sveglio allora tutti devono restare svegli. Se lui non si rade, allora è meglio se non lo fai nemmeno tu. Se lui sente dire che qualcuno ha visto un film chiede subito "come sei riuscito a vederlo? Io sono stato sveglio tutta notte per lavorare"», ci ha raccontato una fonte per illustrarci quanto i dipendenti della Base temono Miscavige.

È per questo, ci dicono le nostre fonti, che alcune coppie della Int Base si frequentano da otto anni, ma non possono dormire assieme. Intanto gli anni passano nell'attesa di qualche segnale di rilassamento del COB e nessuno osa più chiedere qualche ora libera per una veloce cerimonia nuziale.

È l'amore ai tempi di Miscavige.

Per quanto riguarda le Ville del COB - egli vi si è nuovamente trasferito dopo la sontuosa ristrutturazione del 2008. In un precedente articolo vi abbiamo raccontato di un certo John Brousseau che lavorò a quei restauri e degli oggetti personalizzati che sono andati a costituire la casa dei sogni del COB - un humidor su misura per i suoi sigari, un letto con un'elaborata testiera in legno intarsiato, un lettino abbronzante che voleva mantenere segreto.

Ci hanno riferito che nella sede di CST - dove ora vive l'Assistente del COB - le condizioni sono molto più spartane.


La ribellione di una celebrità Scientology - Leah Remini ha osato chiedere: «Dov'è Shelly?»
Di © Tony Ortega, 8 luglio 2013

Venerdì scorso vi abbiamo riferito di aver ricevuto una soffiata secondo cui Leah Remini, l'attrice di Kings of Queens [celebre sit-com statunitense] avrebbe lasciato la Chiesa di Scientology in un accesso di rabbia. Abbiamo chiesto ai nostri informatori di darci ulteriori dettagli, eccoli qui.

Durante il week-end siamo stati contattati da diverse fonti che hanno conoscenza interna della questione, le quali ci hanno riferito che la Remini si è allontanata per il modo in cui David Miscavige tratta i membri della chiesa, della Sea Org e la stessa Scientology. Secondo le nostre fonti, la Remini ha preso le distanze da quella che da alcuni anni definisce "la dirigenza corrotta". E tutto ebbe inizio in modo drammatico.

Nel novembre 2006 la Remini fu una dei numerosi invitati celebri al matrimonio di Tom Cruise e Katie Holmes celebrato in un castello alle porte di Roma. Il testimone di Cruise era David Miscavige, che è alla guida del movimento fin dalla morte del fondatore L. Ron Hubbard, nel 1986.

Abbiamo parlato diverse volte di Shelly Miscavige, nell'articolo più approfondito sulla sua sparizione abbiamo riferito i dettagli del deteriorarsi del suo rapporto con il marito e spiegato perché riteniamo che Shelly venga tenuta fuori vista in una elusiva struttura Scientology vicina al Lago Arrowhead, tra le montagne sopra Los Angeles. I fedeli della chiesa non la vedono dal 2006, salvo per la partecipazione al funerale del padre nel 2007.

Al matrimonio Cruise-Holmes nel novembre 2006, la Remini restò molto sorpresa nel vedere Miscavige senza la moglie in un'occasione così importante. Chiese notizie di lei e le dissero di chiudere il becco, [«You don't have the fucking rank to ask about Shelly», "non sei di rango sufficientemente alto per fare domande su Shelly", fonte: The Independent, Londra], come se chiedere fosse stata una straordinaria impertinenza. La cosa non piacque all'attrice, nota per essere molto diretta.

Al ritorno dall'Italia la Remini fece ciò che gli scientologist sono istruiti a fare quando vedono cose che considerano contrarie alle regole ecclesiastiche: scrisse un "rapporto per conoscenza".

Le nostre fonti ci informano che il rapporto della Remini comprendeva critiche a Miscavige, alla sua "comunicatrice" personale Laurisse Stuckenbrock, a Tom Cruise, Katie Holmes e ad altri membri del management superiore di Scientology. Ne aveva "avuto abbastanza" anche di Karin Pouw, portavoce di Scientology, dei dirigenti ecclesiastici Mike Sutter e Hansueli Stahli (che con l'altra dirigente Marion Pouw erano usati come una specie di comitato itinerante, sempre in viaggio in tutto il paese al fine di placare gli ex membri con grossi risarcimenti e accordi di confidenzialità), oltre agli addetti ai media Tommy Davis e Jessica Feshbach, che accusò di aver mentito alla stampa sulla politica tossica della "disconnessione" di Scientology e sugli interrogatori eccessivi dei membri della chiesa.

Fermiamoci un attimo per digerire la notizia: Leah Remini scrisse un rapporto contro David Miscavige, il leader di Scientology, e lo presentò affinché venisse esaminato. Inoltrate le proprie lamentele, la Remini ricevette l'ordine di recarsi alla Flag Land Base, sede spirituale di Scientology a Clearwater, Florida, per una "modificazione del pensiero" consistente in approfondite "verifiche di sicurezza" e ciò che la chiesa definisce "Rundown della Verità".

Le "verifiche di sicurezza" sono la versione Scientology di un interrogatorio con l'uso dell'E-meter. Durante l'"auditing", l'assistenza pastorale di Scientology, il fedele tiene tra le mani i sensori dell'apparecchio, il quale misura la risposta galvanica della pelle a sua volta resa visibile dal movimento di una lancetta. Gli scientologist credono che l'apparecchio possa realmente leggere la "massa" dei pensieri e rivelare così se il fedele sta trattenendo delle informazioni. Tale procedimento si fa più brutale nelle "verifiche di sicurezza", in quanto le domande scavano nella vita privata del fedele per determinare se stia trattenendo pensieri negativi su Miscavige o la chiesa.

In questa recente video-intervista girata dal documentarista Mark Bunker, l'ex scientologist Bruce Hines spiega che cosa succede durante un "Rundown della Verità" e sostiene trattarsi di un procedimento inteso a convincere il soggetto che qualsiasi comportamento non etico o negativo di cui è stato testimone diretto era soltanto il prodotto illusorio delle sue personali intenzioni malvagie. In altre parole, Leah Remini sarebbe stata sottoposta a pressioni intense per confessare che la vera causa delle cose negative scritte su Miscavige era il suo intento malvagio. Ci è stato riferito che durante questa "revisione del pensiero" di Flag, la Remini fu costretta a ritirare il rapporto inoltrato.

Nonostante l'esperienza, però, la Remini continuò per qualche anno ancora a sostenere pubblicamente Scientology. Ma secondo le nostre numerose fonti, in ambito ecclesiastico l'attrice era già da tempo considerata una piantagrane perché continuava a fare domande sui racconti dei membri della Sea Org che subiscono abusi, e per essersi rifiutata di "disconnettere" da parenti e amici che la chiesa aveva "dichiarato" (la dichiarazione di "persona soppressiva" o SP è l'equivalente Scientology della scomunica).

Ci è stato riferito che Miscavige e i suoi lacchè tentarono più volte di convincerla che stava uscendo dal seminato, ma quei tirannici tentativi hanno soltanto convinto la Remini che le sue domande erano giuste e che la chiesa non aveva alcun diritto di dirle con chi poteva parlare e quali domande poteva fare. Pare poi che anche alcuni amici scientologist, alla sua richiesta di sostegno, l'abbiano lasciata sola, provocando così anche il suo allontanamento.

Il lavoro di ricerca e traduzione di questo e dei numerosi articoli collegati ha comportato decine di ore di lavoro che ti sono state messe a disposizione gratuitamente. Contribuisci a difendere questo sito e il suo importante ruolo informativo offrendo una pizza a chi ha lavorato anche per te.

Altra cosa che ci è stata riferita è che la madre di Leah Remini - Vicki Marshall, Thetan Operante Livello Otto (il più alto livello di avanzamento spirituale di Scientology) e Auditor di Classe Sei - il suo patrigno, Thetan Operante Livello Sette, e le sue sorelle si sono schierati con lei e hanno promesso di non permettere a Miscavige e alla politica della disconnessione di distruggere la famiglia.

La Remini fece scalpore nel 2011 quando twittò il suo sostegno a Paul Haggis. Il regista e sceneggiatore Premio Oscar aveva criticato pubblicamente Tommy Davis per aver mentito in merito alla politica della disconnessione e per la presa di posizione anti-gay della chiesa. Le fonti ci riferiscono che la Remini fu l'unica fedele a inviare una mail di sostegno a Paul Haggis.

Sebbene le nostre fonti ci abbiano chiesto di restare anonime, dicono di ritenere inevitabile una dichiarazione della stessa Remini. Per come la descrivono si tratta di una figlia di Brooklyn che dice ciò che pensa e non è disposta a porgere l'altra guancia a chi si intromette nei suoi affari personali o familiari.

[Si veda anche: Leah Remini lascia]

 
 
 
INDICE
 
 
 

Copyright © Allarme Scientology. L'utilizzo anche parziale dei materiali di questo sito - testi, traduzioni, grafica, immagini, digitalizzazione e impaginazione - con qualsiasi mezzo e su qualsiasi supporto, non è consentita senza il preventivo consenso scritto del gestore del sito. Per richieste e chiarimenti contattare: allarmescientology@email.it