In ottemperanza al provvedimento 08/05/2014 Garante per la protezione dei dati personali, si avvisa il lettore che questo sito potrebbe utilizzare cookie per fornire servizi e per effettuare analisi statistiche anonime. Proseguendo con la navigazione si accetta l'uso dei cookie.
Mi chiamo Patty Pieniadz, sono una ex scientologist... volontaria di OSA per 14 anni

Patty racconta le operazioni di spionaggio ai danni di critici di Scientology a cui ha partecipato. Tratto da http://www.lermanet.com/patti-pieniadz/index.htm , marzo 2006.

Traduzione di Martini, giugno 2006

 


Mi chiamo Patty Pieniadz, sono una ex scientologist e per un paio d'anni sono stata una lurker saltuaria di alt.religion.scientology.

Dopo aver letto ciò che OSA sta facendo a Chuck Beatty e aver visto il suo coraggio e la sua forza, ho deciso di uscire dalla tana di lurker e raccontare le mie storie.

Questo post è la mia "storia breve". Ho scritto altro e lo posterò presto.

Rimasi coinvolta in Scientology nel 1973 tramite il Narconon di New London, Connecticut. All'epoca avevo 18 anni. Ero stata accettata alla University of Connecticut ma l'avevo abbandonata per entrare nei volontari VISTA, una sorta di Corpo di Pace che si occupava delle aree impoverite degli Stati Uniti.

Poi cominciai a fare uso di droghe ed arrivai a un punto in cui mi resi conto che dovevo fare qualcosa. Quella decisione mi portò al Narconon, e da lì direttamente in Scientology.

All'epoca il Narconon non nascondeva i suoi legami con Scientology. Era perfettamente chiaro che i pacchi dei corsi del Narconon erano i veri HCOB e HCOPL e non la roba patinata che circola adesso. Quando vi entrai io, nel 1973, Il Corso degli Oggettivi del Narconon era chiamato HQS, o Corso di Scientologist Qualificato Hubbard.

Dopo qualche anno divenni l'ED [Direttore Esecutivo] del Narconon Connecticut (NN CT) e poi nel 1979 fui reclutata per il Guardian's Office (GO) di Boston. Avevo l'incarico di Dir of Rehab, Social Coordination Boston, e mi occupavo dei Narconon, di Applied Scholastics e delle scuole (Apple e poi Delphi) della zona del New England.

Nel 1981 lasciai il GO perché volevo farmi una famiglia, non volevo crescere bambini mentre ero staff della chiesa e, circa un anno dopo essermene andata, il GO venne sciolto in quando "gruppo soppressivo".

Rimasi fuori dalle linee per alcuni anni ma alla fine tornai e venni reclutata come "volontaria di OSA". All'inizio facevo raccolta occulta di dati per OSA Boston e successivamente venni coinvolta in attività più "coperte" come infiltrare un "gruppo squirrel", rubare la spazzatura ed altre "ops" [operazioni] di OSA. Svolsi questo lavoro per circa 14 anni, non continuativamente, e scriverò racconti più dettagliati di queste attività.

Nulla di cui mi senta orgogliosa, sono solo informazioni che credo debbano essere rese note.

Non ricordo che cosa mi spinse a leggere siti di informazioni critiche, ma un giorno mi ci imbattei e cominciai a leggere. Dopo un po' arrivai alla realizzazione che l'attuale C of S non è la stessa C of S in cui ero entrata nel 1973. Decisi che non avrei più sostenuto la chiesa e lentamente me ne allontanai.

Nel settembre 2003 Maureen O'Keefe, una donna che io avevo reclutato in Scientology e una delle mie migliori amiche, si presentò inattesa alla mia porta. Maureen era la Invest Dir di OSA Boston e aveva portato con sé una tale Kathy True, OSA Int. Arrivarono al sabato sera verso le 9.

Io ero già addormentata sul divano davanti alla TV e il loro bussare alla porta mi fece sobbalzare. Le invitai ad entrare, dopo tutto Maureen era una buona amica e sua madre viveva in una città vicina, quindi questa visita inattesa mi sembrava avere senso, era solo strano che non avesse prima telefonato.

Non mi ci volle molto per scoprire che non si trattava di un'improvvisata amichevole. Erano lì per questioni ufficiali e mi accusarono di diffondere i dati di OT III dal mio indirizzo Yahoo.

Risposi che non era vero, che non era davvero possibile e che non avrei mai fatto una cosa del genere. Mi dissero che se solo avessi loro permesso di accedere al mio computer avrebbero potuto chiarire tutta la faccenda. Mi resi conto che si aspettavano davvero che glielo avrei permesso senza protestare, perché se tu sei un buon scientologist e se tu fossi totalmente innocente, senza alcun "crimine", non esiteresti a fare ciò che OSA ti dice di fare.

Tengo il computer in camera da letto e in quel momento mio marito stava dormendo, non c'era proprio modo che le lasciassi entrare per curiosare nel mio computer, oltretutto disturbando mio marito. Non so voi, ma io non voglio gente nella mia camera da letto. E sapevo che anche mio marito non avrebbe apprezzato.

Kathy True mi disse che un loro esperto aveva analizzato la e-mail concludendo che le informazioni su OT III erano state decisamente inviate dal mio account. Naturalmente non portarono alcuna prova. Dissi che qualcuno doveva esservi entrato illegalmente, avrei chiuso l'account e informato il fornitore di servizi di ciò che stava succedendo.

Mi rifiutai di lasciarle accedere alla mia macchina, non solo perché avrebbero disturbato mio marito ma anche perché tutta questa storia puzzava e sapevo che stavano mentendo, ma non riuscivo a immaginare il perché. Avevo lavorato abbastanza a lungo per OSA per sapere che stavano cercando di tirarmi qualche scherzetto, e fui turbata perché non mi dicevano il vero motivo per cui erano venute. Maureen O'Keefe mi conosceva e sapeva che non avrei mai diffuso i dati di OT III, ma stava lì e mi mentiva apertamente. Fui davvero amareggiata che una donna a cui volevo bene e di cui mi ero fidata per tanti anni facesse una cosa del genere a un'amica.

Maureen O'Keefe, la donna che avevo reclutato in Scientology, la madrina di mio figlio, la damigella al mio matrimonio, la stessa donna che si diceva mia amica era dentro casa mia e mi stava mentendo apertamente, portando avanti qualche tipo di "op" OSA su di me. Perché?

Alla fine dissi loro che ero stanca e mi convinsero ad accettare di rivederle il giorno dopo per discutere della cosa.

Maureen e Kathy arrivarono il giorno successivo ma era domenica, e l'unica cosa che succede nelle domeniche pomeriggio autunnali/invernali in casa Pieniadz è mangiare, bere e guardare la partita di calcio o di basket alla TV. Avevo dimenticato l'invito fatto ad amici di venire a guardare la partita da noi, così quando Maureen e Kathy arrivarono si ritrovarono nel bel mezzo di una piccola festa calcistica, e non ne sembrarono per nulla contente.

Volevano parlarmi in privato, ma spiegai loro che avevo già raccontato ai miei amici del problema del mio account di posta e dell'intrusione per spedire dati confidenziali, quindi potevano discutere liberamente con i miei amici (wog) presenti.

Maureen mi disse che il problema era risolto. Tutto ciò che avrei dovuto fare era consegnargli il mio computer e loro avrebbero presentato un PO [ordine d'acquisto richiesto in org; tutte le spese dell'org devono essere approvate dai dirigenti locali] per farmi comprare un computer nuovo. Quelle due dovettero aver pensato che avevo scritto Giocondo in fronte. Dovevo consegnargli il mio computer nuovo di zecca, e POI loro si sarebbero fatte approvare un PO? Certo, come no. Le possibilità di farsi approvare un PO per un computer nuovo da dare a qualcuno che sospettavano stesse diffondendo materiali di OT III sono pari a un triplo zero. Niente da fare, nada, non ci penso nemmeno.

Dissi che potevano davvero scordarselo, ed entrambe si dimostrarono seccate dal mio rifiuto alla loro brillante idea. Le invitai a restare, cenare con noi e guardarsi la partita, ma rifiutarono.

Qualche mese dopo mi accorsi che non mi arrivavano più le riviste di Scientology e tutta la loro posta spazzatura, era strano ma immaginai che si fossero arrabbiati con me e quello era il loro modo per farmelo sapere.

Nove mesi dopo ricevetti una dichiarazione ufficiale di SP, e per buona misura dichiararono anche mio marito. La posterò non appena riesco a capire come si fa.

Devo dire che quando ricevetti la dichiarazione ebbi sentimenti ambivalenti. Da una parte ero curiosa di sapere perché, dall'altra non mi interessava inoltrare una richiesta di query o avere copie di quei rapporti per conoscenza che non mi erano mai stati inviati, e che avrebbero potuto spiegare esattamente quali fossero i miei "crimini".

Fu comunque una dimostrazione che la mia amica Maureen mi aveva mentito, visto che la dichiarazione non diceva nulla sull'aver diffuso dati OT III, venivo invece accusata di aver passato informazioni ai critici.

Quando ricevetti la dichiarazione fui davvero sollevata, non avrei più dovuto rispondere o spiegare perché non stessi seguendo una delle molte regole di vita Scientology. Ero libera di occuparmi di qualsiasi interesse catturasse la mia attenzione e non avevo più restrizioni su cosa potevo leggere, guardare o imparare. Mi ero liberata di loro, ed ero contenta di non doverci più avere nulla a che fare.

Poi qualche giorno prima del Natale 2004 Maureen O'Keefe si fece vedere dove lavoro. Sì è vero, lavoro in un negozio di donut [ciambelle - il locale è simile a una nostra cafeteria].

Sono una OT III che lavora in un negozio di donut. Ho trascorso tutta la mia vita adulta in Scientology e dopo 30 anni con loro l'unico mestiere che so fare è la scientologist e lavorare in un'org di Scientology. E le sole cose che potevo fare nel mondo reale erano impieghi a salario minimo perché non ho esperienza o professionalità in nessun campo.

Per cui ho accettato il lavoro al negozio di donut, ci lavora anche mia madre e ci divertiamo molto. Le foto pubblicate sul sito Scientology (Religious Freedom Watch) sono state fatte durante ciò che chiamiamo "mercoledì eccentrico". È una giornata in cui ci divertiamo molto e tutti al lavoro si vestono in modo stravagante. Perciò naturalmente, in pieno stile Scientology, uno dei loro investigatori o "volontari" è venuto al negozio e ha scattato fotografie proprio in quel giorno. Scientology ha un senso del "divertimento" molto perverso. Solo che utilizzano qualcosa di molto theta come un gruppo di donne che si divertono e che rendono divertente il posto di lavoro per cercare di sminuirle. Ma poco tempo fa il giornale locale ha pubblicato un articolo su di me e mia madre. Posterò anche quello non appena avrò capito come fare.

Credo che OSA pensasse che mi imbarazza lavorare in un posto come quello, ma si sbaglia. Mi piace il mio lavoro e mi diverto molto. Mi ha permesso di conoscere centinaia di persone e non posso andare da nessuna parte in città senza fermarmi a chiacchierare con 4 o 5 persone. Quando ero in Scientology non era certo così. Ora lavoro con i wog, andiamo d'accordo e ci ritroviamo anche fuori dal lavoro. Non devo preoccuparmi di statistiche, condizioni o status di qualche tipo.

Maureen O'Keefe che si presenta al lavoro appena prima di Natale mi sorprese davvero. Ero curiosa di sapere perché fosse venuta e mi resi conto che doveva avere avuto un qualche tipo di OK speciale per parlarmi, visto che ero una SP dichiarata.

Maureen mi portò fuori a pranzo (ma pagammo alla romana, naturalmente) e chiacchierammo di amici e famiglia, e poi mi chiese se sapevo perché fosse lì. Le dissi che doveva essere venuta perché ci teneva a me, e voleva convincermi a fare "A to E" [procedura di rientro per chi è stato dichiarato].

Sembrò abbastanza sorpresa alla mia risposta, e disse «beh... in realtà, no. Sarebbe carino, ma sono qui per dirti che sappiamo che stai postando in Internet come Cerridwen [1] e che non possiamo permetterti di continuare». Non attese una mia risposta, ma iniziò un discorso che sembrava una sceneggiatura già scritta su come sapeva che avevo dei disaccordi, ma anche che amavo Scientology tanto quanto la amava lei e non riusciva a capire il perché facessi questo, e che se continuavo a postare su a.r.s. allora sarebbe stata costretta ad applicare la policy letter sul maneggiamento dei critici.

Parlammo per circa due ore e mezza e quando le chiesi quali prove avesse per dire che ero io a postare, mi rispose che era stato fatto un processo di eliminazione, qualsiasi cosa voglia dire.

Al momento non ne accennai, ma poi mi sono accorta che Cerridwen posta resoconti degli event della C of S e io da anni non vado a un event, OSA lo sa perché tengono gli elenchi dei partecipanti.

Maureen stava cercando di influenzarmi per scoprire quando e perché mi ero allontanata. Disse qualcosa sull'aver trascorso un sacco di tempo sui miei folder per mettere assieme una specie di traccia del tempo di me, ma ancora non riusciva a capire.

Ovvio che non riuscisse a capire. Maureen O'Keefe è una scientologist molto indottrinata e non riuscirebbe nemmeno ad aprire una busta di carta senza Hubbard che le dice come fare.

Alla fine mi disse: «se non la smetti di postare applicheremo la policy sul maneggiamento dei critici». Le dissi che se lo avesse fatto l'avrei perdonata.

Qualche giorno dopo Maureen chiamò a casa e lasciò un messaggio per mio marito Bobby. A Bobby non interessa parlare con Maureen o con nessun altro della chiesa, che lasciò diversi anni prima di me.

Tenemmo un incontro familiare con mio figlio Derek e decidemmo di scrivere una lettera di disconnessione a Maureen e alla C of S per dire loro di lasciarci in pace. Il giorno dopo averla spedita, hanno messo online la pagina su di me, su Religious Freedom Watch.

Al momento soffro di diversi disturbi autoimmuni su cui sto lavorando e che sto cercando di tenere sotto controllo. Alla fine ho iniziato a fare qualcosa per questa malattia, dopo aver lasciato la chiesa ed essermi sbarazzata dell'accordo con il punto di vista di Scientology sulla professione medica, e che tutte le malattie scaturiscono unicamente da una condizione PTS e da problemi spirituali. Alla fine mi sono liberata da quelle false informazioni, in cui credevo ciecamente. Grazie ad esse ho trascurato per molto tempo la mia salute, pensando che la tech di Scientology (i livelli OT) li avrebbe maneggiati.

E per quanto riguarda tutti i miei "crimini finanziari" - giuro che stavo semplicemente seguendo la policy di Hubbard sulle finanze! ;-)

Immagino che qualsiasi critico a cui sia stata dedicata una di quelle pagine disgustose sappia già che sono piene di mezze verità e di bugie. Non perderò tempo a spiegare la verità, non mi importa un fico di ciò che dicono su di me. Sono solo parole, e parole menzognere. Su di me non hanno più alcun potere.


Come rubavo spazzatura per l'Ufficio degli Affari Speciali (OSA) della Chiesa di Scientology

In Scientology, rubare la spazzatura viene chiamato "D line". Sia il vecchio Guardian's Office (GO) che l'Ufficio per gli Affari Speciali (OSA) amano usare eufemismi per rinominare quelle attività che tendono ad essere ambigue o offensive per chi non conosce l'oscuro mondo di Scientology. Io ho lavorato per entrambi. Sono stata membro del Guardian's Office dal 1979 al 1981, ed occupavo il posto di Direttore della Riabilitazione, Ufficio di Coordinamento Sociale, New England (org di Boston). Ero responsabile di due Narconon, di Applied Scholastics e di due scuole in cui veniva insegnata la tech di LRH nella zona del New England.

Sono anche stata una fidata volontaria di OSA Invest (Intel) per circa 14 anni. Ho svolto molti compiti sia per il GO che per OSA, ma per mantenere gestibili le informazioni scriverò diversi articoli che spieghino le diverse azioni a cui ho partecipato.

Non ho dubbi che la Chiesa di Scientology negherà tali informazioni e dirà che sono una bugiarda, e cercherà di fare DA (Dead Agenting) contro di me, ma lascio a voi lettori decidere.

La "D Line"

C'era un Guardian Order (policy per il Guardian's Office) scritto sull'uso degli eufemismi. Un eufemismo è un'espressione inoffensiva che sostituisce una parola considerata offensiva. Sia il GO che OSA hanno un elenco di eufemismi o linguaggio in codice che viene usato per dissimulare. Uno di quegli eufemismi si chiamava "D line". La "D line" non era nemmeno nota a tutti gli staff di OSA, la conoscevano solo i più fidati e chi aveva avuto l'autorizzazione della sicurezza per lavorare per il Dipartimento delle Investigazioni di OSA. Invece di chiamarlo per ciò che era, cioè furto della spazzatura, la chiamavano "D line".

Se veniva ordinata una D line su qualcuno, allora sapevi che quella persona era considerata un problema serio per la Chiesa di Scientology.

Come per qualsiasi altra cosa in Scientology, anche per questa esiste una tech precisa. Non ho mai letto una policy di LRH su come rubare la spazzatura, ma mi venne dato l'hat [addestramento] da uno dei migliori ops (operativi) di OSA, Mary Francis Newey, all'epoca Invest Director di OSA Boston. Era soprannominata "MF".

Non so di preciso quando MF iniziò a lavorare per OSA, ma direi verso il 1989 o 1990. Anche se sono una Clear di Scientology e OT III, non ho la memoria perfetta che dovrebbe derivare dall'aver fatto quei livelli. Quindi potrei non essere troppo precisa sulle date.

Svolsi ogni tipo di op (operazione) ambigua per la Chiesa di Scientology, sia su richiesta di Mary Francis Newey che di Tony Chrambanis, ma in questo articolo mi limiterò a raccontarvi il furto della spazzatura di Steven Hassan [2].

Steve Hassan è assolutamente odiato dalla Chiesa di Scientology, che lo considera uno dei massimi SP e deve essere "denunciato".

Stavo lavorando come volontaria per OSA Invest di Boston da 4 o 5 anni ed ero considerata molto fidata perché all'epoca ero completamente plagiata dall'indottrinamento di Scientology. Ciò significa che facevo praticamente tutto quello che mi dicevano senza obiettare. Comunque obiettai ad alcune operazioni, ma ne scriverò in seguito.

Ero veramente convinta che le operazioni furtive in cui ero coinvolta per conto della chiesa fossero il "maggior bene", e che gente come Steve Hassan fosse malvagia, gente che cercava di fermare l'espansione di Scientology a causa dei suoi terribili crimini contro l'umanità. Giustificavo totalmente il mio comportamento r il lavoro per OSA, pensavo di essere una dei buoni che cerca di mettere alla gogna uno dei cattivi. Ero una vera credente che faceva allegramente tutto ciò che C of S e LRH ordinavano, ed ero totalmente fidata.

Steve era un target della pratica del Fair Game perché aveva avuto l'ardire di scrivere un libro sul controllo mentale, ed aveva incluso anche Scientology nel suo elenco di sette. Era anche coinvolto nella "deprogrammazione" o nella "assistenza all'uscita", aiutava cioè chi voleva lasciare Scientology.

Ciò faceva uscire letteralmente dai gangheri la C of S che voleva si scoprissero i crimini di Hassan per smascherarlo. Scientology crede fermamente che chiunque attacchi la chiesa o parli male di Scientology, del suo fondatore L. Ron Hubbard e specialmente dell'attuale leader David Miscavige, o dei suoi membri abbia crimini nascosti che devono essere scoperti e denunciati. Un modo per scoprire tali crimini è rubare la loro spazzatura per scovare le loro "linee di comunicazione".

Quando Scientology ti considera un nemico e vuole scoprire le tue "comm lines" farà tutto il possibile per scovare con chi sei in contatto, vogliono sapere chi conosci in modo da poter andare dai tuoi amici, familiari o conoscenti per scoprire se qualcuno ce l'ha con te, e se può dargli informazioni poco lusinghiere. Ti rubano anche la spazzatura, perché possono trovarci cose come informazioni sulle carte di credito, sul conto bancario, numeri di telefono, fatture, conti, lettere o corrispondenza dei gruppi di cui potresti essere socio. La spazzatura è una miniera infinita. L'idea è di rubarla e usare qualsiasi informazione per molestarti e indurti al silenzio.

Direi di avere cominciato a rubare la spazzatura di Steve verso il 1990 o 1991, per circa 10 volte. Quando non la rubavo assieme a Mary Francis, lei lo faceva con un uomo di nome Fred Perkins. Non ho mai rubato spazzatura da sola, perché per rubarla "in modo standard al 100%" bisogna essere in due.

Steve abitava in un appartamento a Somerville, Mass., ad appena 10 o 15 minuti d'auto dall'org di Boston. Era uno di quei caseggiati con sei appartamenti, tre piani con due alloggi per piano. Un quartiere popolare, pieno di famiglie con bambini.

La tech per rubare la spazzatura

MF mi disse che quanto stavamo per fare era perfettamente legale e che i suoi capi a OSA Int. avevano controllato con un avvocato per assicurarsi di non infrangere la legge. Secondo MF, fintanto che la spazzatura era sulla pubblica via e non su una proprietà privata potevamo prenderla. Ma se fosse stata in bidoni o container su una proprietà privata, allora non potevamo prenderla.

Mary Francis aveva già telefonato al municipio di Somerville per scoprire in quale giorno veniva raccolta la spazzatura sulla via di Steve. Il piano prevedeva di rubarla verso le 2 o le 3 del mattino quando erano tutti a letto.

MF mi spiegò che teneva in macchina sacchi verdi, neri e bianchi di dimensioni diverse, con lacci di chiusura di colori diversi. La "tech" consisteva nel passare davanti alla casa di Steve per assicurarsi che la spazzatura fosse nel bidone sul marciapiede, poi prendere nota della dimensione e colore dei sacchi usati e del colore dal laccio di chiusura, o se i sacchi erano chiusi con un nodo.

Dopo aver prelevato il pattume di Steve lasciavamo la zona e andavamo a rubare la spazzatura di qualcun altro, e la gettavamo nel baule della macchina. Questo nuovo pattume anonimo veniva messo dentro uno dei vari sacchi a disposizione in modo da duplicare quello di Hassan. L'idea era che se fosse uscito di casa il mattino prima del passaggio del camion di raccolta non avrebbe sospettato che qualcuno la stava rubando.

Così io e MF lavoravamo all'org fino alle ore piccole e poi partivamo in spedizione. MF stava alla guida e non ricordo se sporcasse di fango la targa, o se svitasse la lampadina che la illumina, ma mi sembra davvero che lo facesse, poi andavamo a Somerville per un furto di spazzatura "ben fatto".

Tornavamo indietro, ispezionavamo il contenuto, lo selezionavamo, andavamo a rubare la spazzatura di qualcun altro, la sistemavamo in modo che sembrasse quella di Steve Hassan e tornavamo indietro per fare il cambio.

Parcheggiavamo a qualche casa di distanza da quella di Steve e controllavamo che tutte le case avessero la luce spenta e la strada fosse tranquilla, senza pedoni, gente che tornava da una festa ecc. Essendo un quartiere di operai, con la raccolta rifiuti fatta in un giorno feriale, non incontrammo mai problemi.

A volte guidava MF, a volte io, e il passeggero usciva per effettuare lo scambio. Dovevamo rubare almeno due o tre sacchi perché il bidone usato da Steve veniva usato anche da altri condomini e a volte prendevamo la spazzatura sbagliata.

Quando eravamo pronte, MF accostava davanti la casa di Steve, io saltavo giù e facevo lo scambio, gettando la spazzatura sul sedile posteriore e poi filandocela alla svelta.

Non eravamo autorizzate a portare il pattume in org poiché sarebbe stata un'azione "out security" e poteva mettere potenzialmente "a rischio" l'org. Perciò andavamo nell'appartamento di MF al 304 di Newbury Street, a Boston, e lo selezionavamo lì.

Indossavamo guanti di gomma gialli perché razzolare nella spazzatura era davvero schifoso e non volevamo toccare quella roba. Cercavamo posta, appunti, qualsiasi cosa scritta. A quali riviste era abbonato, che tipo di pubblicità riceveva, qualsiasi numero di telefono annotato, qualsiasi cosa potesse darci qualche "linea di comm" che avremmo potuto usare per infastidirlo.

Una volta esaminata tutta la spazzatura ci liberavamo del resto gettandolo nel bidone di qualcuno e tenendo la roba che poteva essere di informazione o che poteva avere un seguito.

Ogni frammento interessante veniva ripulito, etichettato e indicizzato. Gli originali ovviamente non venivano conservati, ma copiati e mandati con l'indice a OSA US/Int, che li avrebbe analizzati e se c'era qualcosa di interessante lo avrebbe usato per ulteriori investigazioni e per infastidire Hassan, ci avrebbero inviato istruzioni su cosa fare dopo.


Bob Minton, per un certo periodo nemico Numero Uno di Scientology

La chiesa era abbastanza certa che Bob fosse un PDH'd [3], un caso psichiatrico (qualcuno curato da uno psichiatra) in qualche modo coinvolto in un complotto, che stava versando milioni di dollari per distruggere Scientology. Per policy di LRH, Minton doveva avere qualche "crimine" molto grave per essere così critico di Scientology ed era responsabilità di Scientology e di OSA scoprire e denunciare tali crimini, e ridurlo al silenzio.

Non avrebbero mai creduto per un solo istante che Bob era solo un tizio ricco con una causa in cui affondare i denti. Questo scenario non si sarebbe adattato alla loro paranoia, così la Chiesa di Scientology si lanciò dietro Minton con ogni mezzo disponibile.

Durante il "Regno di Terrore" di Minton ero una volontaria per OSA Invest e non discuterò qui dei pro e contro Bob Minton, mi limiterò ad esporre la mia partecipazione alle molestie inflittegli per conto della Chiesa di Scientology.

Non ero un agente fanatico della chiesa e facevo solo ciò che mi veniva ordinato [nel senso che non prendeva iniziative proprie - NdT]. Come volontaria di OSA avevo un'autorizzazione di sicurezza piuttosto alta e si fidavano di me perché eseguivo gli ordini e tenevo la bocca chiusa. Per ottenere l'autorizzazione di sicurezza dovevi avere certe qualifiche, e anche fornire un resoconto totale della tua vita (si veda http://www.holysmoke.org/cos/history3.htm) .

Gli ordini dei "maneggiamenti" specifici su Bob Minton arrivavano giù per i canali di comando da OSA Int (International) a Mary Francis Newey (MF), Dir of Investigations di OSA Boston. MF poi mi chiamava e discutevamo ciò che volevano i suoi senior di OSA Int., ed esaminavamo i piani per metterli a segno. MF cercava sempre di ottenere il mio accordo e progettare esattamente come avremmo proceduto. Il superiore diretto di MF era un uomo a OSA Int di nome Neil Riley. Lei si riferiva a lui come a Mr. Rley.

Visto lo status di Bob Minton come SP Numero Uno del pianeta, OSA, il suo staff, i loro investigatori privati e i volontari di OSA lo tenevano sotto sorveglianza 24 ore al giorno, 7 giorni la settimana.

OSA doveva conoscere ogni suo movimento, ma io non ero al corrente di tutte le informazioni su di lui, o su chi stavano usando per raccogliere informazioni. Ma posso dirvi che quando era nella zona di Boston/New Hampshire OSA Boston abbandonava qualsiasi altra cosa per assicurarsi di essere al corrente dei suoi spostamenti in ogni minuto della giornata. Lo seguivano e riuscivano a scoprire con chi si incontrava, per poi infastidirlo. Maureen O'Keefe, l'attuale Dir of Invest Boston Org (dal 2004 ad oggi, 2006) mi raccontò molte storie sul suo coinvolgimento diretto con Bob Minton nel 2001 o 2002, e mi disse che più di 80 staff erano stati spostati da OSA Int a OSA Flag a Clearwater per occuparsi di Minton e del LMT (http://lisatrust.bogie.nl/). Discuterò di Maureen O'Keefe e delle sue attività in un altro resoconto.

Qui potete trovare una cronistoria delle molestie a Bob Minton: http://www.fairgamed.org/minton.htm

Io fui coinvolta in questa specifica voce:

Febbraio 1998: Mentre il Sig. Minton era in vacanza con la sua famiglia sull'isola di St. Bart's, nei Caraibi francesi, operativi di Scientology volarono sul posto e distribuirono volantini in città e sulla spiaggia frequentata da Mr. Minton e dalla sua famiglia. Il volantino conteneva diverse volgari accuse, tra cui quella che Mr. Minton avesse collegamenti con un "molestatore di bambini".
OSA mi contattò per avere il mio aiuto proprio su questo punto. L'"op" consisteva nello scoprire esattamente dove si trovasse Minton.

Ricordo che ricevetti una telefonata di Mary Frances, l'allora Dir of Invest, Boston OSA. Mi spiegò che avevano "perso le tracce" di Bob e aveva ricevuto l'ordine di ritrovarlo. Sapeva che era da qualche parte nei Caraibi ma non esattamente dove. Come sempre si trattava di un ciclo prioritario che doveva essere fatto immediatamente.

Quando si fanno le "op" per OSA, la procedura consiste nel discutere che cosa deve essere fatto e poi mettere a punto degli schemi per ottenere informazioni. LRH lo chiamava "inclinazione". Il DSA di Boston, Tony Chrambanis, mi disse che io avevo quel particolare "fiuto" e questo era il motivo per cui mi avevano scelta.

MF aveva scoperto qual era l'agente di viaggio di Minton e mi disse di contattarla e di convincerla a dirmi dove lui fosse. Come sempre io e MF ci esercitammo e recitammo più volte la conversazione, in modo da poter raccontare la "mia storia" all'agente e sembrare naturale e credibile.

Chiamai l'agente, OSA sapeva già il suo nome e numero di telefono perché erano al corrente di chiunque fosse in contatto con Minton e la moglie. Seguendo l'esercizio che avevo fatto con MF, spiegai all'agente che ero molto amica di Therese Minton, la quale mi aveva raccontato di questo meraviglioso rifugio nei Caraibi e avevo convinto mio marito a portarmici come regalo di anniversario. Quindi... se per cortesia poteva dirmi che posto fosse in modo da poter fare una prenotazione con la sua agenzia. E naturalmente l'agente mi diede subito l'informazione. La vide come una potenziale vendita, non come un inganno da parte di una setta malvagia. Voglio dire, chi crederebbe a una storiella del genere? Purtroppo però la gente non immaginerebbe mai a che punto si spinge Scientology.

Naturalmente, in base alla policy della chiesa "bisogno di sapere", non avevo idea di come OSA avesse scoperto che Minton era ai Caraibi. Intel, o "Ramo Investigativo" della chiesa, opera su una base di "bisogno di sapere" quindi non mi diedero quel tipo di dettagli.

Perciò Bob Minton, se ancora leggi i siti critici, adesso sai come scoprirono che eri a St. Bart's. Mi tengo le scuse per te e la tua famiglia per la fine, perché ho altro da dirti.

Una volta mi chiesero di intercettare Bob all'aeroporto Logan di Boston e assicurarmi che salisse su uno specifico volo per Clearwater. Era estate, forse 1998 o 1999. Lui non doveva sapere che lo stavo osservando e dubito che potesse immaginarlo, sono una donna dall'apparenza molto ordinaria. Mi mescolo molto bene. Arrivai all'aeroporto Logan una buona mezz'ora prima di lui. Mi accomodai nell'area partenze con una rivista, in attesa. Quando arrivò, si sedette e lo vedevo, ma tenevo gli occhi sulla mia rivista e sulla ciotola di zuppa di pesce che avevo acquistato al chiosco dell'aeroporto. Lo colsi mentre si guardava intorno nel tentativo di identificare qualche viso noto, ma non mi aveva mai vista prima e mi assicurai di non incrociare il suo sguardo. In effetti tenevo gli occhi soprattutto sulla zuppa di pesce... ;-)

Attesi fino a che Bob si imbarcò, e poi me ne andai. Uscita dall'aeroporto telefonai a OSA Boston, mi rispose Gerard Renna, all'epoca DSA dell'org. Gli dissi che Bob si era imbarcato e Gerard mi chiese se avevo effettivamente visto l'aereo decollare con "Bob Minton" a bordo. Dissi di no, non mi ero trattenuta tanto a lungo per vedere l'aero partire, dovevo tornare a casa. Gerard si arrabbiò con me per non avere fatto un lavoro "Fatto". Era anche preoccupato che gli facessero il posteriore per un mio errore, perché se Bob Minton non fosse sceso dall'aereo a Clearwater all'orario previsto allora gli avrebbero fatto il culo a fette. Culo a fette, e l'affettatrice era Flag.

Immagino che Minton sia arrivato a Clearwater come previsto, perché non sentii più dire una sola parola a riguardo.

Ho scritto un altro pezzo a proposito della "D line" o tech per il furto di spazzatura, e ammetto di averla rubata anche davanti casa di Bob e Therese Minton, a Beacon Hill, Boston. La spazzatura dei Minton era sempre di grande interesse per OSA, anche se Bob non viveva più in quella casa da mesi. A loro non importava, perché immaginavano che Therese sarebbe probabilmente stata più disinvolta con le carte, e dal suo pattume potevano ottenere un sacco di informazioni.

Il furto della spazzatura di Bob e Therese Minton veniva fatto esattamente nello stesso modo di Steve Hassan. Dopo tutto ero una scientologist, e non squirrel-lavo la tech.


Troppo anche per me

Un giorno (1998 o 99) MF mi chiamò dicendo che aveva bisogno di un favore. Un favore era il termine usato per significare che voleva che facessi qualche lavoro sporco per OSA.

Quando si trattava di un'azione particolarmente cattiva dovevo andare a comprare una scheda telefonica, poi da una cabina chiamare un numero di un'altra cabina che mi aveva dato MF. All'ora fissata avrebbe atteso al telefono pubblico e avremmo potuto parlare senza che la conversazione potesse essere rintracciata.

All'epoca Bob Minton viveva separato dalla moglie Therese. Lei abitava nella casa di Beacon Hill, mentre lui stava tra il New Hampshire e Clearwater. Bob aveva una relazione nota con una ex scientologist di nome Stacy Brooks.

La chiesa voleva cercare di mettere Therese contro il marito. Lei già sapeva che lui aveva una relazione con la Brooks, ma non gli era ostile e non le interessava nemmeno fornire alla chiesa qualche munizione da usargli contro.

MF mi spiegò che qualcuno a OSA Int. aveva avuto l'idea di fare una telefonata anonima a Therese Minton per dirle che mentre era in vacanza in Inghilterra, in visita alla famiglia, Bob era stato alla casa di Beacon Hill (cioè a casa di Therese) e vi aveva portato la sua amica sgualdrina, Stacy Brooks. Si voleva fingere di essere un'amica di Therese che non sopportava di vederla trattata in quel modo da Bob, che portava l'amante nella casa dove vivevano lei e i figli.

La chiesa voleva fare questa telefonata per mettere Therese contro il marito, in modo da farsi dire tutto lo sporco di cui era a conoscenza e fargli smettere di criticare Scientology.

Ci pensai su poi dissi a MF che non potevo farlo. Era troppo, e poi Therese Minton non stava attaccando Scientology, era una vittima innocente di quella battaglia e mi rifiutai di partecipare.

MF mi disse che capiva, e lasciò perdere. Non so se poi questa Op sia stata portata a termine o meno. OSA mi ha fatto fare un sacco di scemenze, ma fortunatamente quella volta mi tirai indietro.


Uno scherzetto davvero idiota

Pochi giorni dopo l'apertura del LMT (Lisa McPherson Trust) MF mi telefonò per dirmi che aveva un compito per me. Secondo MF, Bob Minton e il suo gruppo di SP avevano aperto un qualche tipo di gruppo in centro a Clearwater per continuare i fastidi e gli attacchi a Scientology. Ricordo che all'epoca avevo pensato che si trattasse di una mossa davvero scema.

MF mi disse di avere ricevuto ordini da OSA Int per "agganciare le linee telefoniche" del LMT. Avrei dovuto chiamare il LMT dicendo che un mio parente era in un qualche tipo di setta. Non avrei dovuto citare Scientology, sarebbe stato un ripetere la linea del nemico, dovevo usare qualche altra "setta nota". Dovevo telefonare e parlare, parlare, parlare per cercare di agganciare le loro linee telefoniche. Se mi avessero chiesto come facevo a conoscere il LMT avrei dovuto dire che un'amica leggeva Internet, ed era stata lei a passarmi l'informazione.

Avrei dovuto chiamare da una cabina con una scheda prepagata, in modo da rendermi irrintracciabile.

Ricordo che pensai che si trattasse di un'idea davvero idiota e non riuscivo a vederne lo scopo, ma come molte altre cose in Scientology qualcuno ha una "brillante idea" e parte in tromba, sprecando tempo e risorse per far fare qualcosa di assolutamente stupido.

OSA opera come le cellule terroriste, in cui uno non sa che cosa stanno facendo gli altri. Devi semplicemente fidarti, è il gruppo più etico del pianeta e fai quello che ti dicono di fare, perché stanno aiutando Scientology.


Le mie scuse a Robert e Therese Minton, e ai loro figli

Sono stata una scientologist dedicata per quasi 30 anni e quando mi convincevano che c'erano SP dediti alla distruzione di Scientology, che ritenevo un gruppo etico, facevo quello che c'era da fare. Naturalmente, in retrospettiva, quando mi sono resa conto che Bob stava semplicemente denunciando ciò che riteneva essere gli abusi di Scientology mi sentii piena di vergogna e molto dispiaciuta per ciò che avevo fatto.

So che è un po' troppo tardi e che il danno è stato fatto, ma porgo le mie scuse più sincere per tutte le azioni che potrei avere compiuto mentre lavoravo, o facevo la volontaria, per la Chiesa di Scientology. Posso tentare di giustificarmi in mille modi diversi, ma nessuno di essi ha veramente importanza per me, adesso. Ciò che ho fatto è disprezzabile e denunciare questa setta vigliacca è la mia ammenda. Scrivere i miei racconti, farli pubblicare sul Web può esporre me e la mia famiglia a qualche rischio, ma è il mio modo per raddrizzare le cose e spero che queste informazioni, un giorno, saranno utili a qualcun altro attaccato dalla Chiesa di Scientology.


Narconon Connecticut

Nel 1975 divenni l'ED di Narconon Connecticut. Avevo 21 anni e la mia unica qualifica era che nessun altro voleva fare quel lavoro.

Non avevo idea di come gestire un'organizzazione, ma il Narconon aveva una serie completa di volumi OEC [Corso Organizzativo per Executive] e mi dissero che quei libroni contenevano tutte le informazioni necessarie per fare andare avanti un'org. Perciò cominciai a leggere e a dirigere il NN, proprio come un'org di Scientology.

Per gli standard di Scientology fui un ottimo ED. Ero una troia spietata e senza cuore che spingeva sulle stats, sul denaro e sui PRODOTTI. Ero totalmente "irragionevole" e facevo rispettare gli ordini, tra cui quello di trovare una casa di dieci stanze da letto in modo che il Narconon avesse un qualche tipo di struttura. I fondi continuavano a fluire e feci in modo che la mia amica Patty O'Neill diventasse PES e responsabile delle pubbliche relazioni. Patty era molto in gamba e fece delle ottime PR. Era cresciuta a New London e aveva molte "linee di comunicazione". Continuò fino a diventare ED NN Int., e ora gestisce un gruppo chiamato "Gli Amici del Narconon". Patty è una bravissima donna, ma grazie alle mie insistenze è diventata una scientologist ed è ancora molto indottrinata, e completamente in balia dell'impianto mentale del culto (http://home.scientologist.org/pattys/ ).

Reclutai anche Bobby Wiggins, che poi vinse la Medaglia della Libertà, ma negli anni '80 era il principale "terminale tecnico"/auditor del Narconon Connecticut (http://home.oursites.net/bobwiggins/index.htm).

E sì, sono anche quella che ha tirato dentro la Dea dell'Amore Maureen O'keefe, reclutata per il posto di NN CT OES (Segretario Executive dell'Organizzazione). Maureen è diventata una degli scientologist più indottrinati che conosca e, sfortunatamente, mi ringrazia per aver messo nei suoi occhi quello "sguardo fisso e dedicato". Spero, un giorno, di poterla aiutare a toglierlo.

Attualmente Maureen è l'Invest Dir di OSA Boston. Ed è il motivo principale per cui ho deciso di raccontarvi la mia storia. Un tempo era la mia migliore amica, ma sfortunatamente il mio rapporto con lei dipendeva dalla mia aderenza alle regole e alla condotta di Scientology. Poiché non sono più d'accordo a comportarmi in un certo modo, mi hanno detto che Maureen sarà quella che metterà "in" la mia etica. Mi dirà che mi vuole davvero bene, e intanto investigherà segretamente su di me perché, dal suo punto di vista, crede che io sia il nemico. Ma vi dirò di più, molto di più, su Maureen in seguito.

Quando lavoravo al Narconon mi divertivo un mondo. Nessuno di noi in verità sapeva che cosa diavolo stessimo facendo, ma eravamo tutti scientologist ed eravamo in giro per salvare il mondo e giocare un gioco chiamato Scientology. Fui il ricettacolo di un sacco di risate, e di molti fallimenti.

Posso enfaticamente e sinceramente dire che i soli a completare il programma Narconon e a stare "lontano dalla droga" erano quelli che diventavano scientologist. Era una di quelle regole non scritte, ma totalmente comprese dallo staff di Narconon, che a meno che non si diventi scientologist e non si faccia il Drug Rundown di Scientology esistono poche probabilità di tenersi permanentemente lontano dalla droga. Il gradino finale e non scritto del programma Narconon è riconoscere che sei uno scientologist. A quel punto vieni considerato riabilitato, ma fino a quando non riconosci di voler essere uno scientologist e di voler studiare Scientology vieni sempre considerato un probabile recidivo.

Per LRH, affinché qualcuno sia completamente maneggiato sulla droga deve fare sia lo Scientology Drug Rundown che il Dianetic Drug Rundown (http://www.scientology.org.uk/route/page32.htm).

Il Narconon non consegna questi programmi, così secondo la tecnologia di LRH l'individuo non sarà veramente maneggiato sulla tossicodipendenza fino a quando non riceverà servizi dalla chiesa. Secondo LRH, lo Scientology Drug Rundown deve essere fatto per "liberare" o "destimolare" il soggetto dalla droga. Sul sito Web ufficiale della chiesa si legge:

Questo rundown apre la strada a tutti i futuri guadagni spirituali sul PONTE. Libera la massa mentale associata alla droga e ti permette di riconquistare il tuo vigore e la forza di vivere! Fai il Rundown delle Droghe di SCIENTOLOGY!

Abilità guadagnate

Libero dagli effetti dannosi delle droghe, di medicinali e alcool.
http://www.scientology.org.uk/route/page32.htm

Il gradino successivo per maneggiare il problema della droga è, secondo LRH, il Rundown delle Droghe di NED®.

Secondo il sito Web della chiesa:

Con questo programma gli effetti dannosi delle droghe vengono cancellati e la persona è liberata dalla compulsione o dal bisogno di assumere droghe. Il servizio maneggia le droghe e il vero motivo per cui si è iniziato a prenderla, in primo luogo.
Vale a dire che qualsiasi scientologist che lavori al Narconon SA dannatamente bene che il tossico che fa il programma Narconon non sarà completamente maneggiato fino a quando non avrà fatto il Rundown delle Droghe di NED, e tale programma non può essere consegnato dal Narconon, ma solo dalla Chiesa di Scientology.

Il Narconon affermerà orgogliosamente di avere un tasso di successo variabile tra il 76 e l'86%, ma tutti noi sappiamo che non è vero. Il fatto è che Narconon funziona soltanto se si diventa scientologist e, anche allora, ci sono un sacco di ricadute.

Ricordo soltanto due occasioni in cui Narconon US o il Guardian's Office inviò un sondaggio per avere qualche informazione sul numero di diplomati e un follow-up per verificare se fossero ancora puliti, ma era uno scherzo. Voglio dire che erano un sacco di domande con uno spazio vuoto in cui inserire un numero. Non era allegata nessuna richiesta di prove o di back up.

Quando assunsi l'incarico di ED NN CT ero ancora molto nuova a Scientology. Avevo poca esperienza di org, ed ero stata in una Chiesa di Scientology soltanto un paio di volte. Avevo sperimentato Scientology solo attraverso il Narconon e le mission locali. La gente della missione era davvero gradevole e diversa da quella delle org.

Narconon US continuò ad essere l'organizzazione madre e dopo avermi lasciata abituare per qualche settimana alla conduzione del NN CT, iniziarono a pretendere il 10% di tutti i fondi che arrivavano dal governo. Scrissi un rapporto molto lungo e molto chiaro in cui spiegavo che non potevano pretendere una percentuale sui sussidi governativi, era illegale. Quel denaro poteva essere speso soltanto sulle linee per cui era stato approvato.

Le linee approvate per la sovvenzione erano: affitto, salari, bollette, spese di viaggio, forniture amministrative, telefono. Non potevo spendere i fondi del governo come mi pareva, dovevo seguire il contratto altrimenti rischiavo di infrangere la legge e vedermelo revocato.

Pensavo di aver fatto finalmente duplicare la cosa a quelli di NN US (gestito dal Guardian's Office US) ma poi ricevetti l'ordine di versare il 10% della parte assegnata agli stipendi. Narconon US voleva che firmassi un assegno a ogni membro dello staff, e poi ognuno di essi doveva "donare" un ammontare equivalente al 10%.

Ero sbalordita. Ero una ragazzina di 21 anni e sapevo che era totalmente illegale, oltre che profondamente stupido. Risposi con un "Orders, query of", una direttiva Scientology su come maneggiare "ordini illegali", e di nuovo spiegai che non potevo obbedire all'ordine. Fecero un passo indietro e, almeno per un po', mi lasciarono in pace.

Proprio in quel periodo ricevetti una telefonata del Guardian's Office di Boston. L'AG (Assistente Guardiano) di Boston si chiamava Bill Bromfield, e voleva vedermi subito. Boston dista appena circa due ore di macchina e sono cresciuta nella sua periferia, così non avevo problemi ad andare a incontrare il tizio.

L'AG Boston era terribilmente arrabbiato perché aveva appena scoperto che era stato fondato un "gruppo scissionista" chiamato New Directions. New Directions era stato aperto da Pat Healy, l'ex Direttore Esecutivo di Narconon CT, per impedire che Narconon US si prendesse una parte dei fondi del governo.

Non avevo idea di che cosa fosse un gruppo scissionista e spiegai tranquillamente all'AG Boston che NN US stava cercando di farci fare cose illegali e dovevamo proteggere Narconon CT da quegli idioti. Solo per quel motivo era nato l'altro gruppo. Naturalmente, essendo una novellina di Scientology e non sapendo molto su ciò che gli scientologist considerano "natter", la menai per un bel po' su che razza di branco di idioti fossero, che non ci stavamo scindendo ma dovevamo proteggere il nostro Narconon dagli idioti che governavano Narconon US.

Posso solo immaginare che cosa stesse passando per la testa di Bill Bromfield mentre gli dicevo quelle cose!

Bill era un uomo gradevole, ma aveva i suoi ordini di marcia dei senior di USGO quindi mise da parte ciò che dovevo dirgli perché da me doveva ottenere un certo "prodotto". Non aveva tempo per "maneggiare la mia etica" sul "natter" perché doveva portarmi in accordo sul dissolvere New Directions e trasferire di nuovo tutto al Narconon. A quel punto non poteva rischiare di alienarmi perché, a livello legale, tutte le carte erano intestate a me, vale a dire le sovvenzioni, ed ero anche Presidente della New Directions Inc. Ma Bill fu fortunato perché avevo solo 21 anni e per quanto riguardava Scientology ero molto credulona e ingenua.

Bill mi convinse a sciogliere la New Direction per riportare tutte le sovvenzioni sul programma Narconon. Non ricordo le specifiche, ma all'epoca aveva senso e mi interessava fare Scientology e non alienarmi i cani grossi di Boston, così sciogliemmo New Directions.

Sempre in quel periodo vi fu un qualche tipo di riorganizzazione e il Guardian's Office aprì un nuovo ufficio (B6, per Bureau 6 del GO) chiamato "Coordinamento Sociale". Il SC Bureau aveva la responsabilità di «portare la tech di LRH nella società», e lo faceva dirigendo e controllando Narconon, Applied Scholastics e le scuole Apple, gestite e controllate dal CCHR [CCDU in Italia] e da altri "gruppi di riforma sociale" della C of S.

Il primo AGSC Boston (1975-78) fu un uomo chiamato Larry Byrnes. Larry era un "completamento OT7" recente (nel 1975 OT 7 era ciò che adesso si chiama OT 3X) ed era un ex dirigente di una qualche compagnia informatica. Era quel che si dice uno scientologist "upstats".

Io e Larry andammo immediatamente d'accordo. Era il classico "bostoniano cattolico irlandese", con un forte accento. Mi impressionò davvero perché incarnava il mio ideale di ciò che dovrebbe essere uno scientologist. Era un uomo molto gradevole, ma aveva quella crosta tipica di chi è cresciuto a Boston. Era uno "scientologist vecchio tipo", di quelli che volevano l'espansione di Scientology e lasciavano che ognuno avesse le sue vittorie, e pensava che lo "Scopo" fosse più importante della "Policy".

Sfortunatamente, adesso Larry dirige i programmi con la "Policy" più importante dello "Scopo" come insiste David Miscavige, e quell'uomo meraviglioso di nome Larry Brynes è diventato uno scientologist non pensante e robotico, e dannatamente orgoglioso di esserlo. È sempre stato un pezzo grosso in Scientology e ha sempre lavorato dietro le quinte di OSA. Sono sicura che lo fa ancora.

Al nostro primo incontro Larry mi disse che lui, in qualità di AG SC, avrebbe preso il controllo dei Narconon del New England. Sarebbe stato il terminale manageriale senior sia del Narconon CT che del Narconon Boston e, se ricordo bene, Narconon US avrebbe ora avuto la responsabilità di aprire ulteriori Narconon e addestrare lo staff.

A me andava bene, perché pensavo che a Narconon US fossero un branco di stupidi e non volevo avere niente a che fare con loro. Larry mi disse che era addestrato su tutte le policy di Hubbard, così pensai che sarebbe stato un buon senior. E infatti lo fu. In buona sostanza mi lasciava in pace. Ci parlavamo al telefono una volta a settimana, se le stats erano alte si congratulava e se erano basse mi aiutava a farle risalire. Non ho mai dovuto chiedergli il permesso per fare nulla perché mi lasciava gestire il gruppo senza tutto quel micro management che c'è adesso in Scientology.

Le cose stavano andando veramente bene quando Larry mi inviò un ordine del Dir of Rehab SC WW, che sta per Direttore della Riabilitazione, Coordinamento Sociale, Mondiale. Si trattava della mia controparte senior nel Guardian's Office, il quale era responsabile della direzione di tutti i Narconon, Applied Scholastics e scuole che utilizzano la tech di LRH, a livello mondiale. L'ordine diceva che tutte le proposte per sovvenzioni governative dovevano salire per i canali di comando ed ottenere l'approvazione finale del DG SC WW (Vice Guardiano, Coordinamento Sociale, World Wide) cioè la persona più alta in grado nel network del Coordinamento Sociale.

Ciò significava che avrei dovuto scrivere la richiesta di fondi statali e mandarla su per i "canali di comando" per approvazione come segue: da: ED NN Connecticut a: AG SC Boston, ->AG Boston, ->Dir Rehab US, ->DG SC US, ->DG US, ->Dir Rehab WW, -> DG SC WW.

Vale a dire che la richiesta doveva andare prima a Boston, poi a Los Angeles dove c'era il GO US, poi nel Regno Unito dove c'era il GO WW. Stiamo parlando del 1975 quando non esisteva la FEDEX e inevitabilmente qualcuno aveva qualcosa da chiedere e chiarire, così mi tornava indietro giù per le linee per una mia risposta e poi di nuovo su. Potevano volerci mesi! Governo e sovvenzionatori privati hanno tempi ristretti. Le proposte potevano essere presentate solo entro termini specifici. Ad esempio, la Funding Source poteva dire che le richieste non potevano pervenire prima del 1 luglio e non oltre il 31 luglio.

Non c'era modo che potessi attenermi a quelle date e adempiere agli ordini di GO WW di mandare prima a loro le carte per l'approvazione. Ma decisi di provare, almeno per una volta.

Mandai su la proposta con una grossa A rossa sulla busta, che stava a significare allarme rosso, maneggiare immediatamente, e arrivò al Dir of Rehab US che me la rese immediatamente con l'ordine di aggiungere un 10% al totale per pagare "Parcelle di Consulenza" al Social Coordination Bureau del Guardian's Office della Chiesa di Scientology.

Sarei dovuta essere così sveglia da andarmene immediatamente. Ma non lo riconoscevo come un problema di Scientology, pensavo fosse un problema degli idioti che lavorano per Scientology.

Adesso mi trovavo davanti un grosso dilemma. Dovevo sottoporre la proposta entro una certa data e non c'era il tempo materiale per scrivere un "orders query of" o per spiegare al US GO perché non potessero avere una percentuale sui soldi del governo. Decisi che il "maggior bene" fosse presentare la proposta all'agenzia governativa senza aggiungere il 10%, senza ottenere l'approvazione di USGO. Immaginai che la cosa migliore fosse ottenere la sovvenzione e fare andare avanti il Narconon, e preoccuparmi in seguito della politica interna.

Rimasi veramente delusa nello scoprire che chi gestiva USGO era incapace e stupido tanto quanto i dirigenti di Narconon Int. Ero io stessa ancora abbastanza inesperta per ciò che riguardava Scientology come organizzazione. Non avevo ancora imparato a temere Scientology. Quella parte di indottrinamento arrivò anni dopo, quando entrai nel Guardians Office. Come ED di NN CT, ero spaventosamente inesperta sia sulla C of S che su chi veniva percepito come nemico. Stavo vivendo un momento grandioso della mia vita e immaginavo che il solo motivo per cui questi altri scientologist del management erano così inetti era perché, in primo luogo, non capivano veramente Scientology.

Un mese o due dopo aver presentato la proposta arrivò la sovvenzione e cominciò un nuovo anno fiscale di flusso monetario. Contattai l'AGSC Boston, Larry Brynes, e gli dissi che avevamo ricevuto il sussidio. Larry ne fu felicissimo e si congratulò con me per il lavoro ben fatto, e poi mi chiese «l'hai fatto approvare?». Gli risposi che no, il US GO voleva che aggiungessi un 10% per "parcella di consulenza" e non c'era modo di farlo, era illegale e poi ero preoccupata di non riuscire ad avere l'autorizzazione in tempo così avevo fatto ciò che dice LRH, cioè presentare soluzioni ai senior e non problemi quindi ero semplicemente andata avanti per la mia strada. Larry rise e mi ringraziò per avere fatto ciò che avrebbe fatto LRH, e mi disse di non preoccuparmi che mi avrebbe protetto perché ero "upstats". E infatti me li tenne lontani per molto tempo.

Nel settembre del 1976 ricevetti una commendation dal Dir of Rehab WW, Sara Brendel, per tutto il buon lavoro svolto e venni premiata con l'ED Full Hat che mi sarebbe stato consegnato dal GO WW, che aveva sede a Saint Hill Manor, East Grinstead, UK. Perciò nell'ottobre del 1976 partii per l'Inghilterra per ricevere il mio premio. Sapevo ben poco sui veri motivi per cui questo premio mi stava portando al GO WW a scervellarmi su come ottenere sovvenzioni governative.


Clandestina in Inghilterra

A mia insaputa, nel 1976 gli scientologist non erano autorizzati ad entrare nel Regno Unito. Venni contattata da una persone del US GO di cui non ricordo il nome che mi diede istruzioni su come entrare in Inghilterra. Non dovevo avere nulla con me che mi potesse identificare come scientologist, nemmeno i libri di LRH. Non avrei mai dovuto ammettere di essere una scientologist o parlare di Scientology con nessuno sull'aereo, e non avrei dovuto dire che stavo andando a Saint Hill o a East Grinstead. Mi spiegarono che i malvagi SP stavano cercando di sopprimere Scientology e, mentre il GO stava lavorando su questa cosa per maneggiarla "per sempre", io sarei dovuta entrare nel Regno Unito sotto copertura.

Arrivata alla dogana fui accolta dai funzionari britannici. Nel 1976 era abbastanza insolito che una ragazza viaggiasse da sola all'estero, quindi venni fermata e mi chiesero dove stessi andando e perché fossi sola. Risposi che stavo andando a Londra e che nel giro di pochi giorni sarebbero arrivati degli amici. Il funzionario mi credette e mi permise di entrare nel paese.

Rimasi in Gran Bretagna per 6 settimane, le prime quattro a Saint Hill per studiare il mio ED full Hat e per rispondere a fondo sulle domande su come ottenere fondi governativi. Le altre due le trascorsi al Narconon di Reading, dove aveva sede NN UK.

Parte del mio tempo a Saint Hill fu dedicato a dare istruzioni su come ottenere fondi pubblici, cosa in cui ero molto brava. Era chiaro che il management di GO SC WW non aveva capito che accludere pagamenti per consulenze al GO era illegale. Dovetti chiarire tutti i punti Chiesa/Stato per quanto riguarda i fondi pubblici. Credo che loro pensassero solo che il governo non doveva "interferire" con la religione, ma potesse dare soldi. Evidentemente ciò che ebbi a dire fu per loro una completa rivelazione e adesso capivano perché non potevano avere soldi pubblici.

Lasciate che faccia un passo avanti e vi dica che penso che questo problema della C of S che non riusciva ad ottenere sovvenzioni è precisamente il motivo per cui fu creata ABLE. Ma ne parlerò in seguito.

Saint Hill, UK

Essere a Saint Hill fu una vera gioia. Il Guardian e gli staff di GO WW avevano gli uffici nel Manor e il SC Bureau si trovava in ciò che un tempo erano state le serre del Manor.

La sicurezza era molto rigida e io potevo muovermi solo nell'area SC. Saint Hill era molto affollato, pieno di gente da tutta Europa. Presi in affitto una stanza da Mary Gaimen, una signora anziana madre di David Gaimen, DG PR WW, che all'epoca affittava stanze agli scientologist in visita in Inghilterra.

Il Guardian's Office aveva 6 Bureau: Service Bureau (Servizio), Finance Bureau (Finanziario), Public Relations Bureau (Pubbliche Relazioni), Investigations Bureau (Investigativo), Legal Bureau (Legale) e Bureau 6, Social Coordination Bureau (Coordinamento Sociale).

Il capo di ogni Bureau era chiamato Vice Guardiano.

DG SC WW [Vice Guardiano Coordinamento Sociale World Wide] era Shelia Chaleff ( http://www.gerryarmstrong.org/50grand/legal/affi-chaleff-1987-10-05.html)

Il DG SC US era stata prima Laurie Zurn poi Sally Jensen. Il DG SC Boston era stato prima Larry Byrnes e poi Joe Francis. Ogni Bureau aveva 3 filiali (Branch) i cui capi erano chiamati Direttori.

Branch I SC Riabilitazione, Branch II SC Riforma Sociale, Branch III SC CIC - Centro di Comando Informazioni (stats e archivi).

Il Dir of Rehab (Direttore di Branch I) a livello mondiale era Sara Brendel. Il Dir of Rehab a livello statunitense era Cora Asplund ed io ero il Dir of Rehab Boston.

Tenevo spesso riunioni con Sara, ma c'era anche un'altra ragazza a cui era stato di recente assegnato il titolo di Direttore delle Sovvenzioni e dei Fondi.

Credo fosse tedesca, non sapeva nulla ed era assolutamente incapace per quanto riguardava le sovvenzioni statali. Le dissi quel che sapevo ma le spiegai che per ottenere sovvenzioni è molto importante fare amicizia con i politici locali. Scientology alla fine ha afferrato il concetto perché da quanto vedo oggi, 30 anni dopo, organizzano feste molto cordiali per i politici locali, vino a fiumi, cene, e addirittura assegnano alcune celebrità per lavorare su alcuni politici. Ovvio che si tratta di una fregatura ma è il modo di giocare il gioco di ottenere fondi dal governo.

Cercai di far capire a questa ragazza, che probabilmente non aveva fatto molto di più che un Corso di Comunicazione, che i politici locali, o anche quelli statali, erano molto importanti. Non si tratta soltanto di presentare una proposta, ma bisogna essere cordiale con chi ama le feste. Ma non ci arrivava. Probabilmente perché non era scritto su nessuna HCO PL del suo Hat che quella fosse la cosa da fare.

Sull'ED Hat ero in twin con un ragazzo che si chiamava David Rivera. David era stato il Qual Sec del NN US e non avevo avuto molto a che fare con lui, ma quelle poche volte non era stato spiacevole.

David era adesso al GO WW e anche lui stava facendo l'ED full Hat poi sarebbe stato mandato al Narconon di Berlino, che all'epoca era il più grande del mondo. Ora non ricordo i dettagli ma David doveva andare là perché il NN Berlino non stava funzionando, l'ED aveva fatto blow, o era tornato a farsi o qualcosa del genere, e David doveva arrivare là completamente addestrato per "restaurare l'ordine" [4].

Le mie ultime due settimane le trascorsi in "internato" al Narconon UK. Vale a dire che dovevo andare a NN UK con "ordini di missione" o, in quel caso, "ordini di progetto" e ottenere certi risultati facendo applicare certe policy di LRH.

C'era veramente molto da fare in sole due settimane perché NN UK era praticamente un branco di ex hippy e tossici seduti tranquillamente a bere tè e fare i TRs. Quei tizi non avevano idea che stava per arrivare la guerriera alata dell'admin (cioè io) che gli avrebbe fatto il culo per mettere IN la policy. Avevo appena trascorso quattro settimane di feroce indottrinamento sulla tech amministrativa di LRH ed ero lì per vederla applicata!

Comunque appena arrivata mi resi conto che si trattava solo di un branco di ragazzini hippy con la voglia di darsi da fare, mi calmai, li aiutai e li organizzai meglio. Lo feci con gentilezza, usare la mano pesante non sarebbe servito.

Completai gli ordini del mio progetto e tornai nel Connecticut.

Ci sono molte altre storie sul mio periodo come Executive Director Narconon CT, e di tanto in tanto le posterò.

Patty


Note di Martini:

1. Si veda anche "Caro Gavino...".

2. Hassan è l'autore di due libri molto utili sul mondo settario, "Mentalmente liberi" e "Releasing the Bonds", oltre che essere un esperto nel campo e un "assistente di uscita".

3. PDH : «abbreviazione di dolore-droga-ipnosi, una tecnica di modifica del comportamento usata dai militari e dai servizi di intelligence in cui dolore, droga o ipnosi, o qualsiasi combinazione dei tre, vengono usate per indurre l'individuo in uno stato in cui gli si possano inculcare suggestioni o comandi a livello inconscio. L'auditing di Dianetics può frantumare gli effetti del PDH.»

4. Si veda anche: Christiane F., i ragazzi dello Zoo di Berlino e il Narconon

 
 
 
INDICE
 
 
 

Copyright © Allarme Scientology. L'utilizzo anche parziale dei materiali di questo sito - testi, traduzioni, grafica, immagini, digitalizzazione e impaginazione - con qualsiasi mezzo e su qualsiasi supporto, non consentita senza il preventivo consenso scritto del gestore del sito. Per richieste e chiarimenti contattare: allarmescientology@email.it