In ottemperanza al provvedimento 08/05/2014 Garante per la protezione dei dati personali, si avvisa il lettore che questo sito potrebbe utilizzare cookie per fornire servizi e per effettuare analisi statistiche anonime. Proseguendo con la navigazione si accetta l'uso dei cookie.
La posizione della Chiesa Ortodossa Russa
 
Traduzione a cura di Martini.
 
 
 
 
 
 
La Chiesa Ortodossa Russa si oppone a Scientology

Interfax Russian News, 1 Marzo 1999.
 

MOSCA - La Chiesa Ortodossa Russa vuole «un'appropriata valutazione legale delle azioni indecenti» della comunità Scientologica russa, ha detto lunedì un portavoce della Chiesa.

Martedì la polizia ha perquisito gli uffici di quattro Scientologisti di Mosca, dopo che, la settimana scorsa, la comunità era stata accusata di aver condotto pratiche affaristiche illegali e aver organizzato «una associazione che abusa della privacy e dei diritti dei cittadini.»

Padre Vsevolod, portavoce del Patriarcato moscovita, ha detto a Interfax che la Chiesa Ortodossa Russa considera la Chiesa di Scientology una setta totalitaria socialmente pericolosa che influisce negativamente sulle persone, sulle loro famiglie e sulle relazioni sociali. «È precisamente per questo motivo che il Patriarcato non può in alcun modo collaborare o mantenere un dialogo con quell'organizzazione» ha aggiunto.

Vsevolod ha detto che gli Scientologisti sono penetrati nell'industria e nei governi locali, e stanno cercando di introdurre le loro pratiche amministrative che, dice, comprendono autorità rigorosa e informatori. Il portavoce ha detto che chi entra nella Chiesa di Scientology «cade nella completa dipendenza psicologica dei leader della setta». 

«Conservano schedari su tutti i nuovi convertiti, in cui annotano ogni fatto importante della loro vita, compreso impressioni dell'infanzia, complessi psicologici ed anche esperienze sessuali intime» ha riferito Vsevolod.

Un esperto del Patriarcato ha inoltre riferito che le autorità danesi stanno altresì prendendo misure legali contro gli Scientologisti. La setta di Scientology possiede «un tremendo ammontare di informazioni sulla gente, che farebbe invidia a qualsiasi servizio segreto» ha aggiunto l'esperto al corrispondente Interfax

«A prima vista gli Scientologisti cercano di aiutare i seguaci a sradicare complessi ed esperienze emotive profondamente sepolte nel loro subconscio. I moderni seguaci di L. Ron Hubbard [fondatore di Scientology] però chiaramente non sono psichiatri, psicologi o psicoanalisti professionisti. Mescolano i loro elementi con l'occultismo.» L'esperto ha riferito che gli psichiatri degli Stati Uniti, paese di origine di Scientology, non raccomandano a chi ha disordini mentali di rivolgersi agli Scientologisti per farsi curare.

 
 
 
 
 
 
Parla il Patriarca

ITAR-TASS News Agency - di Olga Kostromina, 3 Marzo 1999.
 

MOSCA - Il Patriarca Alexi II di Mosca e di Tutta la Russia ha detto che le misure di  legge ed ordine per proteggere i russi dalle sette totalitarie che si stanno prendendo nella contea sono vitali. Alla conferenza stampa di mercoledì, tenuta presso la sua residenza di lavoro di Mosca a Chisty Pereulok, ha detto che azioni legali come i procedimenti penali contro i Testimoni di Geova, ora in corso, e le recenti perquisizioni in un centro di Scientology a San Pietroburgo cercano di «scoprire che cosa queste sette stiano portando nell'anima della gente - bontà, pace o confusione e malvagità.»

Alexi ha detto inoltre che si tratta della logica che sta dietro la legge recentemente approvata in Russia sull'associazione religiosa, che prevede un periodo di 15 anni affinchè gruppi di proselitismo fuori dalle religioni più diffuse della Russia possano chiedere il riconoscimento finale. Mercoledì un tribunale distrettuale della Yakutia ha usato la legge per mettere al bando una setta pentecostale, sulla base dell'elusione della registrazione e perché impediva ai suoi convertiti l'assistenza medica e l'istruzione scolastica. 

«Molte sette mutilano l'anima umana, come testimoniato dalle molte lettere scritte al Patriarcato di Mosca da madri i cui figli sono finiti in una setta, e dall'esperienza del centro di riabilitazione per le vittime della mutilazione spirituale che opera presso la Chiesa della Trasfigurazione di Mosca» ha aggiunto Alexi.

Ha detto che il centro lavora per riportare le persone in grembo alla madre Chiesa. «Questa gente è in una bruttissima situazione. Gli è stato portato via tutto, appartamento, valori, denaro. Il periodo di riabilitazione è aggravato dal fatto che non hanno un tetto sulla testa, non hanno lavoro né mezzi finanziari» ha aggiunto il Patriarca.

Ha detto che Stato e Chiesa devono collaborare nel difficile compito della riabilitazione. Alexi II ha detto che alcune sette sataniche sono particolarmente cattive, aggiungendo di conoscere prove del fatto che hanno incendiato numerose chiese ortodosse, lasciando segni satanici sulla scena del delitto. «Non c'è sufficiente malvagità nel nostro paese senza moltiplicarla su base religiosa?» ha aggiunto.

 
 
 
 
 
 
La Russia mette gli Scientologisti sotto esame

AFP, 5 Marzo 1999.

MOSCA - il servizio segreto russo ha recentemente intensificato la sorveglianza sulla Chiesa di Scientology, tra sospetti che stia violando i diritti fondamentali dei suoi membri, usando violenza se necessario e sia coinvolta in affari finanziari illeciti. 

Il Patriarca Ortodosso russo Alexis II, questa settimana, ha dato il benvenuto alle recenti irruzioni della polizia in quattro dei locali di proprietà degli Scientologisti di Mosca. Ha detto che «potrebbero far luce su quanto queste sette ispirano nelle persone: carità e pace o confusione e malvagità.» Il pubblico ministero di Mosca ha iniziato i procedimenti contro gli Scientologisti citando la legislazione che copre le attività commerciali e le organizzazioni sociali e religiose. 

Chi fosse trovato colpevole di aver infranto queste leggi, rischia da due a tre anni di prigione e multe. 

Resoconti dei media dicono che gli Scientologisti russi potrebbero anche dover affrontare l'accusa molto più seria di spionaggio per conto di un paese straniero. L'ufficio stampa dell'FSB - successore del KGB sovietico - però, sentito dalla AFP, ha rifiutato di rispondere su quest'ultima accusa. 

«Si tratta solamente di dicerie per screditarci» ha dichiarato Alexei Danchenkov, portavoce del "Centro Umanitario Ron Hubbard" di Mosca. Ha fatto notare che «Gli Scientologisti hanno addirittura preso parte ad attività contro la CIA, negli Stati Uniti.» 
«Paghiamo le tasse, e il nostro personale non ha commesso reati175 ha aggiunto Danchenkov. 

L'FSB che, la settimana scorsa, ha perquisito gli uffici degli Scientologisti in collaborazione con la polizia tributaria ha trovato circa 15.000 fascicoli relativi ai membri, alcuni dei quali confiscati. 

«La maggioranza di questi dossier contengono solamente indirizzo, telefono e dettagli sui corsi a cui i nostri membri hanno partecipato» ha detto Danchenkov. «Alcuni fascicoli contengono informazioni confidenziali» sulla loro vita fornite dai membri stessi, ha aggiunto. 

Un ex membro della Chiesa di Scientology che ha parlato con la AFP a condizione di non essere identificato, ha detto che, su ordine dei leader del movimento, per parecchi mesi ha raccolto «informazioni su chi criticava Scientology, in modo particolare giornalisti e preti.»  Ha aggiunto che «la Chiesa di Scientology non è un movimento religioso, ed è organizzata su modello militare.» Le attività dei membri sono limitate strettamente all'apprendimento di quanta più possibile dottrina propagata da Ron Hubbard, il fondatore del movimento. «La denuncia di membri da parte di altri membri è una pratica di routine» ha detto. 

La Chiesa di Scientology è anche sotto stretto esame in Germania, dove le autorità dicono che usa "metodi quasi totalitari". Ha anche diffamato magistrati francesi. 

L'aprile scorso in Russia è stata aperta una inchiesta sul movimento di Scientology. 

«Corrisponde al desiderio di stabilire una singola ideologia in questo paese, quella della religione Ortodossa» ha detto Danchenkov, aggiungendo che i lavori di Ron Hubbard erano stati banditi dal KGB durante il periodo sovietico. «Certi leaders ortodossi hanno legami molto stretti con l'attuale regime» ha aggiunto. 

«La Chiesa Ortodossa non ha nulla a che vedere con queste irruzioni della polizia» ha dichiarato Aleksander Dvorkin, il direttore del centro di informazioni sulle sette, vicino alla chiesa ortodossa. «Ogni giorno ricevo telefonate da gente che accusa gli scientologisti di distruggere le loro famiglie» ha aggiunto. 

La Chiesa di Scientology ha ufficialmente iniziato gli affari in Russia nel 1993 e sostiene di avere 30.000 seguaci in tutto il paese. 

Martedì scorso la polizia di Mosca ha perquisito gli uffici principali del movimento Scientologista russo, come parte di un'indagine sulle attività finanziarie del gruppo nel paese. Spezzoni di immagini trasmesse dalla televisione russa hanno mostrato poliziotti armati che entravano nell'edificio Scientologista e controllavano i documenti dei suoi direttori americani. 

La polizia ha anche disperso una classe a cui partecipavano decine di scolari. 

Il capo USA del movimento Scientologista, il Reverendo Heber Jentzsch [1], ha protestato con l'ambasciatore russo a Washington dicendo che le irruzioni erano «molestia incostituzionale di membri di una religione pacifica.» 

Jentzsch, che risiede a Los Angeles, ha detto che, a parte «le affermazioni inventate da un 'ex membro'», le ragioni per l'irruzione e l'inchiesta «rimangono un mistero». Ha comunque insinuato che la Germania può aver influenzato la Russia a prendere queste misure contro la chiesa. 

«C'è il forte sospetto che i raids odierni siano stati causati dall'influenza tedesca», ha scritto Jentzsch nella lettera all'ambasciatore russo. 

Scientology, fondata dallo scrittore di fantascienza Ron Hubbard e con base a Los Angeles, negli Stati Uniti è riconosciuta come religione. 

Il governo russo, lo scorso febbraio, ha dato alle organizzazioni religiose straniere sei mesi di tempo per registrarsi, in base alla legge del 1997 che impedisce alle sette con meno di 15 anni di esistenza in Russia di cercare attivamente convertiti. 

In alcuni paesi occidentali Scientology è considerata una setta, compreso in Germania e Grecia dove le autorità contestano che i suoi leader cercano il profitto economico.

 

Note

[1] Heber Jentzsch sta per affrontare un processo in Spagna, dove rischia fino a 30 anni di carcere, per vari reati tra cui: associazione illegale contraria a libertà, sicurezza sul lavoro e salute pubblica, evasione fiscale, minacce, esercizio abusivo della professione, sequestro di persona, lesioni e altro. Si veda l'articolo di El Pais del 6 febbraio 1999.

 
 
 
INDICE
 
 
 

Copyright © Allarme Scientology. L'utilizzo anche parziale dei materiali di questo sito - testi, traduzioni, grafica, immagini, digitalizzazione e impaginazione - con qualsiasi mezzo e su qualsiasi supporto, non consentita senza il preventivo consenso scritto del gestore del sito. Per richieste e chiarimenti contattare: allarmescientology@email.it