In ottemperanza al provvedimento 08/05/2014 Garante per la protezione dei dati personali, si avvisa il lettore che questo sito potrebbe utilizzare cookie per fornire servizi e per effettuare analisi statistiche anonime. Proseguendo con la navigazione si accetta l'uso dei cookie.
La mobilitazione in corso

La morte della Mc Pherson solleva proteste sul Web.

Di Lucy Morgan, St. Petersburg Times, 14 Novembre 1998.

Traduzione a cura di Martini.

La morte di Lisa Mc Pherson ha guadagnato fama a livello mondiale.

Sono nate pagine Internet in Spagnolo, Italiano, Svedese, Norvegese, Francese e Tedesco che descrivono il suo decesso nelle mani della Chiesa di Scientology.

Critici di Scientology, da Copenhagen a San Francisco, scendono in strada portando cartelli che sollevano domande sulla morte della Mc Pherson avvenuta a Clearwater il 5 Dicembre 1995. Alcuni di quei critici saranno di nuovo a Clearwater quest'anno, per l'anniversario del decesso, per manifestare davanti agli edifici di Scientology.

L'interesse di Internet nel caso Mc Pherson cominciò quando il Dipartimento di Polizia di Clearwater postò sul Worldwide Web un annuncio che chiedeva informazioni sulla sua morte e sugli spostamenti di tre Scientologisti che potevano essere stati testimoni.

Alcuni siti Web pubblicano foto della Mc Pherson quando era viva, affiancate dalle foto dell'autopsia che mostrano i graffi e le ferite che aveva sulle mani.

Altri siti accludono le note dettagliate compilate quotidianamente dagli Scientologisti che si presero cura di lei negli ultimi giorni. Queste sono venute a galla durante la causa civile in corso, presentata contro la Chiesa di Scientology dalla famiglia della donna.

Parecchie pagine Web comprendono articoli di giornale pubblicati dopo l'accaduto, e sollevano quesiti su altre morti in Scientology avvenute al Fort Harrison Hotel. Critici di tutto il mondo manifestano davanti alle organizzazioni di Scientology con cartelli che fanno riferimento alla Mc Pherson, e distribuiscono volantini con i dettagli della sua morte e indirizzi di siti Web in cui trovare ulteriori informazioni.

"Una Storia di Successo di Scientology?" domandava un cartello con la foto di Lisa che il critico di Salt Lake City Deana Holmes portava lo scorso Settembre. "Gli ultimi 17 giorni di vita passati alla Mecca Spirituale di Scientology, www.lisamcpherson.org."

A Copenhagen, Catarina Pamnell distribuiva volantini che descrivevano "la verità vera su quanto accaduto a Lisa Mc Pherson."

A Riverside, California, rappresentanti della Chiesa di Scientology sono ricorsi in tribunale per fermare il critico Keith Henson che picchettava gli studi cinematografici della chiesa con un cartello di protesta per la morte della Mc Pherson. Il giudice ha rigettato le accuse sostenendo che Henson aveva il diritto di manifestare su una strada pubblica.

In parecchie città gli Scientologisti hanno organizzato "manifestazioni di vendetta" di fronte alle case dei critici che portavano cartelli di protesta per la morte della donna.

Un altro sito Web che parla di Lisa è www.xenu.com.

 
 
 
INDICE
 
 
 

Copyright © Allarme Scientology. L'utilizzo anche parziale dei materiali di questo sito - testi, traduzioni, grafica, immagini, digitalizzazione e impaginazione - con qualsiasi mezzo e su qualsiasi supporto, non consentita senza il preventivo consenso scritto del gestore del sito. Per richieste e chiarimenti contattare: allarmescientology@email.it