In ottemperanza al provvedimento 08/05/2014 Garante per la protezione dei dati personali, si avvisa il lettore che questo sito potrebbe utilizzare cookie per fornire servizi e per effettuare analisi statistiche anonime. Proseguendo con la navigazione si accetta l'uso dei cookie.
Germania 2007: preoccupazione, proposte di mettere Scientology al bando e fughe di minori

Breve rassegna stampa sulle novità tedesche.

Traduzione a cura di Martini, settembre 2007.

 



Preoccupazione in Germania per i centri di tutoring [doposcuola] di Scientology

Tratto da DW World, 28 luglio 2007

Secondo l'Associazione Tedesca degli Insegnanti di Scuole Preparatorie, il numero di gruppi Scientology che gestiscono centri di tutoring è triplicato negli ultimi dieci anni. [Gli insegnanti] sono preoccupati del rischio che corrono i bambini.

Heinz-Peter Meidinger, Direttore dell'Associazione Tedesca degli Insegnanti di Scuole Preparatorie, ha dichiarato che la sua associazione è a conoscenza di almeno trenta centri per lezioni private gestite da scientologist, i quali influenzano i propri alunni. Ha aggiunto che il numero potrebbe essere addirittura superiore.

Meidinger ha riferito che nei centri di tutoring gli scientologist potrebbero sfruttare la vulnerabilità dei ragazzi con difficoltà di apprendimento. Ha ammonito che gli allievi con problemi educativi potrebbero sentirsi inferiori, divenendo più suscettibili a Scientology.

Ute Erdsiek-Rave, Ministro dell'Istruzione dello stato di Schleswig-Holstein, si è detta allarmata dal crescente numero di rapporti sull'influenza Scientology sui ragazzi che frequentano lezioni private.

Meidinger ha riferito che l'influenza inizia quando un tutore o istituto comincia ad esempio offrendo lezioni di matematica o inglese spostando poi il centro dell'attenzione, aggiungendo che comunque la qualità accademica del tutoring è generalmente molto buona e a prezzi ragionevoli. Ma i campanelli d'allarme per studenti e genitori dovrebbero cominciare a suonare quando i tutori incoraggiano gli allievi a frequentare altre lezioni - spesso molto più costose - che promettono di trasformare chi li frequenta in "persone nuove".

Il tutoring è un business redditizio

In Germania attualmente esistono circa 4000 istituti privati di tutoring. Il mercato è esploso in anni recenti, probabilmente a causa della classificazione insoddisfacente ricevuta dalle scuole tedesche nei cosiddetti test PISA svolti dall'Organizzazione per lo Sviluppo e la Cooperazione Economica (OCSE) che ha analizzato la qualità dei sistemi educativi dei paesi industrializzati.

Il quotidiano Die Welt ha citato uno studio condotto dall'Istituto Tedesco per la Ricerca Economica, il quale ha evidenziato che uno studente su quattro dei 9,6 milioni iscritti alle scuole tedesche ricorre a lezioni private. Vale a dire circa 2,5 milioni di ragazzi in tutto il paese. Secondo Der Spiegel sarebbero uno su tre.

Marc Kinert, portavoce del Ministero della Famiglia tedesco, ha riferito che con la crescita del mercato del tutoring i genitori dovrebbero essere ancora più vigili sull'educazione dei propri figli: «I genitori dovrebbero sempre informarsi sulle attività dei propri figli e studiare attentamente gli opuscoli delle scuole private» ha aggiunto.

Essere informati su Scientology

Sabine Weber, portavoce di Scientology in Germania, ha riferito allo Spiegel che «Nel corso degli anni su Scientology sono state dette un sacco di bugie». Ha aggiunto che ritiene positivo che i membri dell'organizzazione contribuiscano ad aggiustare l'inadeguato sistema educativo tedesco.

«È una bella cosa che gli scientologist vogliano dare il loro contributo, ma dovrebbero agire a carte scoperte» ha commentato Meininger, aggiungendo che nel momento in cui offrono lezioni ai ragazzi dovrebbero dichiarare apertamente chi sono, e non tenerlo nascosto. «A volte gli opuscoli che offrono lezioni private citano casualmente il nome di L. Ron Hubbard, ma non dicono che si tratta del fondatore di Scientology».

Le critiche

In Germania Scientology viene spesso considerata una setta o un'impresa commerciale con interessi principalmente economici.

L'Ufficio Federale per la Protezione della Costituzione, il cui incarico consiste nel monitorare le attività anti democratiche nel paese, esercita attività di sorveglianza sul membri del movimento. Gli scientologist tedeschi hanno affermato di essere vittime di persecuzione religiosa e ridicolizzano la nozione secondo cui il loro movimento sia non democratico. «In nessun paese del mondo la Chiesa di Scientology è vista sotto la luce politica usata in Germania» ha detto la Weber in un'intervista.

Ma alla fine, dice Meidinger, la questione non riguarda la libertà religiosa. «Se le corti lo permettono, allora gli scientologist devono poter praticare la loro filosofia» ha commentato, «ma anche le istituzioni educative cattoliche o protestanti dichiarano la loro affiliazione religiosa».

Ha ammesso comunque che è difficile accertare qualità e contenuti delle lezioni poiché si tratta di attività individuali. Inoltre, i centri di tutoring non ricadono sotto l'autorità dei consigli scolastici. Chiunque ne può aprire uno.

Louisa Schaefer



Scientology prende di mira l'Europa tra nuovi appelli tedeschi per metterla al bando

Tratto da DW World, 9 agosto 2007

Un libro allarmante, nuove richieste per la messa al bando e il rifiuto alla proibizione: la controversa organizzazione di Scientology ha riempito le pagine dei media tedeschi ma è ancora decisa a fare proselitismo in Europa.

Ursula Caberta ha espresso il suo pensiero in modo forte e chiaro: «Scientology è un'organizzazione estremista e pericolosa che ha dichiarato guerra all'Europa». In quanto Commissario del Gruppo di Lavoro su Scientology di Amburgo, la Caberta viene considerata un'esperta della materia. Tiene sotto osservazione il gruppo dal 1992 ed ha appena presentato il suo nuovo libro, Schwarzbuch Scientology (Il Libro Nero di Scientology).

Come Udo Nagel, Ministro dell'Interno dello Stato di Amburgo, anche la Caberta sta chiedendo che l'organizzazione venga bandita.

"Militanza aggressiva"

Rappresentanti dei due maggiori partiti politici tedeschi - i Cristiani Democratici della CDU e i Socialdemocratici della SPD - si sono opposti alla messa al bando di Scientology, fondata nel 1950 dallo scrittore di fantascienza L. Ron Hubbard. I politici di Berlino hanno riferito che «non esiste una possibilità realistica» e che «non esistono prove sufficienti» per questo tipo di proibizione.

Volker Beck dei Verdi ha detto che il bando potrebbe essere attuato soltanto se si riuscisse a dimostrare che l'organizzazione di Scientology, con mezzi militanti o aggressivi, sta cercando di attuare scopi anti costituzionali

Alla conquista?

Da parte sua la Caberta dice di non avere dubbi che questo sia il caso di Scientology, mettendo l'accento sulla sua terminologia militare. «Secondo gli scientologist Germania, Francia e Belgio sono paesi oppressivi che dovrebbero essere conquistati» ha aggiunto. Fa poi notare che Tom Cruise, star hollywoodiana scientologist confesso, ha ricevuto una medaglia per il suo coraggio. «Quella onorificenza viene generalmente concessa per attività di guerra» dice.

«Scientology è pericolosa perché i metodi venduti sotto il marchio "Scientology" sono pericolosi per la salute dei clienti» sostiene Ingo Heinemann, portavoce dell'Associazione Federale di Informazione sulle Sette. «Possono creare dipendenza psicologica, e come conseguenza, i rapporti familiari possono risultarne distrutti». Ha aggiunto che ai non-scientologist vengono negati i diritti umani.

Sotto osservazione

Che tali argomentazioni possano servire per la proibizione dell'organizzazione, comunque, è controverso. Ad ogni modo, l'agenzia tedesca di intelligence sta tenendo d'occhio l'organizzazione in cinque dei sedici stati tedeschi.

Da un anno in Francia è in corso un caso legale per proibire l'organizzazione. Ma la Caberta ha dichiarato che la cosa non ha impedito agli scientologist di cercare di condurre opera di proselitismo in Europa.

Dal 2003 l'ufficio di Scientology di Bruxelles - bel situato tra i palazzi della Commissione Europea e del Parlamento Europeo - ha inseguito uno scopo centrale: fare in modo che l'organizzazione venga riconosciuta come religione ufficiale nel blocco europeo.

«Nel corso di un evento interno dell'organizzazione del 2006, agli attivisti è stato chiesto di sottoscrivere il giuramento di lavorare per ottenere un'immagine positiva di Scientology sui media» ha concluso la Caberta.

Marcus Bösch (als)



Fuga ad Amburgo

Tratto da Berlinonline.de, 29 luglio 2007

La figliastra del Direttore dell'org di Scientology è stata presa in custodia dall'Ufficio cittadino di Assistenza Sociale

Ursula Caberta, l'incaricata dal Senato di Amburgo al controllo delle attività' di Scientology della regione [Amburgo] ha informato la stampa berlinese che giovedì' la figliastra quattordicenne del Direttore dell'Org Scientology di Berlino si è recata ad Amburgo con il fratellastro di 25 anni, dove ha richiesto di usufruire della custodia dell'ufficio di assistenza sociale al fine di lasciare la controversa organizzazione. Domenica non si erano ancora avuti commenti dal Direttore dell'Org di Berlino.

Secondo la signora Caberta, la ragazza temeva che i genitori intendessero toglierla dalla scuola media che frequentava per mandarla in una scuola privata Scientology in Danimarca. «La ragazza dice di non volerlo. Sostiene di voler condurre la sua vita senza l'influenza di Scientology».

La Sig.ra Caberta ha riferito che la decisione della ragazza di «scappare ad Amburgo» è stata la scelta del fratellastro di lasciare Scientology. «Entrambi temevano che se il fratellastro avesse lasciato Scientology e lei fosse rimasta, sarebbe stato loro impedito di frequentarsi. Il fratello è la persona più importante nella vita della ragazza». I due giovani hanno perciò' progettato e attuato la fuga.

Secondo le regole di Scientology, quando una persona lascia l'organizzazione a chi resta viene fatto divieto di avere contatti con essa (pratica conosciuta come "disconnessione"). Esistono molti esempi noti dell'applicazione di tale politica.

L'ufficio [di monitoraggio delle attività di Scientology] di Amburgo ha dichiarato che a Berlino non esistono centri di accoglienza per i "bambini delle sette". Per questo motivo il ragazzo ha cercato un contatto ad Amburgo. Ha detto chiaramente di temere che se la ragazza fosse rimasta non sarebbe più' riuscita a lasciare Scientology. Ora che la quattordicenne è in un luogo sicuro, i genitori sono stati informati. «Adesso dobbiamo parlare con loro per trovare una soluzione al problema» ha dichiarato la Caberta. Il che è una procedura normale. È la stessa cosa che avviene quando, ad esempio, bambini maltrattati cercano la protezione dell'assistenza sociale. «La priorità ora è ciò che la ragazza vuole. Quello sarà il nostro parametro».

La ragazza è figlia di scientologist di lungo corso. Il padre è membro di WISE, la lobby imprenditoriale Scientology, e la matrigna è Direttore dell'Org di Scientology di Berlino. «Cercheranno di fare di tutto per riavere la figlia» ha detto la Caberta. Il fratellastro, essendo maggiorenne, è libero di fare ciò che vuole, ma potrebbe essere possibile sottrarre la ragazza alla custodia dei genitori, come è già avvenuto in un caso precedente. A differenza degli adulti, ai bambini non è data facoltà di scegliere se entrare in una "organizzazione plagiante" come Scientology. «In casi del genere lo Stato ha l'obbligo di proteggere il minore». È indubbio che il futuro di questo caso verrà osservato da vicino.

 
 
 
INDICE
 
 
 

Copyright © Allarme Scientology. L'utilizzo anche parziale dei materiali di questo sito - testi, traduzioni, grafica, immagini, digitalizzazione e impaginazione - con qualsiasi mezzo e su qualsiasi supporto, non consentita senza il preventivo consenso scritto del gestore del sito. Per richieste e chiarimenti contattare: allarmescientology@email.it