In ottemperanza al provvedimento 08/05/2014 Garante per la protezione dei dati personali, si avvisa il lettore che questo sito potrebbe utilizzare cookie per fornire servizi e per effettuare analisi statistiche anonime. Proseguendo con la navigazione si accetta l'uso dei cookie.
Heaven's Gate ringrazia Scientology

Dopo lo smantellamento della CAN, commettono un suicidio collettivo.

Da un intervento apparso su alt.religion.scientology, 21 Dicembre 1997.

© Traduzione Allarme Scientology, marzo 1998.

Agli inizi degli anni '70, negli Stati Uniti fu fondata un'associazione di persone e mezzi con lo scopo di fornire informazione sui "culti" e assistenza denominata Cult Awareness Network (CAN), divenuta nell'arco di venticinque anni di attività un importante punto di riferimento nel variegato panorama americano di nuovi movimenti religiosi e gruppi con caratteristiche settarie.

Nell'Ottobre del 1996, l'organizzazione è stata condotta alla bancarotta, smantellata e successivamente rilevata da un acquirente Scientologist. Attualmente è amministrata da personale collegato a Scientology, che ne ha mutato drasticamente l'orientamento. Alla vicenda abbiamo dedicato un ampio dossier. [1]

Poco tempo dopo, il 21 Dicembre dello stesso anno, un membro della ormai celebre Heaven's Gate è intervenuto con un comunicato pubblico sul newsgroup internazionale alt.religion.scientology, ringraziando Scientology a nome di tutti per la sua «coraggiosa azione legale contro la Cult Awareness Network», e al contempo condannando l'operato di quest'ultima, in particolare le preoccupazioni espresse dalla CAN circa presunte «attività settarie» dell'Heaven's Gate. L'affiliato scriveva da un account del sito Internet ufficiale del gruppo [2], facente capo alla società "Higher Source", che all'epoca commercializzava servizi informatici e costituiva la principale fonte di sostentamento della comunità religiosa diretta dal carismatico Marshall Applewhite.

Ironia della sorte, il 26 Marzo del 1997 - appena tre mesi dopo - Applewhite e 38 seguaci dell'Heaven's Gate (letteralmente "Porta del Paradiso") si sono suicidati in massa in una villa nelle vicinanze di San Diego, in California, al fine dichiarato di conseguire uno "stato evolutivo superiore" in una dimensione sovrannaturale, come recitava l'annuncio apparso sul sito Internet www.heavensgate.com poco prima dell'evento: «I nostri ventidue anni di scuola qui sul pianeta Terra finalmente giungono a conclusione: la "laurea" che ci permette di superare il Livello Evolutivo Umano. Siamo gioiosamente preparati a lasciare "questo mondo" e a partire con l'equipaggio di Ti.»

Sfogliando le pagine del volumetto apologetico dedicato al gruppo compilato da Massimo Introvigne per il CESNUR [3], fra le altre cose apprendiamo che i fondatori dell'Heaven's Gate cercavano di «convincere gli aderenti a rimanere nel gruppo e isolarsi dal mondo circostante»; uno degli insegnamenti consisteva nel «non porre domande inutili quando la risposta è ovvia»; esisteva qualcosa chiamato «"il tempo della tomba", in cui è obbligatorio rimanere parecchi giorni senza parlare, con il permesso di dire soltanto "sì", "no", "non so"»; i leader pretendevano che «i fedeli si vestissero tutti più o meno nello stesso modo, e di tagliarsi i capelli corti, così da cominciare ad abbandonare le distinzioni.»; inoltre, essi «rinunciano ai loro nomi umani, assumendo nuovi nomi. Questi ultimi finiscono tutti con il suffisso "ody" [...] preceduto da tre lettere: Tddody, Brnody, e così via.» Per entrare a far parte del gruppo era «necessario "bruciare tutti i ponti" con la precedente esistenza umana. Occorre infatti prepararsi a una vita completamente libera dalle affezioni umane, vissuta nella castità e nel celibato più totali». Secondo la dottrina del gruppo, «l'affezione più pericolosa [... è ...] l'attaccamento alla propria identità maschile o femminile, alla famiglia e alla sessualità»; pertanto, «complicati esercizi insegnano a superare qualunque forma di attaccamento alla propria condizione umana».

Di conseguenza, è comprensibile come, vivendo in un simile stato di alienazione e isolamento, educati per anni a disfarsi di ogni «attaccamento alla propria condizione umana» e dopo aver «bruciato tutti i ponti» con la loro esistenza precedente, i seguaci dell'Heaven's Gate abbiano "scelto" di emigrare verso la salvezza del Paradiso prospettato dal loro leader, attraverso un suicidio collettivo passato alla storia.

Riportiamo qui di seguito una traduzione della nota di ringraziamento diffusa dal gruppo, che ricalca la propaganda della stessa Scientology:

 
 
Grazie per l'azione legale contro la CAN

Questo è un plauso alla Chiesa di Scientology per la sua coraggiosa azione legale contro la Cult Awareness Network. Dal nostro punto di vista, nessun gruppo era tanto "sballato" nel giudicare gli altri come lo era CAN. Nessuna organizzazione era tanto fuori luogo nella sua condanna degli innocenti come lo era la CAN.

La CAN ha accusato il nostro gruppo di "attività settarie", promuovendo ogni sorta di bugie su di noi. Quando abbiamo chiesto di parlare con loro per correggere alcune di queste false accuse, hanno rifiutato di ascoltare. Il loro unico desiderio era esaminare i nostri registri contabili e, ironicamente, non abbiamo proprio nessun denaro di cui parlare. Non hanno compiuto alcuno sforzo per determinare i fatti, anche quando coloro che avrebbero potuto fornire questi fatti in modo accurato si trovavano letteralmente alla loro porta.

Speriamo che continuerete ad informare in favore della libertà di pensiero per tutti.

La storia prova che pressoché ogni pietra miliare concettuale oggi considerata "buona" era un tempo redarguita alla stregua di "sètta". Nelle fasi iniziali di ogni idea che ha costituito un significativo passo in avanti, sembra che l'incarnazione di una opposizione derivata da menti limitate le si sollevi contro per minacciare il suo diritto di esistere.

E allora grazie ancora da parte di quanti fra noi sono determinati a continuare la ricerca della Verità attraverso strade alternative. E un ringraziamento a coloro che sostengono il diritto degli altri di fare lo stesso.
 

Al Servizio del Prossimo Livello,

la cosiddetta "sètta degli UFO"

 
 
Note

[1] Vedi qui.

[2] Riportiamo l'header del messaggio:

Subject: Thanks for Actions Against CAN
From: "lah"
Date: 1996/12/21
Message-Id: <199612220630.AAA19074@SPACESTAR.NET>
Priority: normal
X-Mail2news-User: lah@heavensgatetoo.com
Comments: Authenticated sender is
X-Mail2news-Path: spacestar.net!t75b
Reply-To: rep@heavensgate.com
Newsgroups: alt.religion.scientology
X-Mailer: Pegasus Mail for Windows (v2.42a)

[3] Heaven's Gate - il paradiso non può attendere, di Massimo Introvigne, Elle Di Ci, 1997 - vedi qui, presso l'homepage del CESNUR.

 
 
 
INDICE
 
 
 

Copyright © Allarme Scientology. L'utilizzo anche parziale dei materiali di questo sito - testi, traduzioni, grafica, immagini, digitalizzazione e impaginazione - con qualsiasi mezzo e su qualsiasi supporto, non consentita senza il preventivo consenso scritto del gestore del sito. Per richieste e chiarimenti contattare: allarmescientology@email.it