In ottemperanza al provvedimento 08/05/2014 Garante per la protezione dei dati personali, si avvisa il lettore che questo sito potrebbe utilizzare cookie per fornire servizi e per effettuare analisi statistiche anonime. Proseguendo con la navigazione si accetta l'uso dei cookie.
Chi ha affogato il cane del giudice Swearinger? 

Di David Bird. Traduzione e note in corpo minore a cura di Harry.

 
 
 
 
 
 
La dichiarazione originale di Andrew Milne 
 
 
«Probabilmente la cosa più ridicola avvenne quando la Royal Scotsman, l'intera nave, dovette apprendere a sue spese l'ira del Commodoro [Hubbard]. Egli assegnò qualsiasi cosa che respirasse a bordo a una Condizione di Responsabilità. E questo voleva dire che alla mascotte della nave, il cagnolino Corgi, dovette essere applicato un pezzetto di straccio sporco attorno al collo, proprio come ogni essere umano portava un pezzo di stoffa grigia al braccio sinistro»
 
(Cyril Vosper, The Mindbenders, pagina 162 - Grazie a Peik J. Strömsholm per il suo intervento in merito a questo particolare e a Rita Rudner per la citazione)
 
 
Il nome "Andrew Milne" è presente nello staff della rivista di Scientology Freedom Magazine e altre pubblicazioni della CoS. Con tutta probabilità svolge compiti di pubbliche relazioni per conto dell'organizzazione nell'area di discussione alt.religion.scientology.

 

22 Agosto 1995 
  

Larry Wollersheim è un ex Scientologist che è stato espulso dalla Chiesa nel 1980 dopo aver abusato della sua affiliazione al gruppo per convincere degli Scientologist ad investire denaro in una serie di avventure finanziarie destinate a fallire in partenza.

 

Queste sono tattiche di PR NERA o "Dead Agenting" di L. Ron Hubbard:
 
 

«Non siate MAI d'accordo con un'inchiesta su Scientology. Siate SOLO d'accordo con un'inchiesta sugli attaccanti.  

[...]  

Questa è la procedura corretta:  

1. Identificate chi ci sta attaccando.  

2. Cominciate prontamente ad indagare per TRADIMENTO o peggio usando i nostri professionisti, non agenzie esterne.  

3. Manovrate la nostra risposta dicendo che diamo il benvenuto ad un'inchiesta.  

4. Cominciate a fornire alla stampa prove effettive di sporchi e luridi peccati sessuali degli attaccanti.  

Non sottomettetevi mai mansuetamente a un'inchiesta su di noi. Rendete la vita molto, molto dura a chi ci attacca»  

 
(HCOPL 25 Febbraio 1966 "Attacchi su Scientology")
 

Vedete ad esempio il numero 10/8/1996 della rivista Freedom Magazine, la cui lettura è altamente consigliata al fine di osservare queste tattiche all'opera.

In realtà, come ha sentenziato la corte a cui si è rivolto Wollersheim e che gli ha attribuito 2,5 milioni di dollari in risarcimento per abusi subiti - per i dettagli vedi ad esempio l'indagine del Los Angeles Times - Wollersheim, un tempo membro fedele ed entusiasta, se ne andò perché deluso da Scientology. In seguito fondò la F.A.C.T.NET, associazione che diffonde gratuitamente documentazione su gruppi con caratteristiche "settarie", in particolare Scientology, con oltre 600 megabyte di materiale critico consultabile on line.

Per un'esposizione della guerra legale tra questa associazione e Scientology, vedi la sezione Internet.
 
 

Documenti legali evidenziano come Wollersheim avesse una storia di disonestà e raggiro sia prima che dopo essere entrato in Scientology. 
 

Notate come l'autore del messaggio non faccia alcun riferimento a dove questa presunta documentazione possa essere consultata e verificata.
 
 

Ha lasciato molte vittime dietro di sé, e usato molti numeri di conto della previdenza sociale per coprire le sue azioni.   

Questa storia di disonestà è cominciata presto. Per scansare il servizio militare, fece finta di essere malato di mente, fra le altre cose, mettendo burro di arachidi nella sua biancheria intima e mangiandolo.

 

Di una serietà raggelante.
 
 

Ha lasciato dietro di sé una quantità di attività che poi sono fallite - spesso abbandonando gli investitori con le tasche vuote. Una di queste si occupava di vendere carne porta a porta - finché il Procuratore Distrettuale di Los Angeles non l'ha acchiappato con le mani nel sacco, condannandolo al pagamento di una multa di 10.000 dollari per violazioni della normativa sulla salute pubblica perché stava vendendo carne avariata. 

In seguito dette avvio a un commercio di quadri - ma non li distribuì mai. Quando ormai i conti della banca erano in rosso, aprì altre due compagnie, e dopo aver preso altro denaro dai soci, imbrogliò anche questi.  

Dopo essere stato espulso dalla Chiesa, Wollersheim creò la "Fit Stix", un'impresa con sede ad Aspen, in Colorado, che fallì a sua volta dopo che il denaro degli azionisti era stato completamente prosciugato, una volta che Wollersheim aveva spinto loro a credere che il prodotto fosse stato appoggiato da una personalità della televisione del calibro di Richard Simmons.  

In seguito Wollersheim si appropriò del lavoro di un fisico del Colorado e creò sotto lo pseudonimo di Robert Lawrence la "Dieta Aspen", destinata ad avere vita breve.

 

Avete qualche idea sul perché alle Vongole non piaccia quest'uomo?

Mi chiedo il motivo...
 
 

Wollersheim a questo punto cambiò tattica nel tentativo di fare un po' di soldi facili: intentò causa contro la Chiesa.
 

E qui viene il bello, perché la causa è stata guarda caso vinta dall'ex scientologo e la sentenza confermata in appello.
 
 

Questa volta il bersaglio delle sue storielle fu una Corte di Los Angeles. Nonostante Wollersheim inizialmente fosse riuscito ad ingannare il giudice e la giuria, quando la causa fu appellata nel 1986, la Corte d'Appello giudicò "ridicolo" il verdetto.
 

Vale a dire:
 
 

«Nel 1986 una giuria di Los Angeles ha stabilito che gli Scientologist hanno usato tattiche di Fair Game contro l'ex membro Larry Wollersheim, portandolo sull'orlo del collasso finanziario e mentale. Fu ordinato un risarcimento danni di 30 milioni di dollari. In Luglio la Corte di Appello dello stato ha ridotto l'importo a 2,5 milioni, ma ha rifiutato di mutare il verdetto»
 
(Los Angeles Times, serie del 24-29 Giugno 1990)
 

Ma sentite ora:
 
 

Senza ombra di dubbio, la causa Wollersheim è stata quella che ha scatenato la follia che ora ha investito le corti di Los Angeles, dove i fratelli Menendez, Rodney King e OJ Simpson fanno ormai da padroni. In quale altra corte potrebbero difatti Wollersheim e il suo avvocato entrare con della sostanza in polvere ancora ficcata nei loro nasi e con l'odore di marijuana, senza che nessuno lo noti o se ne preoccupi? 

Il verdetto Wollersheim è stato un duro affronto alla giustizia, giocato su quel tipo di ignoranza che alimenta l'intolleranza religiosa. 

Il verdetto è stato completamente screditato [?] - fondato com'era sulla testimonianza di cosiddetti 'esperti', le cui teorie di morte sono state da allora pesantemente rigettate dai loro colleghi e da altre corti.

 

Vuoi dire che avete perso?

ATTENTI ORA: l'affogamento del cane!
 
 

Ma esiste una parte ancora più buia di questo capitolo della storia di Wollersheim. Successive indagini [?] hanno evidenziato che il giudice e la giuria erano stati oggetto di una campagna di coperte e sporche manovre tesa a influenzarli negativamente contro la Chiesa.  

Wollersheim e il suo avvocato assunsero una squadra di "guardie di sicurezza" criminali, al fine di creare una presenza intimidatrice nella Corte. Il giudice di appello fu oggetto di una molestia particolarmente scandalosa che, come lo stesso rivelò in seguito a un reporter di una rivista giuridica nazionale, includeva l'affogamento del suo cane e il bucargli le ruote dell'auto.

 

Tra breve leggerete un estratto dell'articolo in questione.
 
 

Il giudice stesso più tardi ammise che era preoccupato delle molestie ricevute durante l'Appello, ma non svelò mai cosa stesse avvenendo o il suo pregiudizio nei confronti dei legali della Chiesa. 

Inoltre confidò che il verdetto della giuria era uno sbaglio ma rifiutò di prendere una qualsiasi azione poiché desiderava uscirne fuori.  

Parte degli atti presentati da Wollersheim al processo vertevano sull'accusa che egli fosse stato molestato dalla Chiesa. Proprio lui, che ha dedicato sin dall'inizio la sua vita a prendere per il naso la Chiesa e gli Scientologist. Avendo raggirato una corte, a quanto pare Wollersheim crede di essere al di sopra la legge.  

E le accuse di violazione di copyright alle quali ora Wollersheim deve rendere conto, ci portano ai nostri giorni.

  

Siccome Milne è troppo modesto, lasciate che vi spieghi un po' la cosa: la Chiesa deve a Larry W. circa 5.000.000 di dollari inclusi gli interessi. Questa è riuscita a svignarsela riciclando tutto il denaro di questa corporazione della CoS prima che il verdetto fosse finalmente annunciato...

«Nemmeno una piccola monetina da 10 cents per Wollersheim» era all'epoca il motto.

Dopodiché La Kieza denunciò Larry per il ruolo svolto come direttore della F.A.C.T.NET, per aver reso pubbliche le loro Skritture Sekrete.

Allude ai 'Livelli OT', che proprio in quegli anni sono divenuti di pubblico dominio.
 
 

Questa volta fece coppia con un convinto criminale e truffatore chiamato Steven Fishman.
 

Altro ex scientologo.
 
 

Fishman è stato arrestato dall'FBI e ha trascorso alcuni anni in prigione dopo aver cercato di incastrare la Chiesa di Scientology per una truffa di azioni che aveva combinato.  

Nel 1994 Robert Penny, l'altro collaboratore, è stato smascherato dal suo contabile per una frode ai danni dell'assicurazione: aveva ricevuto senza averne diritto una pensione di invalidità al 100% nonostante fosse in grado di lavorare a tempo pieno al mantenimento di un bollettino elettronico oltre che alla gestione di una piccola impresa di computer.

  

Bob Penny è laureato in sociologia ed è stato in Scientology per 13 anni, conseguendo l'altissimo "livello spirituale" OT 5, finché non è arrivata la disillusione e ha lasciato l'organizzazione (vedi qui per la sua biografia). Ci ha messo anni a riprendersi... e oggi è affetto da sclerosi multipla.
 
 

Questo imbroglione in cerca di denaro è ancora più audace.  
   
La banca dati è stata creata per fornire testimonianze "esperte" ai legali di cause civili. Pur di ottenere maggior credibilità, ha richiesto l'esenzione fiscale senza rivelare il vero scopo dell'organizzazione. 

Il legale ha pagato decine di migliaia di dollari estratti dai fondi di una compagnia di assicurazione per "servizi legali", e in cambio ha ottenuto una pronta sorgente di materiali da usare per la sua causa da questa caritatevole organizzazione "esentasse". La maggior parte di questo materiale è stata fornita dallo stesso legale.  

E oltre a spremere i fondi della compagnia di assicurazione, hanno anche sollecitato donazioni per la loro attività "caritatevole", offrendo inoltre copie dei materiali presenti nei loro computer dietro compenso. 

Ma la truffa definitiva è stata orchestrata quando hanno cercato di estorcere denaro alla Chiesa, che cercava di arrestare la disseminazione di false informazioni e le loro infrazioni di copyright. Ogni domanda di estorsione è stata rifiutata, e di fronte a queste tattiche terroristiche la Chiesa ha fatto reclamo alla Procura Distrettuale e a quella degli Stati Uniti. 

Ora la congiura è stata smascherata e giustizia sta venendo fatta - rapidamente e secondo la legge.

 

E, naturalmente, Milne è un esperto di giustizia, e obbedisce alla Legge "Wog"... quando questa è della sua parte.
 
  

Dalla rivista The American Lawyer 

Estratto da Le Due Facce di Scientology, "The American Lawyer", numero del Luglio/Agosto 1992, pagine 75-82, di William W. Horne.

Pagina 77, colonna 2:
 
 

La corte superiore della California presieduta dal giudice Ronald Swearinger, che si occupa della causa Wollersheim, descrive la causa in se stessa come tutto fuorché normale: l'avvocato della Chiesa [Earle] Cooley e il suo co-aiutante legale, il defunto John Peterson, hanno presentato senza successo durante la causa una quantità di "mandati e mozioni" nel tentativo di fermarla, secondo il Giudice Swearinger. Solo in tre giorni di processo, afferma, hanno tentato di farlo dichiarare nullo, basandosi su "una qualche conversazione segreta che ho avuto con qualcuno di cui non avevo mai sentito parlare". Inoltre hanno intrapreso un'azione legale federale Sezione 1983 per i diritti civili sia contro di lui che il giudice che si occupava del caso prima di lui, aggiunge Swearinger, sulla base del fatto che col permettere che la causa arrivasse al processo i giudici stavano violando i diritti civili della chiesa (Cooly conferma che l'azione legale Sezione 1983 e la mozione per la squalifica sono state presentate).  

Ma il racconto delle stranezze collegate alla causa Wollersheim raccontate da Swearinger vanno al di là degli incartamenti legali: «Per tutta la durata del processo sono stato pedinato in varie occasioni... e durante le mozioni per l'appello.», dichiara il giudice. «Si è ricorso ad ogni sorta di espediente nel tentativo di intimidirmi, e sono avvenute una quantità di circostanze insolite durante l'appello. I copertoni della mia auto sono stati perforati. Il mio collie è stato affogato nella piscina di casa. Tuttavia non è avvenuto niente di troppo minaccioso, e così non mi sono granché curato di queste storie ridicole»  

L'ufficiale della Chiesa Kurt Weiland nega strenuamente le affermazioni di Swearinger: «L'accusa che la chiesa abbia qualcosa a che fare con questi fatti è assolutamente oltraggiosa»   

Il legale per le libertà civili Eric Lieberman, partner dello staff di dodici legali di New York Rabinowitz, Boudin, Standard e Krinsky & Lieberman, che hanno lavorato sull'appello della causa Wollersheim e hanno rappresentato la chiesa per 14 anni, affermano che le accuse di Swearinger sono soltanto un altro esempio di quel pregiudizio giuridico contro il quale la chiesa deve opporsi. «Questo è molto, molto sconveniente!» ha esclamato, «Anche se le dichiarazioni del giudice fossero vere, è il massimo dell'indecenza per lui continuare a presiedere al caso»

 

Fine dell'estratto. 

Notate come funziona la cosa. È un po' come se qualcuno che difendesse in giudizio un assassino che abbia ucciso i suoi genitori cercasse di mitigare la cosa con l'argomentazione che ora questo è diventato orfano. Prima molestano un giudice; adesso, se questo osa lamentarsi - anche qualora avanzasse delle imputazioni penali e queste fossero provate corrispondenti al vero - deve ugualmente essere rimosso dal caso per incompatibilità poiché ha un conflitto personale con una delle parti.

Non ci sono state imputazioni penali poiché, all'epoca, non esistevano testimoni che potessero provare alcunché di definito. Mi è stato riferito che il giudice ha vissuto i 5 o 6 anni successivi all'appello in uno stato di ragionevole buona salute, finché non è morto di un improvviso attacco di cuore all'età di 66 anni.
 
  

Dall'Affidavit Fishman 

Ciò che è realmente accaduto!
 
Steven Fishman è un ex scientologo di alto livello che lavorava nell'OSA, l'Ufficio degli Affari Speciali che ha sostituito il vecchio G.O., Guardian's Office, quando negli anni '80 undici alti Scientologist, insieme alla moglie di Hubbard, finirono in carcere per aver infiltrato uffici privati e governativi - vedi l'indagine della rivista TIME, Maggio 1991.

Estratto dalle pagine 7, 8 e  9: 
 
 

Il signor Leibowitz è di White Plains, Westchester, New York, e stava lavorando come interno all'Ufficio degli Affari Speciali per la Chiesa di Scientology.  
 

La loro unità di intelligence. La Repubblica, venerdì 10 Aprile 1998, a pagina 17, citando un rapporto diffuso dalla Germania, scrive che è «sistematicamente dedita a pratiche di spionaggio, di infiltrazione nelle istituzioni e nell'economia, calunnie e minacce contro i nemici della setta».
 
 

Mi disse che il primo nome di sua madre era "Doris", e che aveva un complesso perché era molto piccola. Ricordo anche che l'anno di nascita di Lenny Leibowitz era il 26 Ottobre 1949, perché era esattamente un mese più grande di me. Durante il corso [di Scientology] su come maneggiare "un problema del tempo presente", dove nello specifico stavamo studiando argomenti relativi a L'Abilità di Maneggiare la Responsabilità [corsi impartiti ai membri], il signor Leibowitz mi rivelò che stava incontrando difficoltà a digerire il fatto di aver affogato un cane. Mi informò che il cane era un collie e che il suo nome era "Duke", e che apparteneva a un certo Giudice Swearinger che viveva sulle colline, a Los Angeles. Quando tirò fuori questa cosa, feci passare il signor Mr. Leibowitz attraverso i "rudimenti" così da poter andare avanti con il corso e non perdere tempo. 

Mentre percorrevamo i rudimenti, Lenny Leibowitz mi raccontò che stava guidando verso la casa del Giudice a bordo di una vecchia Jeep bianca Cherokee con un altro interno dell'Ufficio degli Affari Speciali di Scientology. L'interno che lo condusse alla casa del Giudice si chiamava Clarice Guidice. Mi rivelò che questo era un internato dell'Org di Milano in Italia, e che parlava con un marcato accento italiano. Mi descrisse questa persona come una ragazza sui vent'anni, che aveva una "grossa pancia di porcellana". In seguito affermò che lei non era la proprietaria della jeep bianca, ma piuttosto l'auto di un senior membro dello staff dell'Ufficio degli Affari Speciali di Los Angeles. Il signor Leibowitz aggiunse che Clarice Guidice aveva qualcosa che chiamava una "licenza di guida internazionale". Ricordo questo particolare con molta chiarezza perché non avevo mai sentito parlare di una "licenza di guida internazionale" prima d'ora. 

Il signor Leibowitz mi disse che quando arrivò dal giudice, raggiunse il retro della casa mentre Clarice Guidice era nella jeep al posto di guida. Leibowitz così gettò il cane nella piscina e "stette su di lui" finché non annegò. Si lamentò anche che i suoi vestiti erano tutti bagnati e che stupidamente non si era portato dietro un cambio. Mi informò che gli fu ordinato di affogare il cane da Kendrick "Rick" Moxon dell'Ufficio degli Affari Speciali della Chiesa di Scientology Internazionale. Dichiarò anche che il signor Moxon l'aveva informato che se «se non lo fai, qualcun altro lo farà [al tuo posto]».

 
 
Milne va completamente fuori di testa 

Dopo la diffusione della dichiarazione giurata di Steven Fishman, sentite un po' come l'ha presa Andrew Milne:

 
 
15 Novembre 1995 
  

Cory Brennan scrive: 

Forse Cory ci può dire cosa pensa del collie "Duke" del Giudice Swearinger affogato in una piscina da uno Scientologist.  
  

Andrew Milne gli risponde:   

Sì, te lo dirò. Penso siano un mucchio di fesserie. E mi pare che al momento vi sia un'ipotesi più probabile, e sempre un po' più di evidenza che qualcuno come te, o Larry Wollersheim, per esempio, abbia affogato il cane del Giudice Swearinger. Larry di certo aveva molto da guadagnarci, se fosse riuscito con successo ad incolpare gli Scientologist. O può essere stato qualcuno che in passato aveva ricevuto un brutto tiro da Swearinger. Qualche volta i Giudici si portano dietro questo genere di matti.  

La fonte di questa voce a proposito del cane è Steve Fishman, un noto psicotico e bugiardo compulsivo. 

Fishman ha davvero partorito un intero scenario completamente fuori contesto. Non gli ci è voluto molto, visto che è stato condannato per frode e ostruzione della giustizia in connessione ai suoi tentativi di incastrare la Chiesa. Dio solo sa su quale pianeta Fishman pensa di vivere, e soltanto lui è la sorgente di questa storia insensata sul cane.  

Per architettare la sua storia, Fishman si è avvantaggiato del fatto che il giudice in questa causa aveva dei forti pregiudizi nei confronti della Chiesa. E questa è un'altra storia a parte.  

Il veterinario del giudice gli aveva detto che il suo cane era vecchio, e che era caduto dentro la piscina dopo essere morto di un attacco di cuore.

 

Ahahahahaahah!!!
 
 

Non-Milne spiega meglio! 

Concludiamo la storia con una gustosa parodia inviata in rete da un utente che si firma "Non Andrew Milne".
 
 

C'è stata un sacco di disinformazione diffusa dai detrattori della Chiesa su A.R.S. riguardante la morte del cane Duke del Giudice Swearinger. Queste voci sono false e vengono usate semplicemente per infangare la reputazione della Chiesa.  
   
Duke era un criminale patentato, risentito verso la Chiesa e i suoi molti membri. Usava infatti tutti i mezzi possibili per danneggiare quelli che si prendevano cura di lui e quanti lo circondavano.  

Nel 1978 Duke fu incarcerato nel Canile della Città di Los Angeles dopo essere stato preso mentre rovistava fra i bidoni della spazzatura di un ristorante vietnamita nella parte alta di Los Angeles. L'Accalappiacani che catturò Duke scrisse nel suo rapporto che questo, un randagio, si era degradato al punto di mangiare avanzi dalla mondezza pur di sopravvivere.  
   
Alcune settimane dopo, la famiglia Swearinger adottò lo sporco e puzzolente Duke e lo portò dentro la loro casa. Al tempo dell'adozione non erano informati del "losco passato" di Duke. 

Duke era trattato bene presso la famiglia Swearinger, ma la sua parte criminale sarebbe venuta fuori in loro assenza.  

La priorità di Duke dopo l'adozione fu quella di trovare e assicurarsi una scappatoia attraverso la quale poter andare e venire dalla proprietà dei Swearinger senza che questi lo sapessero. Col pensiero dei crimini che avrebbe potuto commettere, velocemente scavò una buca sotto una sezione del recinto di casa Swearinger.  

Nei mesi e anni che seguirono, Duke potè così lasciare la casa e commettere crimini e atti di vandalismo ai danni dei vicini.  

Durante una delle sue "gioiose scorribande criminali", nell'anno 1983, incappò per caso in una Missione della Chiesa di Scientology stabilita in quell'area. Dopo aver visto lo stato immacolato del prato all'inglese, avvertì nel suo cuore un profondo odio e cominciò a defecare sul praticello ben tenuto. Fortunatamente, il direttore della Missione in quel momento stava guardando fuori dalla finestra, e denunciò Duke nella speranza di salvare la Missione da altri atti vandalici.  

Duke fece così voto che si sarebbe vendicato della Missione e della Chiesa di Scientology. Lui e altri suoi tirapiedi criminali furono spesso visti spiare la Missione, e furono inseguiti molte volte da pronti membri dello staff.  
   
Nel 1985 il Giudice Swearinger, il proprietario di Duke, stava presiedendo una causa legale contro un gruppo di criminali che stavano cercando di frodare la Chiesa. Una coppia di Scientologist che stava lavorando per Kendrick Moxon, un avvocato che difendeva la Chiesa nella sua battaglia giudiziaria, una sera tardi stava distribuendo importanti documenti al Giudice Swearinger a casa sua, quando Duke decise di prendersi la sua vendetta.  

I due innocenti Scientologist si erano fermati per riacquistare l'orientamento dopo essere accidentalmente entrati nel cortile posteriore della casa del Giudice. Il criminale cane Duke calcolò accuratamente il momento e saltò dentro la piscina del Giudice. L'intento di Duke era quello di sacrificare la sua vita nel tentativo di incolpare della sua morte gli innocenti Scientologist. Uno di questi, che era una guardia del corpo addestrata, saltò dentro la piscina e cercò di salvare il follemente criminale Duke.  

Come potete vedere, Duke è stato vittima della sua natura criminale e dell'intolleranza verso la libertà di religione.

 
 
 
INDICE
 
 
 

Copyright © Allarme Scientology. L'utilizzo anche parziale dei materiali di questo sito - testi, traduzioni, grafica, immagini, digitalizzazione e impaginazione - con qualsiasi mezzo e su qualsiasi supporto, non consentita senza il preventivo consenso scritto del gestore del sito. Per richieste e chiarimenti contattare: allarmescientology@email.it