In ottemperanza al provvedimento 08/05/2014 Garante per la protezione dei dati personali, si avvisa il lettore che questo sito potrebbe utilizzare cookie per fornire servizi e per effettuare analisi statistiche anonime. Proseguendo con la navigazione si accetta l'uso dei cookie.
Raggiunto l'accordo per un caso di discriminazione sul lavoro
 
Di Robert Tharp.
 
Star-Telegram, 3 Dicembre 1999. Traduzione a cura di Martini.
 
 
«In sei si dividono i 150.000 dollari dell'accordo tra una clinica veterinaria di Arlington - accusata di discriminazione - e gli ex dipendenti.»
 
 
Arlington - una clinica veterinaria di Arlington si è accordata per concludere una causa federale per discriminazione sul lavoro pagando un risarcimento complessivo di 150.000 dollari a sei ex dipendenti, i quali affermavano che le promozioni erano collegate alla partecipazione a sedute di formazione della Chiesa di Scientology.
 
L'accordo è parte di un vertenza scaturita da una denuncia per discriminazione del Marzo 1997, presentata alla Commissione per le Pari Opportunità sul Lavoro da un dipendente della I-20 Animal Medical Center.
 
Altri cinque ex dipendenti si erano in seguito aggiunti nella causa legale, presentata nel mMrzo del 1998. In Ottobre erano falliti i tentativi per mediare la disputa, e il dibattimento era previsto per lunedì, ma è stato raggiunto un accordo. Martedì il giudice federale distrettuale Joe Kendall ha approvato l'accordo.
 
Gli ex dipendenti della clinica situata al 5800 block di West Interstate 20 hanno affermato di aver subito pressioni per partecipare a programmi di formazione professionale sviluppati dalla World Institute of Scientology Enterprises. [WISE]
 
I dipendenti, nella loro causa, hanno sostenuto che promozioni, aumenti di stipendio e bonus erano vincolati alla partecipazione a queste attività.
 
La causa è stata intentata contro la clinica veterinaria, e non contro l'organizzazione della chiesa. Aveva lo scopo di ottenere un risarcimento per gli ex dipendenti, e sanzioni per la discriminazione.
 
Spencer Robinson, avvocato di Pine Bluff, Ark., che rappresentava la clinica, ha detto che si è raggiunto l'accordo perché un lungo processo avrebbe potuto rivelarsi assai più costoso. Non è stato possibile raggiungere gli amministratori della clinica per avere un commento. "La nostra posizione è molto semplice", ha detto Robinson. "La I-20 si è accordata perché, economicamente parlando, aveva senso".
 
L'accordo non è una ammissione di colpa, e Robinson ha negato che qualsiasi dipendente sia mai stato oggetto di discriminazione. Robinson ha detto che dall'archivio non risultano lamentele inoltrate prima che gli ex dipendenti che hanno denunciato le pratiche dessero il via alla causa. "Non abbiamo mai ammesso di aver fatto nulla, pertanto non ha senso dire che non discrimineremo in futuro", ha aggiunto.
 
Oltre all'accordo finanziario, la clinica ha accettato di non tenere più insegnamenti o formazione religiosa presso la struttura, di organizzare incontri che informeranno i dipendenti sull'accordo, spiegheranno i loro diritti e come presentare lamentele, ha detto Devika Dubey, avvocato senior presso la Commissione per le Pari Opportunità sul Lavoro. "Desideravamo risarcire queste persone per ciò che hanno passato, e la EEOC vuole assicurarsi che ciò a cui sono stati sottoposti questi dipendenti non succeda ad altri, in futuro", ha aggiunto Dubey.
 
La Chiesa di Scientology è stata fondata nel 1954 dall'autore di fantascienza L. Ron Hubbard. Secondo il Penguin Dictionary of Religions, Scientology si basa sull'idea che le persone hanno un'anima o spirito immortale - chiamato "Thetan" - che passa di vita in vita. Il sacramento principale degli Scientologisti è l'"auditing", in cui il "Thetan" viene ripulito dalle esperienze dolorose del passato.
 
"Questo caso non concerne Scientology", ha dichiarato Robert Canino, legale regionale per la Commissione delle Pari Opportunità sul Lavoro. "Ha riguardato l'imposizione di una particolare credenza a persone che non volevano accettarla".
 
 
 
INDICE
 
 
 

Copyright © Allarme Scientology. L'utilizzo anche parziale dei materiali di questo sito - testi, traduzioni, grafica, immagini, digitalizzazione e impaginazione - con qualsiasi mezzo e su qualsiasi supporto, non consentita senza il preventivo consenso scritto del gestore del sito. Per richieste e chiarimenti contattare: allarmescientology@email.it