In ottemperanza al provvedimento 08/05/2014 Garante per la protezione dei dati personali, si avvisa il lettore che questo sito potrebbe utilizzare cookie per fornire servizi e per effettuare analisi statistiche anonime. Proseguendo con la navigazione si accetta l'uso dei cookie.
«Tutti hanno diritto di manifestare liberamente il proprio pensiero con la parola, lo scritto e ogni altro mezzo di diffusione. La stampa non può essere soggetta ad autorizzazioni o censure» 
 
(Costituzione della Repubblica Italiana, art. 21)
 
 
13 marzo 1998

In questo spazio ospitiamo articoli pubblicati da testate giornalistiche di rilievo, rapporti governativi, sentenze di tribunale, dichiarazioni giurate accluse a procedimenti giudiziari, testimonianze di ex membri e saggi a opera di critici di Scientology.

Per quanto concerne le traduzioni, i testi che presentiamo sono disponibili su Internet da diversi anni: intendiamo solo renderli accessibili a chi non conosce la lingua inglese. Non siamo traduttori professionisti, abbiamo fatto del nostro meglio. Il lettore voglia pertanto scusare eventuali errori, incongruenze o la traduzione non appropriata di terminologia medica, psicologica, legale, scientologica o specialistica in genere.

I brani che proponiamo contengono informazioni interamente di dominio pubblico (reperibili nelle biblioteche - comprese le citazioni testuali riportate tra virgolette tratte dall'impianto dottrinale del gruppo o l'esposizione e discussione di taluni "materiali confidenziali" di Scientology) e opinioni personali di singoli autori basate su documentazione, letture critiche ed esperienze personali.

È nostro desiderio mettere a disposizione del pubblico italiano una biblioteca di informazione critica sull'organizzazione Scientology, quanto più completa e aggiornata possibile, che raccolga interventi di vario indirizzo e natura.

Decliniamo ogni responsabilità in merito alla veridicità o accuratezza delle informazioni e punti di vista degli autori che presentiamo a scopo informativo e di ricerca, rimandando al lettore il giudizio circa la validità e attendibilità dei contenuti. Sottolineamo inoltre che il pensiero di singoli autori non necessariamente rispecchia il nostro sentire.

Che ciascuno possa manifestare liberamente le proprie convinzioni, prerogativa fondamentale di un paese che voglia chiamarsi democratico, senza ostacolare o limitare il diritto dell'altro: la libertà di espressione è uno dei beni più preziosi che abbiamo.

Invitiamo gli aderenti a Scientology a intervenire nei dibattiti pubblici sull'argomento e a manifestare i loro punti di vista usufruendo del pari diritto alla libertà di parola. Siamo naturalmente disposti a pubblicare nelle nostre pagine lettere contenenti precisazioni e/o critiche.

Auguriamo alle persone attualmente coinvolte in Scientology di fare tesoro di ciò che di positivo ha scritto o fatto il fondatore L. Ron Hubbard. Riteniamo che la maggior parte di loro siano brave persone in buona fede, mantenute volontariamente nell'ignoranza più completa in relazione alle reali credenze, storia e attività dell'organizzazione a cui hanno scelto di appartenere.

Da parte nostra non vi è alcuna animosità o risentimento nei confronti degli scientologi, né osteggiamo le credenze del gruppo (lo dimostra il fatto che sosteniamo in via di principio la Free Zone, associazione internazionale di ex scientologi che praticano liberamente parte degli insegnamenti di Hubbard al di fuori dell'organizzazione madre), ma non possiamo tacere sugli aspetti spiacevoli di un'organizzazione molto attiva anche nel nostro paese.

Riteniamo infine che soltanto una minoranza dei gruppi dai tratti religiosi operanti possa dirsi controversa o costituire un problema di rilevanza sociale. Auspichiamo pertanto la più ampia libertà di credo, nel nome del pluralismo religioso e della libertà di coscienza.

Nella speranza di fare un buon lavoro, e in difesa dei diritti umani.

13 marzo 2001: Buon Compleanno, Allarme!

 
 
 
 
 
 
I curatori di questo spazio sono ben disposti ad ascoltare rimostranze civili da parte di Scientology e dei suoi legali circa il materiale che viene pubblicato, e intervenire per rimediare a eventuali errori e involontarie violazioni di copyright, uso improprio di simboli e marchi registrati o "segreti commerciali". Siamo inoltre favorevoli alla pubblicazione di rettifiche e comunicati stampa da parte degli addetti alle pubbliche relazioni dell'organizzazione o suoi rappresentanti.

Le nostre pagine informative non sono associate o affiliate in alcun modo o forma alle società, corporazioni o entità collegate e/o controllate da Scientology.

Non costituisce reato riportare a scopo illustrativo e di recensione immagini o citazioni verbali tratte dalla nomenclatura del gruppo.

Non è nostra intenzione violare alcuna proprietà intellettuale di Scientology.

Il simbolo di Scientology, Scientology, Dianetics e L. Ron Hubbard sono marchi d'impresa e di servizio di proprietà del Religious Technology Center. Tutti i diritti sono riservati. Per informazioni estensive sui trademark dell'organizzazione potete consultare questa pagina.

 
 
 
INDICE
 
 
 

Copyright © Allarme Scientology. L'utilizzo anche parziale dei materiali di questo sito - testi, traduzioni, grafica, immagini, impaginazione e codice html - con qualsiasi mezzo e su qualsiasi supporto, non consentita senza il preventivo consenso scritto del gestore del sito. Per richieste e chiarimenti contattare: allarmescientology@email.it